Martedì, 21 Marzo 2017

Recensione: The Jesus and Mary Chain - Damage and Joy, 2017

the-jesus-and-mary-chain-damage-and-joy.jpg
Onestamente non so dire perché la gente sia tanto affascinata dalle reunion. Tanto più in ambito rock, dove tutto spesso viene bruciato in un momento che è quell’esatto momento in cui la storia accade. E che è un attimo magnifico o terrificante, comunque irripetibile. I J&MC quel momento lo hanno avuto nel 1985. A non voler essere avari diciamo dall’estate del 1984 a quella del 1987, che pur presagendone già la fine disastrosa, ci appassionammo anche a Darklands. Nonostante qualche buon spunto, fu molto difficile affezionarsi ai successivi. [Read More…]

Venerdì, 10 Marzo 2017

Recensione: Spidergawd - IV (2017)

spidergawd-2017.jpg
Prosegue a ritmi serrati la sequenza zeppeliniana degli album degli Spidergawd, filiazione dei Motorpsycho giunta al quarto album in quattro anni, dimostrando una fertilità produttiva e un livello di eccellenza pari a quelle del gruppo madre. [Read More…]

Lunedì, 6 Marzo 2017

Recensione: Dome La Muerte E.X.P. - Lazy Sunny Day (2017)

dome-la-muerte-exp-lazy-sunny-day.jpg
Dome La Muerte è uno che non ama scrollarsi gli stivali. E così quando passa, e di strada ne ha macinata tanta, lascia sabbia e polvere dietro di se. Ce n’era già nei dischi dei suoi Not Moving e qualche impronta c’è sempre stata nei suoi dischi successivi, con e senza i Diggers. [Read More…]

Venerdì, 24 Febbraio 2017

Recensione: Thee Fuzz Warr - Emporium & Overdose (2017)

emporium-and-overdose.jpg
Il rumore è simile a quello di casa mia, ore 15,00 circa. Quando metto su i dischi dei Fu Manchu e l’inquilino che occupa l’appartamento attaccato al mio ha i bimbi che dormono e pare non gradire. Oppure quello delle 15,30. Quando, mosso da compassione, decido di togliere il disco dei Fu Manchu e di metterne su uno degli Oh Sees. E il vicino, irriconoscente, pare non gradire neppure questo. [Read More…]

Giovedì, 23 Febbraio 2017

Recensione: The Molochs - America’s Velvet Glory, 2017 (full album stream)

the-molochs-americas-velvet-glory.jpg
Non lo so se fa figo ascoltare i Molochs. Fa figo? Probabilmente no. Nel senso che non è che facciano copertine di quelle che le mostri a qualcuno e lo stendi a terra. Stavolta peggio che la prima, a dirla tutta. Perché Cameron Gartung e Ryan Foster hanno deciso di metterci la faccia. E si sono messi in posa non come se dovessero fare una foto per la copertina del loro secondo album ma come se avessero deciso, un po’ a malavoglia, di cambiare la foto profilo su Facebook. [Read More…]

Martedì, 21 Febbraio 2017

Recensione: Il Pan del Diavolo - Supereroi (2017)

il-pan-del-diavolo-supereroi.jpg
Al quarto album il duo palermitano ha deciso di camminare sulle ortiche. Pubblicizzare l’arrivo del nuovo disco strombazzando la collaborazione con Piero Pelù è infatti una di quelle operazioni atte a dividere in fazioni già prima di aver ascoltato i risultati. Che è, peraltro, uno degli sport più praticati in Italia. [Read More…]

Mercoledì, 15 Febbraio 2017

Recensione: My Escort - Canzoni in ritardo (2016)

canzoni-in-ritardo-myscort.jpg
Ecco l’ascolto pop per eccellenza. E la mia eccellenza ha un significato letterale e non di scena. L’eccellenza (anche un poco esagerando) la raggiungono i ragazzi dei My Escort con un disco pop d’autore dove i suoni e i testi sono un tutt’uno con le melodie e la personalità. Resta solo da lasciare al proprio gusto il potere di decifrare un voto favorevole o meno, ma indubbiamente un disco come Canzoni in ritardo non può che essere accolto con molto rispetto e tantissima stima. [Read More…]

Martedì, 24 Gennaio 2017

Recensione: Michele Cristoforetti - Muoviti (2016)

michele-cristoforetti-2016.jpeg
Ci troviamo di fronte a un pop classico, sdoganato da più parti e in diverse salse. Questa volta è il turno del cantante trentino Michele Cristoforetti che inserisce nella forma canzone popolare dell’era moderna qualche ingrediente di personalità e di gusto che sinceramente mi ritrovo a sottolineare anche io, al pari di gran parte della critica che già si è espressa su questo disco. [Read More…]

Recensione: Margherita Zanin - Zanin (2016)

margherita-zanin-2016.jpg
L’ascolto di questo esordio di Margherita Zanin mi lascia in più momenti felice e senza parole. Non sto esagerando e non è una reazione da invasato ne tanto meno voglio restituire a questo disco più di quel che merita. Di sicuro dietro troviamo Roberto Costa a guidare la produzione e questo significa già che non è proprio farina di un sacco caricato sulle spalle di un artista emergente. Ma va anche detto che la Zanin, per quanto giovane, non è per niente alle prime armi, anzi. [Read More…]

Sabato, 21 Gennaio 2017

Recensione: Cesare Basile - U Fujutu su nesci chi fa? (2017)

cesare-basile-u-fujutu-su-nesci-chi-fa-2017.jpg
I miei nonni, forse buona parte dei vostri, non si sono mai mossi dalla loro terra. La loro infinita saggezza era una saggezza verticale. Tramandata da padre in figlio, da nonno a nipote. Aggrovigliata a secoli di tradizioni, superstizioni, credenze, leggende e fede. Lunghe file di personaggi, storie, ricordi ed eventi mitologici che stavano impilate l’una sull’altra, come i muri a secco che stanno a margine delle nostre mulattiere e tengono a bada la forza straripante dell’acqua. [Read More…]

Recensione: Brunori Sas - A casa tutto bene (2017)

brunori_sas_a_casa_tutto_bene_cover.jpg
I dischi continuano ad arrivarmi per posta. Elettronica, ma pur sempre per posta. Nudi come lumache che hanno perso il guscio, sono diventati bit persi nel cyberspazio. Canzoni poco consistenti le definisce Dario Brunori, in uno dei pezzi più belli di questo suo nuovo disco che poco contiene del Brunori che conosciamo. [Read More…]

Recensione: Ty Segall - S.T. (2017)

ty-segall-2017.jpg
A definirsi “Ty-Rex” ci aveva già pensato lui, pubblicando un disco di cover della band di Bolan per la piccola ma gloriosa etichetta Goner due anni fa scarsi e depredandomi così del neologismo che avrei gioiosamente usato per definire questo suo nuovo disco, ancora una volta costipato di canzoni dei T. Rex. [Read More…]

Mercoledì, 11 Gennaio 2017

Recensione: Angela Kinzcly - Tense Disorder, EP (2016)

tense-disorder.jpg
Torna in scena la cantautrice italo ungherese Angela Kinzcly e lo fa con un gusto sopraffino e una sensibilità digitale che non ha pari, perlomeno in quelli che sono stati i miei ultimi ascolti dell’anno. Ho letto da più parti come si faccia uso della parola esperienza per descrivere le sensazioni che lascia addosso l’ascolto di questo EP dal titolo Tense Disorder composto da solo 4 inediti in lingua inglese. [Read More…]

Venerdì, 23 Dicembre 2016

Recensione: Nevica Noise - Sputnik (2016)

nevica-noise-sputnik.jpg
Gianluca Lo Presti torna a rivoluzionare ancora il suo concetto di produzione elettronica. Se lo abbiamo visto firmarsi Nevica su Quattropuntozero mentre contaminava il bit computerizzato con un suono grunge, new wave, insomma con un progetto che potremmo quasi definire “indie”, oggi si firma Nevica Noise e con il noise appunto (digitale ovviamente) ha eretto una vera e propria colonna portante. [Read More…]

Recensione: Pupi di Surfaro - Nemo Profeta (2016)

pupi-di-surfaro-nemo-profeta-2016.jpg
Si intitola Nemo Profeta la nuova opera dei Pupi di Surfaro, oggi che sembrano raggiungere l’equilibrio in un “power” trio che propone deciso e fermo un combat folk nuovo e computerizzato, partendo si dalla tradizione siciliana antica di generazioni ma sviluppando melodie e, soprattutto arrangiamenti, secondo linee assolutamente futuristiche e digitali. Come dire che al marranzano o scacciapensieri che dir si voglia accostano drumset digitali e pattern di assoluta trasgressione per gli anziani del borgo. [Read More…]

Martedì, 6 Dicembre 2016

Recensione: Greg Stackhouse Prevost - Universal Vagrant (2016)

greg-stackhouse-prevost-universal-vagrant.jpg
Identica formazione del Mississippi Murderer di tre anni fa per il nuovo lavoro di Mr. Stackhouse. Analoghi (ovvero eccellenti) i risultati. L’approccio al blues del musicista di Rochester è ancora una volta passionale ma, nonostante la sua natura ruspante, per nulla calligrafico e formale. [Read More…]

Recensione: Karbonica - Quei colori (2016)

karbonica-quei-colori.jpg
Dalla Sicilia arriva vento fresco contro il germe delle cover. Direi che dalla loro press kit giunge fiera questa voce: una band che ha costruito nel tempo uno zoccolo duro di fan radicati sul territorio tanto da richiamare più pubblico delle stesse maledettissime cover band. Dunque è tempo di espatriare e visitare il resto d’Italia, ed ecco pronto per la critica e la stampa il loro esordio ufficiale dal titolo Quei colori. Un’autoproduzione dai toni appena “presuntuosi” che si muove tra rock, canzone d’autore e pop commerciale. [Read More…]

Mercoledì, 30 Novembre 2016

Recensione: Gronge ‎- Gli anni ‘90 (2016)

gronge-gli-anni-90.jpg
Gli anni ‘90. Gli anni del grunge. Ma anche, in un piccolo micro-universo parallelo, gli anni dei Gronge. Almeno per una porzione di essi. Non erano i primi (la stessa etichetta romana aveva approntato una miracolosa raccolta de Gli anni ‘80 esattamente un anno fa) e non saranno gli ultimi, che la formazione capitolina tornerà a far arricciare il naso dopo una pausa durata tanto a lungo che più nessuno si sarebbe ricordato di aprire l’agenda. [Read More…]

Recensione: Alea - Spleenless (2016)

alea-spleenless-2016.jpg
Innanzitutto devo dire che trovo questo disco come fosse una ventata di aria fresca e pulita in un mare spesso troppo inquinato dal qualunquismo culturale. Di primo impatto credo che non sia tutta farina del sacco di questa giovanissima Alessandra Zuccaro, dato che questo esordio dal titolo Spleenless tradisce un ‘importante maturità compositiva e di arrangiamento. [Read More…]

Menu & Partnership

Area amministrazione