Martedì, 7 Gennaio 2014

Recensione: The Album Leaf - Seal Beach EP (2003)

The+Album+Leaf.jpg
Vicino di casa dei Black Heart Procession, Jimmy LaValle (già chitarrista dei Tristeza) è l’artefice del progetto - in larga parte elettronico/strumentale - denominato The Album Leaf. Dopo Orchestrated Rise To Fall (1999), One Day I’ll Be On Time (2001) e qualche mini CD, il musicista di San Diego realizza un altro lavoro di breve durata capace di trafugare le emozioni più recondite.[1] Pubblicato dall’inestimabile Acuarela Discos di Madrid, Seal Beach è un adorabile EP di 25 minuti circa permeato da quisquilie elettroniche, stratificazioni post-rock (pensate un po’ ai Mogwai, ai Sigur Rós oppure ai Mùm privi di parti cantate) e canovacci pop da cui saltano fuori meraviglie senza tempo come Malmo, Brennivin e la stessa title track. Brani intensi e traboccanti di pathos che delineano ambienti oscuri e malinconici; un pugno di composizioni mai aride, costruite su delicati arpeggi di chitarra, sottofondi di pianoforte elettrico Fender Rhodes e rimandi glitch. Un disco fugace e incantevole insomma, come una notte di stelle cadenti. (Luca D’Ambrosio)

[1]Recensione pubblicata su ML - n. 40 del 30 novembre 2006



Cerca e compra online il biglietto dell’evento che desideri

T1_Generic_468x60

Cerca e compra un disco, un dvd, un acccessorio di abbigliamento




Menu & Partnership

Area amministrazione