Lunedì, 13 Febbraio 2017

Strueia - La chitarra il bosco lo spleen, 2017 (full album stream)

strueia-la-chitarra-il-bosco-lo-spleen.jpg
Da sempre innamorato della poetica romantica di artisti come Elvis Presley, Hank Williams e Neil Young e dell’estetica lo-fi dei Velvet Underground, John Frusciante e Daniel Johnston, con il suo terzo lavoro solista Strueia presenta la sua personale visione da crooner minimalista del dream pop.

La chitarra il bosco lo spleen, pubblicato il 10 febbraio scorso, omaggia nel titolo gli elementi che ricorrono maggiormente nel disco. In primis la chitarra. O meglio, le chitarre. Tante chitarre, incise una sull’altra a creare una densa e variegata stratificazione sonora. “Diversamente dai precedenti album, tutte le canzoni di questo disco sono nate alla chitarra”, afferma Strueia.

Dal bosco invece provengono alcuni suoni inseriti inizialmente per gioco ma che alla fine sono piaciuti così tanto da restarci. È anche il luogo dove Strueia ama passeggiare tra una registrazione e l’altra. Per riflettere sui testi, certo, ma anche “sull’universo, sul senso della vita, sui cazzi miei”, aggiunge. Ed ecco spiegato anche lo spleen, che dona alle liriche quell’atmosfera autunnale ben rappresentata dall’immagine di copertina, opera della pittrice Irene Scarchilli.

“Credo che il filo conduttore di questo discosia la malinconia. Il mio punto di riferimento per i testi è Hank Williams. Non ci provo nemmeno a emularlo, ma ogni volta che tocco la penna lui mi appare”, continua il cantautore. Prodotto da Filippo Strang e registrato ai VDSS studio per MiaCameretta Records/Noia Dischi, La chitarra il bosco lo spleen si avvale della collaborazione di vari musicisti dell’area indipendente italiana. Giusto qualche nome: oltre allo stesso Strang, Ettore Pistolesi e Bubi dei Flyng Vaginas, Cristiano Pizzuti dei Black Tail, Gianluca Testani, Mario Martufi e Sandro Traversi dei Mosquitos.

Con un passato negli Shout, formazione con la quale ha pubblicato Manuale per non suicidarsi (42 Records, 2009), Strueia intraprende un percorso personale pubblicando il suo album d’esordio From the appartamento to Eternity nel 2012 e due anni più tardi Morolo, anche questi pubblicati da 42 Records. Sempre nel 2014 entra a far parte come batterista degli Sky of Birds di Mario Martufi (già Mosquitos), con i quali registra due dischi per MiaCameretta Records.

Bene, cari lettori di Musicletter.it, finita la caciara sul Festival di Sanremo 2017, è arrivato il momento di spostare l’attenzione sul cantautorato alternativo italiano. È il caso di La chitarra il bosco lo spleen che a partire da oggi è in streaming integrale sul nostro blog. Buon ascolto con Strueia. (Fonte: Metaversus PR)

Clicca qui e ascolta il disco mentre navighi



Cerca e compra un disco, un dvd, un acccessorio di abbigliamento




Menu & Partnership


CLICK PLAY (TRACKLIST)

ALBUM OF THE WEEK

ULTIME NOTIZIE PUBBLICATE

Area amministrazione