Lunedì, 12 Giugno 2017

Siren Festival 2017: tra storia, mare e buona musica dal vivo. L’occasione giusta per visitare Vasto.

vasto-giulia-razzauti-siren-festival.jpg
Da giovedì 27 a domenica 30 luglio 2017 a Vasto si terrà la quarta edizione del Siren Festival. Quattro giorni dedicati a tutti gli amanti della buona musica indipendente e alternativa, ma anche quattro giorni di sole, mare e cultura in una delle più belle località del litorale adriatico.

Situata sulla costa dei Trabocchi, nota per l’inconfondibile bellezza del paesaggio naturalistico che si estende da Francavilla al Mare fino a San Salvo, Vasto ha origini molto antiche che risalgono intorno al V secolo a.C. periodo in cui si stanziò il popolo italico dei Frentani.

Entrata a far parte della Repubblica romana tra la fine del IV e gli inizi del III secolo a.C., con la caduta dell’Impero romano d’Occidente la cittadina passo sotto la dominazione di diversi popoli: prima degli ostrogoti, poi dei bizantini e infine dei Longobardi con il Ducato di Benevento (da cui prende ispirazione lo stemma comunale).

Distrutta dai Franchi nell’802, la località abruzzese passò nel 1047 sotto il possesso dell’Abbazia di San Giovanni in Venere per volere dell’Imperatore Enrico III per poi essere ricostruita nell’attuale aspetto medievale, diventando così una importante roccaforte durante la signoria dei Caldora e in età aragonese, e dominio secolare della famiglia D’Avalos.

Un luogo di interesse storico (Cattedrale di San Giuseppe, Chiesa di Santa Maria Maggiore, Palazzo D’Avalos, Castello Caldoresco) e naturalistico (Punta Penna e Punta Aderci) che farà da sfondo a uno degli eventi dal vivo più interessanti del panorama musicale contemporaneo. Una cornice unica e suggestiva fatta di monumenti storici, vicoli e piazze che si affacciano sul mare e che rendono questo festival e questo lungo weekend di fine luglio un appuntamento imperdibile.

Per quattro giorni il Siren Festival trasformerà Vasto, Chieti, nel luogo di vacanza ideale dove coniugare la cultura tradizionale con quella alternativa, divertirsi, rilassarsi, mangiare bene ma soprattutto ascoltare tanti live e dj set a partire dagli Arab Strap e gli Allah Las, passando per i Baustelle e Apparat dj, fino a Ghostpoet, Jenny Hval, Trentemøller e tantissimi altri ancora che potete scoprire visitando il sito ufficiale del festival. (La redazione)



Cerca e compra un disco, un dvd, un acccessorio di abbigliamento




Menu & Partnership

Area amministrazione