Sabato, 5 Agosto 2017

David Bowie: un libro che racconta i momenti essenziali della vita e della carriera dell’artista inglese | News

david-bowie-hoepli.jpg
David Bowie di Luca Garrò, pubblicato da Hoepli lo scorso giugno, è un libro che racconta i momenti essenziali della vita e della carriera uno dei più grandi geni musicali della storia della popular music.

Un libro che indaga, per quanto possibile, nell’anima e nella mente del poliedrico artista britannico. Un personaggio unico che non è stato soltanto musicista e cantante ma anche pittore, produttore, e attore di decine di film, in grado di esprimersi sempre a livelli elevatissimi e capace di lasciare il segno ovunque mettesse mano.

Un David Bowie “alieno” caduto per caso sulla terra, ma anche un David Bowie “uomo” sempre sfuggente, condizionato dall’umanità e dalle proprie ossessioni, che Garrò cerca di raccontare attraverso quest’opera arricchita da un box con con curiosità, interviste, testimonianze, cronologie, citazioni racchiuse in una grafica vintage-chic con più di duecento immagini storiche.

Inoltre impreziosiscono il libro due interviste esclusive: la prima a Ian Hunter, leader dei Mott The Hoople, nonché figura leggendaria del rock inglese, cui Bowie donò il capolavoro All The Young Dudes; la seconda a Earl Slick, chitarrista che affiancò il Duca Bianco dalla metà degli anni settanta ai duemila. Entrambi raccontano il loro rapporto con l’uomo, l’artista e l’amico.

Il volume su David Bowie (Londra, 8 gennaio 1947 – New York, 10 gennaio 2016) rientra nella collana Hoepli La storia del Rock. I protagonisti a cura di Ezio Guaitamacchi. (Johnny Vinile)