Categorie
Cultura Eventi Live Musica News & Releases Notizie & Comunicati Spot

THE TWILIGHT SINGERS: MARTEDÌ 5 APRILE AL CIRCOLO DEGLI ARTISTI DI ROMA

greg-dulli.jpg
“Whenever you’re here, you’re alive” sono queste le prime parole che canta Greg Dulli in Dynamite Steps, il nuovo album dei Twilight Singers che la storica etichetta americana Sub Pop ha pubblicato il 15 febbraio in tutto il mondo. A quasi 5 anni dal precedente e acclamato Powder Burns, il nuovo Dynamite Steps scrive un altro capitolo per questa band amatissima dal pubblico alternative rock di tutto il mondo. Un capitolo tutto nuovo che però continua nella ricerca di Dulli di un personalissimo, quanto travolgente, songwriting intenso e magico. Un disco visionario che sembra esplorare l’America con tutte le sue contraddizioni, dalla decadenza notturna di New Orleans all’oppressivo sole di Los Angeles fino al desertico e desolato panorama di Joshua Tree’s. Dynamite Steps si muove emotivamente nella sottile linea che divide la vita e la morte, la caducità e l’immortalità, la rassegnazione e la celebrazione, quell’attimo in cui la vita illumina gli occhi e li fa brillare di emozione, il tutto in undici canzoni bellissime e toccanti. Un album di poco più di 43 minuti che Dulli descrive come un’odissea in cui si passa dal buio alla redenzione attraverso la spinta della forza di un artista sorprendente e mai ripetitivo. Da notare anche i guest chiamati da Dulli a collaborare con lui in questo nuovo album: Ani Di Franco che con lui duetta nella splendida “Blackbird and the Fox” (disponibile in free download sul sito di Sub Pop Records, vedi link diretto sotto), il grande amico Mark Lanegan ed il caleidoscopico chitarrista dei The Verve Nick McCabe nella seconda traccia dell’album intitolata Be Invited. Greg Dulli (che ricordiamo come leader dei mitici Afgan Whings, tra gli eroi dell’epoca grunge insieme a Soundgarden, Mudhoney, Pearl Jam e Screaming Trees) si conferma come uno dei migliori singer-songwriter in circolazione e questo disco, come era stato con Saturnalia (concepito in compagna di Mark Lanegan nel progetto The Gutter Twins) ed il già citato Powder Burns, è l’ennesima conferma del talento di un artista davvero unico. (Fonte: Kick Promotion Agency)

Pubblicità