Categorie
Cultura Eventi Notizie & Comunicati Spot

KAREL MUSIC EXPO 2011

mickharvey.jpg

La quinta edizione di Karel Music Expo si terrà a Cagliari, Quartiere Castello, da giovedì 9 Giugno a sabato 11 giugno. La rassegna si articola su 2 palchi situati nel borgo medievale, centro storico della città. Il primo al teatro Civico – capienza 500 – e l’altro presso il bastione dell’Università di Cagliari, (capienza 450), per un totale di 900 posti disponibili. Tutti i concerti inizieranno alle 21 per terminare entro le 24. 5 set per sera, tre personaggi di altissimo spessore nel panorama della musica internazionale come Lydia Lunch, ovvero la femme fatale della scena no wave newyorkese, nonché poetessa, attrice, icona dell’underground americano (il 9 giugno), Hugo Race ( vecchia conoscenza di Nick Cave, con cui ha preso parte al percorso musicale di Birthday Party e Bad Seeds, anche lui australiano come Mick Harvey, è stato definito dal prestigioso settimanale Melody Maker, trance industrial blues man. In scena venerdì 10 giugno) e Mick Harvey (amico e compagno di avventure musicali di Nick Cave fin dai tempi dei Birthday Party, poi con i Bad Seeds, ora riconosciuto compositore di colonne sonore, arrangiatore, collaboratore di gente come PJ Harvey, Scott Walker e Lydia Lunch per citarne alcuni. Leggi la bio qui www.mickharvey.com. Sabato 11 il suo show in cui presenterà il nuovo album; Sketches from the book of dead). Artisti di grande livello anche in ambito di musica italiana; Tre Allegri Ragazzi Morti, Roberto Angelini, Amor Fou, Dorian Gray. Ma non è tutto. Suoneranno all’interno del festival anche band straniere (europee o americane) selezionate da Sonic Bids Act (portale a diffusione mondiale) e dal circuito Network Europe (rete di festival in cui è inserito il KME). Sono previsti anche alcuni aftershow, presso una terza venue, ricavata dal museo storico del Ghetto Ebraico di Cagliari, con ospiti nazionali e internazionali. L’orario d’inizio è fissato per le 24 , al termine dei concerti sui due palchi precedentemente citati. Il programma prevede anche contenuti extramusicali, mostre e incontri tematici riguardanti lo shifting, cioè il cambiamento, in accordo con un necessario riassetto energetico del pianeta, condizione imprescindibile per un equilibrio biologico e un ridimensionamento del problema dell’ambiente. La presente edizione in questo senso riprende e conclude la trilogia dell’energia, mantenendo la continuità nel percorso inagurato nel 2009 con l’’off grid e proseguito successivamente con la denuclearizzazione, tema dello scorso anno. (Fonte: lunatik)

Pubblicità