Categorie
Musica Sociale Streaming Ultime Notizie

Dieci canzoni sul lavoro. La playlist “Buon Primo Maggio”

Sono dieci canzoni molto diverse tra loro, per genere, stile e provenienza, ma tutte incentrate su un unico tema: il lavoro.

Buon Primo Maggio è la nostra playlist di 10 canzoni per festeggiare insieme a voi la festa dei lavoratori, con l’auspicio naturalmente che qualcosa possa cambiare in meglio. Oggi più che mai.

Sono dieci canzoni molto diverse tra loro, per genere, stile e provenienza, ma tutte incentrate su un unico tema: il lavoro.

Da ogni brano della playlist abbiamo estrapolato un verso.

Factory. Bruce Springsteen

“Di primo mattino fischia la sirena della fabbrica. L’uomo si alza dal letto e si veste. L’uomo prende il suo pranzo, esce immerso nella luce del mattino. È la vita, la vita di chi lavora, nient’altro che la vita di chi lavora.”

O cara moglie. Ivan Della Mea
“Proprio stamane là sul lavoro, con il sorriso del caposezione, mi è arrivata la liquidazion, m’han licenziato senza pietà.”

God damn job. The Replacements
“Ho bisogno di un dannato lavoro. Ho bisogno di un dannato lavoro. Ho davvero bisogno di un dannato lavoro. Ho bisogno di un dannato lavoro.

U chiamunu travagghiu. Cesare Basile
“Lo chiamano lavoro e tutto ciò che distribuisce se lo riprende con insistenza, da una notte all’altra.“

Maggie’s Farm. Bob Dylan
“Non lavorerò più alla fattoria di Maggie. No, non lavorerò più alla fattoria di Maggie. Be’, mi sveglio la mattina, incrocio le braccia e prego che piova.”

Agapito Malteni il ferroviere. Rino Gaetano
“La gente che abbandona spesso il suo paesello, lasciando la sua falce in cambio di un martello. È gente che ricorda nel suo cuore errante il misero guadagno di un bracciante.”

Career Opportunities. The Clash 
“Mi hanno proposto l’ufficio e offerto un posto in negozio. Dicevano che avrei fatto meglio ad accettare quello che avevano.”

Il lavoro per il pane. Gang.
“Il popolo mio è qui, dove egli canta, dove il lavoro suo è per il pane.”

Canto delle lavandaie del Vomero. Roberto Murolo
“Tu m’hai promesso quattro fazzoletti (di terra). Sono venuta se me li vuoi dare. Se non quattro dammene due. Quello che hai al collo non è roba tua.”

Working in the Coal Mine. Lee Dorsey
“Le cinque del mattino. Sono già pronto e vado. Signore, sono così stanco. Quanto può durare?”

Pubblicità