Categorie
Musica

La musica senza tempo di Brian Eno

Un artista che continua a cercare nuove direzioni e nuove strade con lo stesso entusiasmo e la stessa dedizione di quando era ragazzo.

Musicista, compositore, produttore discografico, artista visivo e finanche scrittore, Brian Eno è senza alcun dubbio uno dei personaggi più innovativi della musica contemporanea del Novecento.

Pioniere della musica ambient, l’artista inglese ha dato un notevole contributo allo sviluppo di generi come pop, rock ed elettronica, grazie al suo approccio unico e inconfondibile, tanto concettuale quanto concreto.

La sua carriera di studioso di arte e musica inizia a metà degli anni ’60, ma è nei primi ’70, con i Roxy Music, che Eno inizia a mettere in mostra il suo talento occupandosi di mixer, sintetizzatori e backing vocals, anche se il sodalizio con la formazione di Bryan Ferry e Phil Manzanera dura il tempo di due dischi: l’omonimo Roxy Music del 1972 e For Your Pleasure del 1973.

Fuoriuscito dalla band glam rock britannica e dopo un album con Robert Fripp, (No Pussyfooting) del 1973, Brian Eno decide di intraprendere un suo personale percorso da solista che inizierà con Here Come the Warm Jets del 1974 e al quale seguiranno capolavori come Another Green World (1977), Before and After Science (1975) e Ambient 1: Music for Airports (1978).

Notevole inoltre è il contributo dello sperimentatore di Melton, Suffolk, a due gemme assolute della discografia dei Talking Heads e della popular music: Fear of Music del 1977 e Remain in Light del 1980; senza dimenticare la collaborazione con David Byrne dal quale prenderà vita una meraviglia cointestata dal titolo My Life in the Bush of Ghosts del 1981.

Di lì in poi una serie copiosa di produzioni e collaborazioni importanti (U2, Laurie Anderson, David Bowie, John Cale, Paul Simon, Grace Jones, Coldplay, solo per fare qualche timido nome), ma soprattutto un’intensa attività artistica e professionale che, ad oggi che scriviamo, conta quasi trenta album da solista e un nuovo disco collaborativo, Mixing Colours del 2020, realizzato con il fratello più giovane Roger.

Con un passato incredibilmente pieno di successi e soddisfazioni, Brian Eno (classe 1948) ancora adesso continua a cercare nuove direzioni e nuove strade con lo stesso entusiasmo e la stessa dedizione di quando era ragazzo. È forse questo il motivo della sua grandezza.

E noi vogliamo celebrarlo (da vivo) con questa meravigliosa e toccante By This River, traccia estratta da Before and After Science, scritta con Hans-Joachim Roedelius e Dieter Moebius. Buon ascolto. (La redazione)

Home » Musica » La musica senza tempo di Brian Eno

Lascia un commento

PAGINA CONTATTI ISCRIZIONE NEWSLETTER DONAZIONE VIA PAYPAL

Pubblicità