Categorie
Altro Musica Video

Sinéad O’Connor (ora Shuhada’ Davitt) diventa musulmana | News

Sinéad O'Connor
La cantante irlandese Sinéad Marie Bernadette O’Connor, più semplicemente conosciuta come Sinéad O’Connor, ha annunciato, tramite il proprio account Twitter, di essersi convertita all’Islam. (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Musica

Il peggior album del 2016 secondo la critica internazionale specializzata

charlie-puth-2016.jpg
Spulciando Metacritic e Album of The Year, siti aggregatori che raccolgono le recensioni musicali dei maggiori magazine e webzine internazionali, è Nine Track Mind di Charlie Puth il peggior disco dell’anno appena trascorso. (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Libri News & Releases Notizie & Comunicati

Nati per muoverci di Nerio Alessandri (libro)

nerio-alessandri.jpg
Ci sono storie che rincuorano, che spronano a credere di più nei propri sogni e nelle forze del nostro Paese. Nerio Alessandri è un uomo che si è fatto da solo. A 22 anni, nel 1983, lascia il posto fisso e fonda una start up di attrezzi per palestra che progetta e costruisce nel garage di casa. Oggi la sua Technogym dà lavoro a 2000 persone, ed è conosciuta in tutto il mondo per la qualità e l’innovazione dei suoi prodotti, tanto che Alessandri è stato paragonato allo Steve Jobs del wellness. La sua è la storia di un successo creato dal nulla. Storia di intuizioni tecnologiche, che gli hanno fatto anticipare sempre le tendenze; storia di grandi collaborazioni nel mondo dello sport – da Milan, Inter e Juventus, a Senna e Schumacher, fino a diventare il fornitore ufficiale delle ultime sei Olimpiadi, incluse quelle di Rio 2016. Storia di incontri costruttivi – da Bill Gates a Bill Clinton. La sua più grande intuizione è il Wellness, uno stile di vita basato su regolare attività fisica, sana alimentazione e approccio mentale positivo. Per promuoverlo, nel 2003 in Romagna ha contribuito a far nascere la Wellness Valley, il primo distretto della Qualità della vita che coinvolge pubblico e privato per valorizzare il patrimonio sociale, intellettuale, culturale e naturale del territorio. All’estero collabora con la Fondazione Clinton negli Usa, grandi corporation, istituzioni sportive internazionali (come alle Olimpiadi di Londra 2012) per sensibilizzare l’opinione pubblica contro i rischi della vita sedentaria. Rischi seri, che possono compromettere la produttività e i bilanci sanitari di Paesi avanzati se non invertiamo la rotta nei prossimi anni. Alcuni Stati lo hanno già capito, al World Economic Forum di Davos se ne parla da alcuni anni, il futuro sarà sempre più aperto alla Wellness Economy. Clicca qui per acquistare Nati per muoverci. Storia di Mr. Technogym. Da un garage alla Wellness Economy. (Fonte: Baldini&Castoldi) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Musica Notizie & Comunicati Rubrica

Il calcio ispira le canzoni da applicare alla vita

calcio-rock-elton-john-george-best.jpg
Il calcio è uno sport che aggrega tantissimi giovani, i quali iniziano a praticarlo a scuola, in oratorio o nei quartieri delle proprie città. All’interno delle squadre di calcio si creano momenti di gruppo indimenticabili che, come spesso accade, con il passare degli anni diventano l’oggetto dei ricordi più belli legati al periodo della spensierata adolescenza. In una squadra i giocatori ricoprono vari ruoli, tutti importanti e fondamentali, alcuni dei quali però sono tenuti più in considerazione rispetto ad altri soprattutto da tutti quei tifosi che scommettono con puntualità sulle diverse azioni dei giocatori all’interno del palinsesto scommesse calcio dei bookmakers del web. I tifosi, scommettitori e non, apprezzano moltissimo il ruolo degli attaccanti sottovalutando il ruolo chiave di figure altrettanto importanti come quelle dei mediani. Al ruolo del mediano è stata dedicata una celebre canzone di Luciano Ligabue, che vuole essere una metafora di quello che spesso accade nella vita di tutti i giorni. Il mediano è il giocatore che si sforza di più rispetto agli altri, che corre di più, che gestisce al meglio e con tenacia il pallone per poi consegnarlo a colui che alla fine realizzerà il gol e che, per questo, sarà al centro della scena applaudito dai tifosi e portato in trionfo dai compagni. La nostra vita è un po’ così, ci si sforza al massimo, si corre per cercare di raggiungere un risultato di cui poi qualcun altro potrebbe prendersi il merito. “Una Vita da Mediano” è il brano singolo dell’album Miss Mondo, pubblicato nel 1999 e il suo successo a livello nazionale fu tale da permettergli di diventare la colonna sonora della campagna elettorale di Romano Prodi nel 2006, quando il politico di Scandiano si candidò alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. (M. Ferlita) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Musica News & Releases Notizie & Comunicati Streaming Video

La migliore musica indie da ascoltare al tavolo verde del poker

Poker-Indie-Music.jpg
La grande moda del poker è forse in parte un po’ tramontata, ma le persone che continuano a giocare, sia dal vivo che online, sono senz’altro quelli che, superato il boom, hanno perseverato nel coltivare questa loro passione. Quelli quindi hanno trovato strategie per essere migliori degli altri al tavolo verde del poker, sia esso reale o virtuale. Si dice per questo motivo che ormai le poker room online siano popolate da “squali”, vale a dire i giocatori davvero abili che sono soliti “mangiarsi” i pesci piccoli. E pare che tra i segreti dei migliori giocatori in circolazione, ci sia l’ascolto della musica, compresa quella indie, durante i match: musica che aiuterebbe quindi a mantenere alta la concentrazione in tornei che possono durare anche ore, mentre dopo qualche decina di minuti la concentrazione naturalmente cala e con essa il rendimento. (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Cultura Musica Notizie & Comunicati Politica

Tax Credits: AudioCoop si complimenta con il Ministro Bray

Audiocoop-.JPG
Al termine del Consiglio dei Ministri di ieri 2 agosto a Roma, il ministro per il Turismo e i Beni Culturali Massimo Bray ha annunciato l’introduzione di un tax credit pari a 5 milioni di euro a favore del settore musicale nell’ambito del “Decreto Valore” recante disposizioni urgenti per la tutela, la valorizzazione e il rilancio dei Beni e delle Attività Culturali: ne beneficeranno compositori emergenti e giovani artisti per quanto riguarda la pubblicazione di opere prime e seconde, senza distinzione di genere. “AudioCoop, il coordinamento di etichette discografiche indipendenti, promotore del Mei, che si terrà a Faenza dal 27 al 29 settembre 2013, si complimenta con il Ministro Bray aver raggiunto in poco tempo questo importante obiettivo per la filiera produttiva musicale con particolare attenzione per le imprese di produzione musicale per giovani esordienti. Si tratta di un importante intervento per promuovere i nuovi talenti con particolare riferimento alle tante produzioni indipendenti presenti nel nostro paese“, hanno commentato Giordano Sangiorgi, Luca Fornari e Giampiero Bigazzi del Comitato di Presidenza di AudioCoop. “Va espresso un plauso al Ministro Bray per aver individuato un modello di incentivazione anche per le etichette discografiche musicali, e di avere accolto i suggerimenti provenienti dal settore, che possono guardare al futuro e agli investimenti nel settore anche per l’online e per l’estero con una maggiore serenità e sapendo di avere al fianco il Ministero dei Beni Culturali“. “È il primo passo di un percorso importante che certamente faremo insieme al Ministro Bray” – prosegue AudioCoop – “competente e attento al settore musicale come elemento di traino della cultura, dell’economia e della coesione sociale di un paese, che non potrà che portare ad altri positivi risultati come, a costo zero per il Governo, le facilitazioni per fare musica dal vivo per le band emergenti e una quota per favorire come in Francia gli ingressi in radio e TV nazionali dei giovani talenti che producono nuova musica, l’allestimento di un Tavolo a livello nazionale unitario per il settore per affrontare insieme tutte le tematiche, un ammodernamento dei meccanismi del Fondo Unico per lo Spettacolo capaci di riconoscere anche l’importante lavoro culturale delle musiche attuali, oltre a una presenza unitaria di tutto il settore in tutte le spedizioni del made in Italy musicale all’estero”. Un grande applauso per l’obiettivo raggiunto al Ministro Bray dal mondo della musica indipendente. (Fonte: Audiocoop) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Arte Concorso Contest Cultura Europa Eventi Film al cinema e in TV Free download Fumetto Interviste Libri Live Live Rewiew Musica News & Releases Notizie & Comunicati Pittura Podcast Politica Radio Recensioni Rubrica Speciali Spot Streaming Teatro Televisione Uscio e bottega Video

ML – Indie News 2: scarica e leggi il nuovo PDF

2.jpg
Pronto per essere scaricato e letto il numero 2 di ML – Indie News: il nuovo bollettino indipendente d’informazione musicale e culturale che racchiude le ultime notizie e recensioni pubblicate dal nostro blog. Il notiziario ha cadenza più o meno settimanale ed è scaricabile gratuitamente (in formato PDF) attraverso questo link. Buona lettura. (Fonte: ML) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Cultura Musica News & Releases Notizie & Comunicati Podcast Politica

Musica & Cultura: l’appello del MEI al Governo Letta

MEI-2.0.jpg
Oggi mentre il Governo Letta parla di interventi a favore dello sviluppo e dell’occupazione principalmente giovanile si rinnova l’appello lanciato dall’Agenda della Cultura e della Musica diffuso dal MEIMeeting delle Etichette Indipendenti a favore di alcuni semplici interventi a costo zero per il Governo con un aumento immediato dell’occupazione nel settore musicale che soffre da tempo a causa dell’innovazione tecnologia, dei tagli nel settore e della crisi. È un documento semplice di richieste sul tema della cultura e della musica che a febbraio hanno siglato circa 30 associazioni nazionali del settore e oltre 1000 operatori professionali del settore. Si tratta di una proposta sintetica in molti punti ma che avrebbe l’effetto anche con pochi punti di salvaguardare un settore (quello della nuova musica del nostro paese, che tra l’altro è da sempre la colonna sonora delle battaglie dei lavoratori, contro la precarietà, la disoccupazione, i licenziamenti etc e che molto si dà per i temi della solidarietà e dell’impegno civile) e di creare anche più opportunità occupazionali con alcuni semplici interventi (come l’inserimento di quote a favore della musica italiana in tv e radio come hanno fatto in Francia) che permetterebbe al settore di avere un rilancio, più risorse e più posti di lavoro per lo più legati ai giovani in pochissimo tempo a costo zero per il settore. Sarebbe sufficiente inserire nei media una quota di diffusione pari al 40% di musiche prodotte in Italia delle quali il 20% riservate ai giovani esordienti per avere un effetto moltiplicatore sull’occupazione nel settore a favore della creatività culturale del nostro paese. In sintesi: (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Musica News & Releases Notizie & Comunicati Podcast Uscio e bottega Video

Patti Smith incontra e stringe la mano a Papa Francesco

Papa-Francesco-Patti-Smith.jpg
Durante l’udienza del mercoledì di Papa Francesco in piazza San Pietro a Roma davanti a migliaia di fedeli, la “sacerdotessa del rock” Patti Smith, in visita nella capitale italiana per il My Festival, è sbucata tra la gente e le guardie svizzere per stringere la mano a Sua Santità. Secondo quanto scritto dall’Ansa e dalle varie testate giornalistiche pare che la Smith abbia esternato il suo sincero entusiasmo per l’elezione a Papa di Jorge Mario Bergoglio in quanto, pur non essendo cattolica, nutre una profonda stima per la sua umanità. (Fonte/Foto: Ansa) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Musica News & Releases Notizie & Comunicati Politica

La SIAE è di tutti

SIAE.jpg
Acep, Arci, AudioCoop e numerosi autori ed editori italiani hanno appena notificato, assistiti dagli avvocati Scorza e Giurdanella, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, al Ministero dell’Economia, al Commissario Straordinario della SIAE Gian Luigi Rondi, ai due subcommissari Paolo Stella Richter e Domenico Luca Scordino nonché alla SIAE un ricorso con il quale hanno chiesto al TAR Lazio di accertare e dichiarare l’illegittimità del nuovo Statuto della SIAE. Alla base dell’impugnazione la circostanza che il nuovo Statuto attribuisce, in maniera pressoché esclusiva, la governance della società agli associati più ricchi ovvero a quelli che beneficiano delle somme maggiori in sede di riparto dei diritti d’autore incassati dalla SIAE. Secondo il nuovo Statuto, infatti, ogni associato ha diritto, in assemblea, ad un voto più un voto per ogni euro incassato. In questo modo le delibere assembleari relative, essenzialmente, alla nomina del Consiglio di Sorveglianza al quale lo Statuto affida, sostanzialmente, la totalità delle scelte relative alla vita dell’Ente, dipendono esclusivamente dagli associati più ricchi ovvero i grandi editori musicali facenti capo a poche multinazionali straniere e i grandi cantautori della musica leggera italiana. “Una ventina di associati – in forza delle nuove regole – potrà governare la Società anche contro il volere e le indicazioni degli oltre 100 mila iscritti. La SIAE è, invece, di tutti gli associati giacché tutti hanno eguali obblighi a cominciare dal pagamento della quota associativa” dichiarano Roberto Rinaldi, Presidente di Acep, Carlo Testini, Responsabile Nazionale Cultura dell’Arci, e Giordano Sangiorgi, Presidente di AudioCoop. Secondo i ricorrenti, peraltro, l’adozione ed approvazione del nuovo Statuto è solo l’ultimo atto di un disegno più complesso ordito con la ferma volontà di estromettere la maggioranza della base associativa dalla gestione della Società a favore dei soli associati più ricchi. L’attuazione di tale disegno è iniziata con l’adozione del decreto di Commissariamento della società che le Autorità vigilanti non avevano il potere di adottare e del quale, pure, i ricorrenti hanno chiesto ai Giudici, l’annullamento. Ai giudici amministrativi i ricorrenti hanno, anche, chiesto di sospendere in via cautelare l’efficacia dello Statuto, al fine di scongiurare il rischio che le prossime elezioni del Consiglio di Sorveglianza fissate per il 1° marzo si svolgano secondo le nuove regole, consegnando la SIAE in mano ai soli associati più danarosi. L’apporto e la produttività artistica e culturale di un autore o editore non può e non deve essere ridotta ad un fatto puramente economico e non c’è, dunque, ragione per affidare la SIAE – alla quale lo Stato attribuisce il compito di promuovere e tutelare, nell’interesse di tutti, il sistema culturale – nelle mani di un manipolo di editori ed autori più ricchi degli altri. (Fonte: Audiocoop) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Fumetto Notizie & Comunicati Podcast Politica Speciali

Mamma: un workshop al premio Ilaria Alpi

premio-ilaria-alpi.jpg
Per l’edizione 2012, che si svolgerà a Riccione dal 6 all’8 settembre 2012, il prestigioso premio giornalistico intitolato a Ilaria Alpi arricchisce la propria offerta con un Workshop ad accesso libero sul giornalismo a fumetti multimediale, che si svolgerà il sette settembre alle ore 10. Ad aprire questa finestra sui nuovi linguaggi, strumenti e formati del racconto giornalistico sarà Carlo Gubitosa, direttore responsabile della rivista Mamma! – il primo magazine italiano di giornalismo a fumetti. In tempi di crisi dell’editoria tradizionale, il giornalismo a fumetti può essere la risposta migliore alla domanda “Perché dovrei comprare una rivista cartacea con tutto quello che c’e’ già su internet?” A metà tra i comics e il reportage, il cosiddetto “graphic journalism” sta entrando a far parte della cassetta degli attrezzi del “giornalista multimediale”: vignette e illustrazioni si trasformano in jpeg e clip animate con risultati da Pulitzer. A questa affascinante tecnica è dedicato il primo dei due workshop di questa edizione del Premio Ilaria Alpi, un viaggio alla scoperta del graphic journalism a cavallo tra carta, tecnologie, audiovisivo e multimedia. Per Carlo Gubitosail fumetto applicato al giornalismo, condito con le nuove tecnologie della comunicazione e arricchito da contenuti multimediali rappresenta per il giornalismo un potenziale esplosivo, simile a quello introdotto negli anni ‘50 del passato millennio dal fotogiornalismo e dalle innovazioni nelle tecnologie di stampa.(Fonte: Mamma! Magazine) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Cultura Notizie & Comunicati Politica Uscio e bottega Video

Il 1º agosto fermi per un minuto nel ricordo della Rivolta di Varsavia

thereisacity.jpg
Una volta l’anno, precisamente il primo agosto, i cittadini di Varsavia si fermano per un minuto per rendere omaggio agli eroi caduti che hanno combattuto per la libertà durante la Rivolta di Varsavia. L’insurrezione da parte dell’esercito polacco avvenne tra il 1º agosto e il 2 ottobre 1944 ed è la più grande ribellione contro l’occupazione nazista dell’esercito tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale. La rivolta costò oltre 200.000 vittime nonché la distruzione della capitale polacca. La redazione di Musicetter.it si unisce a questa lodevole iniziativa rivolgendo l’invito al mondo intero. Guarda il video. (Fonte: There is a city) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Rubrica

Un’estate al mare. Voglia di sparire.

estate-.jpg
Arriva per tutti il momento delle meritate vacanze estive, ma se per taluni buttarsi nelle infuocate autostrade aumenta l’attesa di passare del tempo a osservare il comportamento umano sempre più disumano, per altri (tra cui il sottoscritto) la vacanza assume sempre più una tappa obbligata per rigenerare la testa più che una necessità insita di esplorare nuovi posti e poter riprendere l’anno lavorativo con un’esperienza acquisita in più. “Non andare a Rimini”, direte voi! Il vero problema però non sono i luoghi; la globalizzazione è arrivata anche a usurpare quel poco spirito avventuriero che l’uomo senza mezzi tecnologici poteva desiderare da una semplice evasione vacanziera. Tutto è simile e tutto si appiattisce. Nulla purtroppo si distrugge. La stupidità di cercare l’adattamento in quei pochi giorni di ricerca, ha trasformato le spiagge in un calderone infernale che favorisce oltremodo un appiattimento culturale e una violenza visiva contrapposta alla bellezza dei luoghi. Muscoli, olio abbronzante, occhiali con effigi dei Sex Pistols (ah, il punk quanto fa ribellione e moda allo stesso tempo) e in lontananza il mare, sempre più stuprato e sempre più sanguinate di veleno. Il Kebab della Grecia è lo stesso della Puglia, e le olive della Puglia sono le stesse che la Spagna mette nei Martini. Più che scappare dall’Italia bisognerebbe fuggire dall’Europa. Purtroppo i soldi non sono a buon mercato, l’America sta scoppiando su se stessa e dietro di lei tutti gli altri, pronti a inseguire quel sogno di ricchezza che si sta rivelando una grossa bolla d’aria. Preparo la mia valigia con il nuovo disco degli OM. Vorrei che il luogo scelto per la mia vacanza diventasse più spirituale. Non è incapacità di adattamento ma coscienza di non avere aspettative allettanti. E siccome ci sono, ci infilo pure Paris 1919 di John Cale. Non sia mai che fra le urla belluine di qualche barbaro in preda a deliri post cocaina a fare capolino fra cielo e mare si possa intravedere la Tour Eiffel. (Nicola Guerra) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Live Musica Notizie & Comunicati

Al via i Music Talk di Promuovere Musica

promuovere-muisica.jpg
Promuovere Musica dà il via alla serie dei Music Talk, eventi online trasmessi in diretta streaming dedicati al mondo della promozione musicale indipendente. Gli argomenti di ogni Music Talk, dall’attualità alle pratiche per migliorare la propria visibilità come artista sul web e costruire un seguito di fan, dalle strategie e strumenti da usare per guadagnare con le proprie opere fino alla presentazione di nuovi contesti (festival, rassegne, ecc) dedicati agli artisti indipendenti, saranno discussi in compagnia di un ospite speciale, scelto tra esperti del diritto d’autore, organizzatori di eventi, imprenditori del settore musicale, esperti di comunicazione online. I Music Talk si presentano come un video-forum aperto al pubblico grazie alla possibilità di interagire con l’ospite: potrai fare domande nella chat, proporre un thread sull’argomento e sentirti coinvolto nell’evento dall’inizio alla fine. Si comincia lunedì 2 aprile alle 18:30 in diretta sul sito di Promuovere Musica alla presenza di Davide D’Atri, fondatore di Soundreef, la società di gestione collettiva dei diritti d’autore alternativa alla SIAE con sede a Londra e fondata insieme ad altri giovani italiani: Soundreef raccoglie compensi per le opere musicali diffuse in tutto il territorio comunitario grazie a una decisione della Commissione Europea del 2008. Save the Date! Cerchiamo di capire insieme come sta mutando lo scenario musicale alla luce di tutti questi cambiamenti e quali sono i tratti dell’industria musicale del futuro. (Fonte: Gianluca Abbadessa) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Cultura Eventi Fumetto Notizie & Comunicati

RomaComics & Games 2012

romacomicsandgames.jpg
Con il RomaComics 2012 l’attualità si fa fumetto e “Spread!” diventa un’onomatopea. Per indicare cosa? Il gioco è aperto a tutti coloro che vorranno cimentarsi, creatività e matita alla mano, con la sfida lanciata dagli organizzatori di RomaComics & Games 2012 che torna al Palalottomatica dal 2 al 4 marzo 2012, con una seconda edizione fresca e intelligente. Un’edizione ricca di sorprese e novità, che si apre agli aspiranti disegnatori e autori, accendendo un cono di luce sulle giovani promesse (che potranno presentare i loro lavori presso gli stand di K1995) e dando vita a un vero e proprio concorso in cui verrà premiata la migliore vignetta contenente l’onomatopea più gettonata degli ultimi 6 mesi: “Spread!” Con l’ironia che caratterizza il grande contenitore romano dei fumetti, RomaComics & Games porta così in primo piano, per appassionati, collezionisti e curiosi, il meglio della produzione attuale, passata e futura, e le nuove aspiranti penne all’insegna della qualità artistica e del divertimento sano. Pezzi pregiati per estimatori, copie introvabili e numeri zero ma anche aree dedicate all’arte del Cosplay, il vinile da collezione e uno spazio aperto a grandi e piccoli autori, penne note e meno note del settore che avranno la possibilità di incontrare direttamente i propri fan e trovare potenziali editori. Tutto in una non-stop di tre giorni dedicata a grandi e piccini, a chi del fumetto ha fatto un lavoro, a chi ne fa un passatempo insostituibile, a chi è cresciuto con DylanDog, Topolino e oggi vuole scoprire cosa hanno in serbo le nuove generazioni. Tra gli ospiti e le presentazioni, grande spazio avrà il fumetto italiano, con nuove proposte, tra cui Kassandra (una vampira ai giorni nostri) che verrà distribuito gratuitamente all’ingresso, e un’ospite speciale: Antonio Montanaro. Uno dei più discussi autori italiani presenterà in occasione di Roma Comics & Games 2012 uno dei suoi lavori più controversi: Ephebus, I fiori dell’Impero. Ancora spazio ai disegnatori con: Andrea Domestici e la squadra di Alice Dark -di cui saranno presentate in anteprima le action figures-, lo stand di Cronaca di Topolinia e, tra le novità, il n°3 di Vampire’s Tears “La bella e la bestia”, con la presenza degli autori. In primo piano al RomaComics 2012 anche la Musica, con un’imperdibile mostra mercato del vinile, Sound &Vision e, in collaborazione con 16Game, l’immancabile area game: 600 mq di giochi di ruolo, avanzate tecnologie, materiale collezionistico – dalle scintillanti Katane alle Action Figures – per chi vuole fare del gioco un’occasione di socializzazione. Tra le iniziative da segnalare, l’invasione colorata dei Cosplayer, giovani e adulti trasformati in tutto per tutto in eroi dei manga giapponesi: una delle più affascinanti realtà culturali giovanili, strettamente collegata al mondo Emo e Neo-Gothic. RomaComics & Games chiama così a raccolta, dal 2 al 4 marzo 2012 al Palalottomatica, tutti gli appassionati, tutti coloro che non rinunciano a quell’entertainment che stimola la mente e la crescita, senza rinunciare al sorriso e alla socialità. (Fonte: Ufficio Stampa Marta Volterra) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Musica Notizie & Comunicati

Nasce “Doppio Clic Promotions”

doppioclic.jpg
Doppio Clic Promotions è un ufficio stampa delle dimensioni di un monolocale in pieno centro, un cervello digitale con l’obiettivo di intavolare vere e proprie strategie di comunicazione a braccetto con gli artisti e i musicisti del panorama indipendente italiano. Doppio Clic Promotions edifica ponti comunicativi sfruttando la sua fitta rete di contatti, dialoga elegantemente con gli operatori scrutando negli occhi i suoi affiliati. Lo fa con passione e dedizione, per la musica e tutto ciò che ne consegue, stimolato dall’esperienza sul campo e con due “pezzi di carta” conservati da qualche parte. Vi reputate dei fenomeni con qualcosa di importante da comunicare? Cercate consigli o consulenze di qualsiasi tipo? Avete un disco in cantina ma non sapete come farlo girare? Il vostro videoclip è pronto e vi serve una piattaforma di lancio? Gestite un’etichetta e siete alla ricerca di un punto di riferimento o di una partnership esterna? La vostra ragazza vi ha lasciato e non sapete con chi sfogarvi? Vista il sito. (Fonte: Orazio Martino) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Cultura Eventi Musica News & Releases Notizie & Comunicati

Rockitchen festeggia un anno di serate al Maiale Volante

rock_kitchen.jpg
Un ponte tra passato e futuro, l’uomo arrivato dallo spazio, con una visione e un suono che nessuno aveva mai creato prima. Su Jimi Hendrix la parola definitiva spetta a Pete Townshend: “Provo tristezza per chi può giudicarlo solo sulla base delle incisioni e dei film, perché di persona era straordinario”. Nel ritratto di Hendrix scritto per Rolling Stone nel 2003, il chitarrista degli Who parla di una capacità alchemica di trasformazione, di un cambiamento fisico che sul palco faceva di lui un essere di incredibile grazia e bellezza. “Aveva un potere che quasi ti rendeva sobrio se eri in acido. Era più forte dell’LSD”. Timido, gentile e dolce, incasinato e insicuro, sono gli aggettivi che usa per Jimi. Erotico, aggiunge, ma di una forma superiore di erotismo quasi spirituale. “Jimi portò la musica vera”, dice Townshend: la sostanza e l’autenticità delle radici, il blues degli antenati, sparato su un razzo puntato dritto verso il futuro. Are You Experienced attraversa le epoche, le mode e le generazioni come fa con i generi: rock, blues, pop, soul, jazz, metal, Hendrix li aveva metabolizzati assai prima che qualcuno coniasse il termine crossover. La Stratocaster è la leva con cui ha dato una spinta possente al rock cambiandone il corso, come un asteroide che devia l’orbita di un pianeta. Un talismano talmente abbagliante da offuscare le qualità poetiche del suo possessore. Jimi è il profeta della pace e dell’amore universale anche per le sue liriche: “Waterfall, nothing can harm me at all, my worries seem so very small, with my waterfall…” (May this me love). In onore di Hendrix e di Are You Experienced, Andrea Tantucci preparerà il consueto generoso aperitivo di benvenuto nel suo ristorante biologico a Cingoli (www.maialevolante.it) e dopo l’introduzione di Paola De Angelis e l’ascolto integrale del disco, seguirà un menù psichedelico come si conviene. (Fonte: Andrea Tantucci) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Arte Notizie & Comunicati

Nasce Energitismo

energitismologo.jpg
Energitismo si sviluppa da una presa di coscienza critica del rapporto tra uomo, tecnologia e arte, con una ribellione contro dei canoni antiestetici imposti dagli “addetti ai lavori”, distruggendo i vecchi stereotipi di tecnologie, le sue brutture e mettendo fine a questo suicidio estetico perpetuato in nome del bisogno energetico. È assodato che l’energia rinnovabile è diventata un’esigenza, e quindi se dobbiamo far mostra di pannelli o pale eoliche, facciamolo pure. Facciamolo ostinatamente, sfacciatamente, spudoratamente, ma almeno facciamolo con stile! Per saperne di più clicca qui. (Fonte: energitismo.org) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Cultura Eventi Musica Notizie & Comunicati Teatro

Elio Germano e Teho Teardo portano in scena “Viaggio al termine della notte”

elio-teho.jpg
Partirà il 2 febbraio 2012 da Genova la nuova tournée teatrale di Elio Germano e Teho Teardo in cui due artisti portano in scena “Viaggio al termine della notte” di Louis-Ferdinand Céline. Lo spettacolo, prodotto dalla Fondazione Teatro Piemonte Europa in collaborazione con Musica 90, proseguirà il 3 e il 4 all’Arena del Sole di Bologna e il 5 al Teatro Asioli di Correggio; dal 7 al 19 al Teatro Elfo di Milano, dal 21 al 26 al Palladium di Roma per poi terminare il 28 e 29 al Teatro Massimo di Cagliari. Reduci dal successo della passata stagione, Germano e Teardo ripropongono il capolavoro di Cèline toccando nuove città e teatri con uno spettacolo che li vede protagonisti assoluti del palcoscenico. Elio Germano, tra gli attori italiani più applauditi e originali del momento, legge e interpreta l’opera di Céline con la musica dal vivo di Teho Teardo, accompagnata al violoncello da Martina Bertoni. Avvalendosi della straordinaria sensibilità interpretativa di Elio Germano, Teardo ripercorre musicalmente alcuni frammenti del “Viaggio”, restituendo in una partitura inedita, la disperazione grottesca di questo capolavoro di scrittura che ritrova nuove dinamiche espressive nella combinazione di archi, chitarra e live electronics. Una fusione di sonorità cameristiche che guardano a un futuro tecnologico nel quale, le immagini evocate dal testo interpretato da Germano, si inseriscono nelle atmosfere cinematiche di Teardo; un succedersi di eventi sonori e verbali dove la voce esce dalla sua dimensione tradizionale fino a divenire suono. In quel suono Teardo crea un ambiente nel quale la voce di Germano può suggerirci nuove prospettive sulle disavventure di Bardamu e gli orrori della guerra, a contatto con una miseria morale, prima ancora che umana, in un clima in cui il pessimismo inconsolabile sulla natura umana, sulle istituzioni, sulla società e sulla vita in generale, non concedono alcuna speranza. Una singolare coincidenza quella di Genova, città dove è stato ambientato Diaz, film presentato fuori concorso al Festival di Berlino e prossimamente in uscita nelle sale. Il film, infatti, vanta la presenza dei due artisti, l’uno come attore, l’altro come autore della colonna sonora. Legati, oltre che dall’amicizia, anche da una solida affinità artistica, Elio Germano e Teho Teardo hanno realizzato di recente anche il brano “Stanotte cosa succederà”, canzone presente nell’album “Music, film. Music” di Teardo in cui Germano, oltre ad aver firmato il testo, presta anche la voce. (Fonte: Guido Gaito) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Musica Notizie & Comunicati Podcast

Il grande silenzio del rock? Gino, pensaci su!

Rock-Funeral.jpg
Se il rock lo “ricordiamo”, invece di ascoltarlo, questa volta sì che è finita davvero. Certo, abbiamo nostalgia dei Led Zeppelin, ma non per questo ci compriamo il disco dei Rival Sons. Ieri su “La Repubblica”, ho letto con interesse un articolo firmato da Gino Castaldo sulla presunta morte del Rock. Cose condivisibili, per carità: le classifiche dove il rock non compare, i giovani che sono guidati dai media e che acquistano superficialmente in stile “mordi e fuggi”… altre no, tipo quella dei nuovi che ricalcano lo stile dei vecchi, o del riempimento di un vuoto da parte delle band storiche (forse più che riempimento di un vuoto si potrebbe parlare di riempimento di un portafoglio vuoto). Quello che manca, forse, è un po’ di autocritica. Non ho la cultura musicale incommensurabile di Gino Castaldo, e sicuramente quello che ha scritto arriva dopo una profonda riflessione su cose che non immagino. Però io me lo ricordo, Gino, intervistato in TV al concerto di Madonna (Torino 1987, credo, e mi pare da Vincenzo Mollica), che con un sorriso beffardo rispondeva a monosillabi alle domande sulla qualità eccelsa della diva, prendendo un po’ tutti per il… Perché non recuperare quell’atteggiamento nei confronti del pop commerciale e ritrovare una via più oggettiva dove si fanno emergere quelli che meritano davvero? Per cercare di evitare il funerale noi possiamo fare la nostra parte, ma la nostra parte è poca cosa rispetto a quello che possono fare le star, come Gino Castaldo, che sicuramente amano il Rock. Se ne potrebbe parlare di più, in prima pagina, si potrebbe parlare di artisti bravi che hanno talento e creatività da vendere; non dei soliti noti, quelli i dischi li vendono, senza il bisogno di settanta articoli l’anno: ne basterebbero cinquanta. Gli altri venti li potrebbero riservare a chi i dischi merita di venderli, ma ha bisogno di visibilità. Il rischio altrimenti è quello di continuare, lentamente, ad affogare nelle “Gagate”. (Alessandro Grainer) (Read more - Leggi di più)