Categorie
Arte Cultura Eventi Musica Notizie & Comunicati Teatro Video

Marco Parente con “Il Diavolaccio”

m_parente_scarpa.jpg
L’appuntamento con il “Diavolaccio” di Marco Parente è per sabato 4 e domenica 5 febbraio 2012 al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino (FI). Scampato alle apprensioni del Padre/Madre che non lo lasciavano annegare in una pozzanghera, il Diavolaccio di Marco Parente si gioca a testa o croce. Sfortuna vuole che esca (di) testa. E i giochi son fatti… Ma «il gioco è una cosa seria, solo il bambino lo sa» e il Diavolaccio di Marco Parente ne farà le spese. Antieroe del manque, dell’atto mancato, dell’inciampo, manifesta la sua natura sfuggente, così come lo spettacolo stesso… Non è teatro, non è pop music, non è performance, eppure/oppure è tutte queste cose insieme, fuse e con/fuse in un solo evento di sperimentazione stilistica e spettacolare. Una moderna operina in forma di flusso. (Fonte: Woland) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Cultura Musica Notizie & Comunicati Teatro Video

“La Fabbrica del Nulla” al Teatro Puccini di Firenze

lafabrricadelnulla.jpg
Mercoledì 22 febbraio alle ore 21:00 un grande evento al Teatro Puccini di Firenze: andrà in scena la seconda edizione de “La Fabbrica del Nulla” un progetto musicale davvero straordinario, in collaborazione con RAI TRADE Edizioni Musicali Rai. Un’azione di musica strumentale ideata e interpretata da quattro grandi musicisti: Massimo Buffetti, Stefano Agostini, Carlo Failli e Luca Guidi. Una sperimentazione musicale che ha già avuto nella prima rappresentazione un enorme successo, tanto che un brano tratto da “La Fabbrica del Nulla” (Piano nascosto) è stato scelto per il commento musicale dello spot per Venezia Cinema 2011 con cui la Rai ha promosso i suoi film durante il periodo del Festival del Cinema. (Fonte: Autorivari) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Concorso Cultura Musica Notizie & Comunicati Video

Bando di concorso: “Ripensando Cage”.

JohnCage.jpg
In occasione del centenario dalla nascita di John Cage (1912-2012), l’Università La Sapienza di Roma, Fondazione Romaeuropa, L’arboreto-Teatro Dimora di Mondaino, Armunia/Festival Inequilibrio di Castiglioncello e CSC – Centro per la Scena Contemporanea/Casa della Danza di Bassano del Grappa, indicono il Progetto Speciale Performance 2012. Ripensando Cage, edizione unica da un’idea di Valentina Valentini. Si tratta di un bando aperto a tutti i coreografi residenti in Italia, senza limiti di età. Sono ammesse solo nuove creazioni, incentrate sulla rilettura dei concetti e delle parole chiave proprie della poetica di John Cage. Con questo progetto si intende riflettere con gli artisti sulla ricaduta che il pensiero di John Cage ha avuto nelle diverse arti e in generale nell’estetica della seconda metà del Novecento. Tra tutti i progetti ammessi, una commissione composta da un rappresentante di ogni ente promotore ne selezionerà uno al quale sarà garantito, oltre al budget di produzione (5.000 euro + IVA), un percorso produttivo durante il quale avrà a disposizione tre periodi di residenza creativa secondo tempi, spazi e condizioni proposti da ogni struttura ospitante: L’arboreto-Teatro Dimora di Mondaino, Armunia/Festival Inequilibrio di Castiglioncello, CSC – Centro per la Scena Contemporanea/Casa della Danza di Bassano del Grappa. Il termine di scadenza del bando è venerdì 10 febbraio 2012. Tutte le indicazioni sulle modalità di partecipazione e le specifiche sulla documentazione richiesta, si possono trovare nel bando completo che si può scaricare qui (Fonte: L’arboreto) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Arte Cultura Notizie & Comunicati Politica Teatro Video

Varsavia: la mostra su Stanislao Augusto, l’ultimo Re della Polonia.

mostra-varsavia.jpg
Si svolgerà fino al 19 febbraio 2012, al Castello Reale di Varsavia, la mostra dedicata a Stanislao Augusto, ultimo Re di Polonia. Uomo, politico e riformatore, Stanisław August Poniatowski (detto anche Stanislao II) è una figura controversa e dibattuta dagli storici. Da un lato venne accusato di assolutismo nel tentativo di voler sovvertire l’influenza della chiesa cattolica, dall’altro, invece, fu ritenuto una semplice vittima degli eventi dell’epoca. Ciò nonostante, notevole fu il suo impegno in ambito culturale ed educativo. Per saperne di più vi invitiamo a consultare il sito del Castello Reale di Varsavia.Qui (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Cultura Notizie & Comunicati

Bad Baby, il libro di vignette di Johnny Grieco.

grieco.jpg
Punk settantasette del settantasette, cantante del seminale combo genovese Dirty Actions, fanzinaro per la sua Le Silure d’Europe (1979-80), vignettista tra il ’76 e l’82 per Il Lavoro, Il Secolo XIX, Alfabeta, La Bancarella, Rockerilla, Bacherontius, Guerin Sportivo, Nuovo Sound e chi più ne ha più ne metta, ma anche modèlo ai tempi della Milano da pere, performer inossidabile, grafico e mail artist, Johnny Grieco è stato ed è tuttora una delle massime eminenze grigie e memorie storiche dell’underground italiano in genere e del rock’n’roll nostrano in particolare. Il suo alter ego, Gianfranco, è uno scienziato pazzo che lavora come infiltrato per agenzie pubblicitarie, grosse case editrici e multinazionali, progettando statuette da collezione in poliresina con le tridimensionali sembianze dei più celebri cartoons. Bad Baby – dopo una decantazione ultratrentennale e l’inevitabile intercettazione di Gianfranco da parte del controspionaggio – raccoglie il meglio della produzione di Johnny (dal 1976 al 1983) in un unico tomo che è per forza di cose una Bibbia, un Corano o un Canone tibetano degli Ottanta. Occhio che scoppia! (Fonte: GRRRzetic) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Cultura Eventi Musica Notizie & Comunicati

Lampi 2012

bittova.jpg
Monza, Teatro Villoresi – Gennaio – Aprile 2012 | Lampi, nove edizioni, un bruciante percorso di passione musicale affacciato sul nuovo mondo globalizzato, un festival che nel 2012 si ripresenta con quattro nuove immersioni nelle musiche del nostro tempo. Un potenza visionaria, radicata nella sua terra di origine, la Moravia, ma con le ali proiettate nelle mille luci del downtown newyorkese, quella espressa dalla voce e dal violino di Iva Bittovà, che per Lampi si esibirà nel suo primo concerto in Lombardia. Il suo avant-folk potrà certamente creare più di una folgorazione e diventare per chi ancora non ha avuto la fortuna di conoscere questa eclettica musicista, una scoperta inaspettata. In esclusiva a Lampi la musica inaudita del power-trio Violon Barbares dai suoni abilmente pionieristici, capaci cioè di estendere le proprie radici nella tradizione popolare di Bulgaria e Mongolia, ma allo stesso di inventarne il futuro. Suonano bellissimi strumenti lontani e poco noti al pubblico italiano come la gadulca (la lira bulgara) e il morin khuur (il violino verticale mongolo), arricchiti da un variegato set di percussioni e dagli affascinanti suoni del canto gutturale mongolo (il khoomi). Difficile dimenticare i virtuosismi di certi impasti vocali e strumentali che hanno letteralmente sedotto il pubblico francese. Nuovo astro nascente del pianismo internazionale il travolgente e passionale Tigran, venticinquenne armeno di nascita e nomade di fatto. La sua musica e il suo talento sono capaci di esprimere il lirismo e la poesia di una terra tormentata, ma anche e soprattutto di dare un prezioso contributo alla valorizzazione di uno strumento senza confini espressivi come il pianoforte. Non a caso una giuria presieduta da Herbie Hancock lo ha eletto vincitore del Thelonious Monk International Jazz Piano Competition nel 2006. Infine un nuovo superamento dei confini tra jazz e rock in un ampio lavoro originale in forma di suite che trasfigura in quattro differenti segmenti i primi album dei gloriosi Led Zeppelin con una band di dieci elementi affidata alla direzione musicale di Giovanni Falzone, che rinnova la preziosa collaborazione produttiva con Musicamorfosi presentando a Lampi 2012 la prima assoluta di questo nuovo progetto. Un viaggio che parte da grandi classici come Good Times, Bad Times o Babe I’m Gonna Leave You, passa per Whole Lotta Love, Immigrant Song e culmina con capolavori assoluti come Black Dog e Stairway to Heaven. (Fonte: Musicamorfosi) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Cultura Eventi Video

Kaninchen-Haus presenta ConiglioViola “Nous deux”

coniglioviola.jpg
Kaninchen-Haus è lieta di inaugurare il proprio nuovissimo spazio indipendente, a pochi metri da piazza Vittorio Veneto, presentando per la prima volta a Torino dopo le tappe di Parigi e MIlano la personale di ConiglioViolaNous deux“, uno dei progetti più suggestivi prodotti dalla coppia Coniglio-Raviola. I due artisti, attraverso un complesso lavoro di “digital body art” si autoritraggono qui come due bambini per raccontare, attraverso undici opere e un video, una favola illustrata che proietta la propria storia personale ed artistica fuori dal tempo e dalla realtà. Il progetto si compone di undici immagini legate tra loro da un racconto nel quale gli stessi artisti, attraverso un complesso lavoro di “body art digitale” che combina rielaborazione digitale di loro fotografie attuali e disegno, si ritraggono come due bambini. Se per un artista l’arte è uno strumento per superare la propria morte, proiettandosi nel futuro, per i ConiglioViola, rappresentare se stessi e il proprio incontro nell’età dell’infanzia, significa proiettare la propria storia personale addirittura nel passato, svincolare la propria vicenda umana dai limiti spazio-temporali in cui accade per consegnarla a una dimensione eterna e ideale. L’arte diventa così uno strumento per realizzare le possibilità incompiute della propria esistenza, della determinatezza di ogni storia. “Cosa sarebbe successo se invece di incontrarci nelle circostanze reali” – si chiedono i due – “ci fossimo incontrati da bambini, su un banco di scuola?” Oltre agli undici lightbox di formato cm 80×120 il progetto dà vita anche a una collezione di altrettante stereoscopie realizzate artigianalmente dai due artisti e al video Le vent nous porterà presentato in versione autostereoscopica grazie alla collaborazione con Juma Video di Torino. Le vent nous porterà è il primo video d’arte al mondo a utilizzare questa innovativa tecnologia che consente la visualizzazione di immagini tridimensionali senza l’uso di occhialini. (Fonte: Kaninchen-Haus) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Eventi Fumetto Notizie & Comunicati

Le nuove frontiere del fumetto e dei videogiochi per raccontare l’Italia dei 150 anni

-.jpg
Il tratto accattivante del fumetto d’autore, il linguaggio e la tecnologia del videogioco, il 3D, il Risorgimento. AIV – Accademia Italiana Videogiochi, in collaborazione con RedWhale e il Ministero della Gioventù presenta il primo esperimento di CrossComix!: Fratelli Senzabandiera. Uno dei primi esempi di fumetto 3D e interattivo, nato dalle più innovative menti italiane, per raccontare una storia avvincente, ricca di eroi e battaglie, una storia vera destinata a coinvolgere ogni generazione: Il Risorgimento Italiano. Il mondo dell’intrattenimento è da sempre indissolubilmente legato alle tecnologie che lo supportano. Sebbene la sommità della piramide della rincorsa tecnologica appartenga al videogioco, nel binomio intrattenimento-tecnologia, anche il cinema è riuscito a cambiare pelle sapendosi reinventare a ogni grande salto tecnico: dal muto al sonoro, dal bianco e nero al colore, dagli schermi tradizionali agli iMax, finendo con l’esplosione del 3D. I fumetti, altra forma di grande intrattenimento molto amata in Italia, non è riuscita invece a cavalcare l’onda dei nuovi strumenti di diffusione. Persino gli ultimi tentativi di far vivere i fumetti tramite iPad e Tablet vari sono finite come mere scansioni di tavole pensate per un media cartaceo. Pochi i tentativi di rendere nuovo il media fumetto, e anche le prove più avveniristiche -sempre comunque a opera di italiani- hanno saputo aumentarne la profondità ma non l’interazione. Tutto questo, fino alla nascita del CrossComix! Il CrossComix! permette di vivere il fumetto in un modo nuovo, entusiasmante e interattivo. Aggiungendo profondità e dinamiche proprie dei dispositivi contemporanei. Un fumetto da scoprire, da navigare e vivere in tre dimensioni… Progettato sulla base di un importante motore per videogiochi, il CrossComix! infatti non presenta solo un “fumetto aumentato” ma acclude a esso possibilità di interazione e di giocabilità mai considerate prima. Una sorta di nuova era del libro game che si declina nelle nuove tecnologie mantenendo centrale il gioco, diventando più che mai formativo, secondo le regole dell’Edutainment. Il progetto verrà presentato al pubblico e alla stampa il 29 ottobre 2011 a Lucca Comics and Games (modera Luca Raffaelli) e il 3 novembre 2011 in occasione della Festival Internazionale del Film di Roma, presso la Green Area. (Fonte: Accademia Italiana Videogiochi e RedWhale) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Cultura Eventi Notizie & Comunicati

La nuova stagione di Raum, lo spazio di Xing a Bologna

xing.jpg
L’8 ottobre 2011 si aprirà la nuova stagione di Raum, lo spazio di Xing a Bologna, con la consegna pubblica di Spangbergianism The Book ‘the first seriously indecent book on dance’ di Mårten Spångberg, per proseguire con un nuovo formato, Camping. Camping è una occasione di costruzione accesa e rilassata, configurata come invito a gruppi autoriali ad insediarsi per un certo tempo negli spazi di Raum e lì attivare un accampamento/ambasciata di mondi immaginari. Ogni gruppo esplicita una propria tonalità operativa estendendo l’invito ad altri artisti con cui intrecciarsi, nella naturalezza ed evidenza di una condivisione. Il ciclo prevede la permanenza di quattro gruppi da ottobre 2011 a gennaio 2012: Hundebiss, Orthographe e Presto!?, Barokthegreat, Codalunga. Entità posate in varie località d’Italia: Milano, Ravenna, Verona, Vittorio Veneto, basi da cui elaborano da tempo messaggi chiari. Camping è quindi una gita fuori porta, ma anche un potenziamento di voci già udite in certi ambienti. Raum ne estende la proiezione rilanciandone il profilo cosmopolita e felicemente vernacolare. A questo si affiancano alcuni progetti speciali: il tape-concert di Asmus Tietchens, in collaborazione con Sant’Andrea degli Amplificatori; il work.lab con Liliana Moro, in collaborazione con déjà.vu; e l’evento extra- Raum (al Circolo Ufficiali) dedicato ai 100 anni della nascita di John Cage, Dance for Nothingdi Eszter Salamon, nel contesto del festival FranceDance e delle manifestazioni sostenute dal Teatro Comunale di Bologna. Con: Mårten Spångberg / Hundebiss / Jaws / Popol Gluant / Sea Urchin / James Ferraro / Hype Williams / Liliana Moro / Presto!? / Orthographe / Evol / Lorenzo Senni / Emanuele Marcuccio / Asmus Tietchens / dj Zipo [aufabwegen] / Eszter Salamon / Barokthegreat / Vokodo / Plumes Dans La Tête / Zeus! / Prince Rama / Julian Bozeman / Codalunga / Bus De La Lum / Kam Hassah/ Lettera 22 / Derweze / Utat /Federico II. GGP Raum è uno spazio dedicato al sostegno della produzione culturale contemporanea della città di Bologna. In otto anni di attività, ha mantenuto attivo un centro che accoglie gli esiti più innovativi della ricerca espressiva di oggi. Raum si offre come luogo di verifica e presentazione di progetti, come occasione di confronto anche rischioso, al di fuori dei contesti e circuiti di attuazione tradizionali che richiedono soluzioni già ben rodate. (Fonte: ufficio stampa) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Cultura Notizie & Comunicati

Internazionale 2011 a Ferrara: assegnati i premi per “Una vignetta per l’Europa”.

vignetta-per-europa-2001-premi.jpg
Domenica 2 ottobre 2011, presso il Teatro Comunale di Ferrara, sono stati assegnati i premi relativi al concorso “Una vignetta per l’Europa” bandito da Internazionale in collaborazione con PressEurop e la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. Ad aggiudicarsi il “Premio come migliore vignetta europea” è stato Mauro Biani per Liberazione seguito dal disegnatore greco Yiannis Ioannou (Ioannou) per PressEurop e da Benedetta Greco per la rivista satirica Mamma! Sono stati conferiti, inoltre, altri due premi speciali: il “Premio speciale della Giuria” ad Andrea Righi per il Sole 24 Ore e il “Premio Speciale del Pubblico” a Luca D’Ambrosio (Luka) per Musicletter.it (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Cultura Eventi Notizie & Comunicati

AL VIA LA SETTIMA EDIZIONE DI TOLFARTE

manifesto-tolfarte_011.jpg
Sono oltre 200 gli artisti dal vivo che daranno vita a “TolfArte ‘011”, settima edizione del festival internazionale dell’arte di strada che si tiene a Tolfa (Rm) dal 5 al 7 agosto. Un evento artistico molto atteso, che negli anni è diventato uno degli appuntamenti culturali principali del Lazio in termini di proposta artistica e di presenze: 20.000 spettatori nell’edizione 2010. La Comunità Giovanile di Tolfa, associazione ideatrice dell’evento, è già da alcune settimane entrata nel vivo dell’organizzazione, per definire tutti i dettagli artistici oltre che logistici. “TolfArte ‘011” prenderà il via con la consueta anteprima venerdi 5 agosto, quando nell’anfiteatro della Villa Comunale avrà luogo lo spettacolo Arte Live Project, uno spaccato del festival tutto da gustare al quale parteciperanno 20 artisti. Ma le giornate clou del festival saranno sabato 6 e domenica 7 agosto, quando oltre 200 artisti dal vivo di diverse discipline (giocolieri, acrobati, musicisti, saltimbanco, poeti a braccio, clown, statue viventi, mangiafuoco, dj, vj, spettacoli di teatro di strada e di danza) a partire dalle 18 fino a tarda notte, allieteranno gli spettatori lungo i meravigliosi vicoli del centro storico e in 6 piazze ed angoli del paese. Accanto a loro, decine di esposizioni artistiche ed artigianali: una formula vincente che in pochi anni ha portato Tolfa ad essere annoverata tra i principali festival estivi del centro Italia. Tra i vicoli, allestiti con materiale da riciclo, si potranno inoltre gustare i piatti tipici della tradizione culinaria tolfetana e visitare le botteghe artigianali del cuoio e della ceramica. Domenica 7 agosto all’interno dell’evento si terrà la IV edizione de “La memoria cantata”, festival della poesia estemporanea del Lazio con la partecipazione dei più importanti Poeti in Ottava Rima del centro Italia. (Fonte: MArteLabel) (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Cultura

STREAMFEST 2011 – DIGITAL FOOD

immagine_Stream.jpg
La quinta edizione del festival di cultura eco-digitale è dedicato al cibo. Nei cinque giorni convivranno buone pratiche di sostenibilità, nuove tecnologie, sperimentazione artistica e produzione alimentare. Tra gli ospiti Jeff Mills, Miss Kittin, DonPasta, Sasha Funke e molti altri (Read more - Leggi di più)

Categorie
Arte Cultura Notizie & Comunicati

CONCORSO PER LA MIGLIORE VIGNETTA SULL’UE: APERTA LA VOTAZIONE ONLINE

europa.JPG
20 disegnatori con 20 vignette hanno superato il giudizio di ammissibilità della giuria e si sfideranno nella prima edizione del Concorso “Premio per la migliore vignetta politica sull’UE pubblicata nei media italiani”. Ora tocca al pubblico: come prevede il regolamento del Concorso sarà infatti il parere degli internauti a contribuire per il 30% al giudizio finale. Tutti sono quindi invitati a votare per le vignette sul sito di Internazionale. Concorso, bandito dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, in collaborazione con Presseurop e con la rivista Internazionale, ha l’obiettivo di sensibilizzare i vignettisti sui temi riguardanti l’UE e di stimolare l’interesse dei cittadini europei e italiani riguardo alla vita politica dell’Unione. I vincitori del concorso saranno annunciati a Ferrara il 2 ottobre 2011, in occasione dell’edizione 2011 del Festival Internazionale. Il primo classificato riceverà 2.500 euro, il secondo 1.500 e il terzo 900. (Fonte: Commissione europea – Rappresentanza in Italia)
Ecco la vignetta in concorso di Luca D’Ambrosio per Musicletter.it (Read more - Leggi di più)

Categorie
Altro Arte Cultura Eventi

UNA VIGNETTA PER L’EUROPA

vignetta-mamma-europa.jpg
Anche Musicletter.it ha l’onore e il piacere di partecipare al concorso dal titolo “Una vignetta per l’Europa” bandito da Internazionale e dalla Rappresentanza della Commissione Europea in collaborazione con “Presseurop”. Una giuria, composta da sei persone tra cui giornalisti specializzati negli affari europei e un vignettista, ha effettuato una prima selezione delle opere che, tra il 19 luglio e il 9 settembre 2011, saranno sottoposte al giudizio del pubblico attraverso il voto sul sito di Internazionale (http://www.internazionale.it/festival/concorso-vignette/). Successivamente la giuria sceglierà i vincitori che potranno anche essere diversi da quelli votati dal pubblico. Il voto del pubblico sarà menzionato durante il Festival Internazionale di Ferrara (30 settembre – 2 ottobre 2011) e nella pubblicazione ufficiale dei risultati. La cerimonia di premiazione avverrà a Ferrara il 2 ottobre prossimo. La vignetta di Musicletter.it (nella foto) è stata realizzata, o meglio ancora, è stata ideata e assemblata da Luca D’Ambrosio per puro spirito ludico. (Read more - Leggi di più)