Categorie
Concerti Notizie & Comunicati Podcast

Women… in Unplugged Festival: quattro giorni di musica ed eventi dedicati alle donne.

women-in-unplugged-festival.jpg
L’Ass. Culturale Musicale Deliri Noise Hub in collaborazione con il DeLiri Cafè&Bistrot di Sora, presenta Women… in Unplugged Festival, quattro giorni di musica ed eventi dedicati alle donne. Quattro giornate di musica internazionale tutta al femminile aprono una serie di appuntamenti “…in unplugged”, progetto ideato dalle due entità. (Leggi di più)

Categorie
Podcast Streaming

Fùrnari – Abusivi Sognatori, 2016 (full album stream)

furnari.jpg
Abusivi sognatori di Fùrnari è un album fatto di storie, di immagini, di sonorità diverse, di “introspezioni e ripensamenti”. Ogni canzone è un piccolo sogno abusivo, un’angolazione attraverso cui guardare le cose. Ogni testo è introspettivo, e raccoglie le sfumature dell’immaginario di una generazione, dai sogni al disagio. (Leggi di più)

Categorie
Articoli vari Europa Podcast Rubrica

Un disco per l’Europa: Il giorno delle altalene degli Sdang!

sdangband.jpg
Sono gli Sdang! con l’album Il giorno delle altalene i protagonisti del nuovo appuntamento di Un disco per l’Europa (rubrica musicale realizzata presso lo Studio Europa da Thierry Vissol della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea in collaborazione con Luca D’Ambrosio di Musicletter.it, con la conduzione in studio di Luca Singer e l’assistenza in regia di Tomasz Koguc). La formazione di Brescia è stata scelta e segnalata con il brano che dà il titolo al disco, Il giorno delle altalene, mandato in onda nel corso della trasmissione “22 minuti, una settimana d’Europa in Italia” di venerdì 6 novembre 2015 in podcasting su una rete di emittenti radiofoniche che puoi consultare attraverso questo link. Per partecipare a Un disco per l’Europa invece basta scrivere a musicletter@gmail.com. (La redazione) (Leggi di più)

Categorie
Libri Notizie & Comunicati Podcast

Il libro TV di Cristina Petit

libro-tv.jpg
Dopo il grande successo dei suoi precedenti albi illustrati, Cristina Petit torna in libreria con il suo ultimo appassionante titolo: Il libro TV. La scrittrice bolognese, autrice sia dei testi che delle illustrazioni, continua ad affermarsi con le sue storie commoventi ed educative. I suoi libri sono adottati nelle scuole e amati, oltre che dai bambini, anche dai loro genitori, perché aiutano a vedere oltre le apparenze, insegnano a osservare le cose da diverse prospettive e ad apprezzare le differenze. Questo è il caso anche del suo ultimo albo illustrato, dove tanti bambini diversi raccontano che cosa provano quando guardano la tv: ci sono bambini che si divertono a identificarsi con i personaggi dei film o dei cartoni animati, altri che hanno paura di fronte a certe scene spaventose, altri ancora che, guardando la pubblicità, non capiscono perché dovrebbero comprare qualcosa che a loro non piace. Tutti però sono d’accordo che la tv non ascolta e non risponde e che quei fili lunghi e neri dietro allo schermo non sono certo un cuore. Un vero amico andrebbe forse cercato da qualche altra parte. Il libro TV, cartonato e con illustrazioni a colori, è edito da Valentina Edizioni. (Fonte: Francesco Brioschi Editore) (Leggi di più)

Categorie
Europa Podcast Rubrica

Un disco per l’Europa: Echo Sounder dei Quai Du Noise

quai-du-noise-europa.jpg
Sono i Quai Du Noise con l’album Echo Sounder i protagonisti del nuovo appuntamento di Un disco per l’Europa (rubrica musicale realizzata presso lo Studio Europa da Thierry Vissol della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea in collaborazione con Luca D’Ambrosio di Musicletter.it, con la conduzione in studio di Luca Singer e l’assistenza in regia di Tomasz Koguc). Il duo di musica elettronica di stanza a Bologna è stato scelto e segnalato con il brano Wandering Glinders mandato in onda nel corso della trasmissione “22 minuti, una settimana d’Europa in Italia” di venerdì 30 ottobre 2015 in podcasting su una rete di emittenti radiofoniche che puoi consultare attraverso questo link. Per partecipare invece basta scrivere a musicletter@gmail.com. (La redazione) (Leggi di più)

Categorie
Notizie & Comunicati Podcast Video

Un altro mondo: a Isola del Liri il docufilm di Thomas Torelli (guarda il trailer)

un-altro-mondo.jpg
L’umanità sta attraversando un periodo di “crisi” profonda in cui cresce il desiderio di vedere dei cambiamenti nel mondo. Siamo pronti? Ci piace il mondo in cui viviamo oggi? Quali sono le sue contraddizioni? Come possiamo migliorare? Siamo sicuri che siamo il popolo più evoluto che sia mai vissuto su questa terra? Esiste una relazione tra ciò che ci accade e quello che pensiamo? Se è così, possiamo modellare la realtà e farla funzionare a nostro favore? Che tipo di mondo vorresti? Un Altro Mondo di Thomas Torelli vuole essere un documentario illuminante e rivelatore, che si occupa di grandi questioni legate al nostro futuro possibile. A partire dal presente, l’analisi va indietro nel tempo alla ricerca di civiltà come i Maya e i nativi americani che si sono sviluppate in modo diverso ma dalle quali abbiamo molto da imparare; società sterminate da noi in nome dello “sviluppo” e della “modernizzazione”, ma che oggi vengono prese da esempio per insegnarci molto su noi stessi, sul nostro presente e sul futuro che ci stiamo costruendo. Questi antichi popoli, anche se a migliaia di chilometri di distanza e in momenti diversi della storia, sono simili non solo nel loro modo di rapportarsi con la natura, con l’altro e con il cosmo, ma soprattutto perché la loro visione del mondo “illuminata” anticipa ciò che alcuni scienziati contemporanei hanno a lungo sostenuto: tutto è vivo e interconnesso. I Maya si salutavano l’un l’altro con il detto tradizionale “In Lak’ech”, che significa “Io sono un altro te stesso” o “Io sono te, tu sei me”. Oggi, la scienza moderna e la fisica quantistica hanno confermato che, in effetti, tutto nell’universo è energia e che non vi è separazione tra l’osservatore e ciò che viene osservato. Tutto è collegato, tutto è vivo e quindi tutto vibra. L’acqua, esposta a stimoli diversi, come le emozioni umane, le parole o anche la musica, risponde alle vibrazioni, si trasforma e comunica formando bellissimi cristalli (dalla ricerca del Dr. Masaru Emoto, il ricercatore giapponese che abbiamo avuto onore di intervistare nel suo ufficio a Tokyo). Una verità sorprendente che rivela la nostra naturale capacità di modellare la realtà. L’universo ed i principi scientifici della fisica quantistica affermano che l’uomo è una creatura perfetta che potrebbe essere andato fuori strada a causa di uno stile di vita imposto da un sistema di valori che in realtà non gli appartiene. Capire come e perché questo è accaduto e che cosa possiamo fare a questo proposito è l’idea che si nasconde dietro il nostro documentario. Forse ora, travolti da questa crisi finanziaria e sociale globale senza precedenti, ci stiamo muovendo in una direzione diversa. I venti del cambiamento sono su di noi e una nuova Era di consapevolezza deve iniziare. È come se l’uomo finalmente risvegliasse la sua vera identità, la sua naturale capacità di creare la propria realtà, abbandonando lentamente il dualismo mente-corpo che caratterizza gran parte del pensiero moderno. Questa nuova umanità cosciente sta finalmente mettendo in discussione l’idea di sviluppo, l‘idea che i progressi della tecnologia, della scienza e l’organizzazione sociale producano automaticamente un miglioramento della nostra condizione. Questa frattura ci sta facendo riscoprire le nostre origini ancestrali e antichi sentimenti, dove la felicità non è associata alla materia ma allo spirito. È tempo per noi di “vivere” questa consapevolezza, come i nostri antenati hanno fatto tanti anni fa. Il momento è arrivato, Un Altro Mondo è possibile. L’appuntamento con la proiezione e con il regista è previsto per giovedì 26 marzo 2015 a Isola del Liri (FR). (Fonte: unaltromondo.net) (Leggi di più)

Categorie
News & Releases Notizie & Comunicati Podcast Video

Emergency compie 20 anni (segui la diretta web)

emergency-20-anni.jpg
Emergency compie 20 anni e li festeggia portando, dal 12 al 14 settembre, nella sua città di nascita i volontari, i medici, gli infermieri e tutti gli amici che hanno contribuito al suo lavoro in questi anni. Sabato 13 settembre la giornata al Mediolanum Forum di Milano sarà interamente aperta al pubblico e culminerà con una grande festa, a ingresso libero, nell’Arena centrale. Dalle 21.30 sul palco per augurare Buon compleanno, Emergency tra gli altri: Elisa, PFM, Fiorella Mannoia, Cristiano De Andrè, Casa del Vento, Nada e Flavio Oreglio. La conduzione sarà affidata alla simpatia di Teresa Mannino. Ci sarà spazio per la musica e anche per la riflessione sul lavoro di questi 20 anni con Gino Strada, fondatore, e Cecilia Strada, Presidente di Emergency. Al centro i programmi umanitari di Emergency nei luoghi di conflitto, come l’Afghanistan, la Repubblica Centrafricana e l’Iraq, e il lavoro dell’associazione in Italia e in Sudan, dove lo staff di Emergency sta lavorando senza sosta nell’ospedale di Freetown, in Sierra Leone, per l’emergenza Ebola. Sabato sarà possibile seguire il grande concerto “Buon compleanno, Emergency” anche in diretta web dalle ore 21.30 su Musicletter.it. (Fonte: Ufficio Stampa Fattore C) (Leggi di più)

Categorie
Podcast

Tutto Molto Bello 2014

tutto-molto-bello-2014.jpg
Nuova edizione per Tutto Molto Bello, il primo calcetto per etichette indipendenti ideato da Sfera Cubica e realizzato in collaborazione con Locomotiv Club. Quarto appuntamento in programma sabato 13 e domenica 14 settembre presso il Parco del DLF – Dopolavoro Ferroviario di Bologna, tra gli eventi conclusivi di bè bolognaestate 2014. Il nome del torneo ricorda una nota espressione spesso utilizzata del grande Bruno Pizzul, al quale si vuole rendere ovviamente omaggio con molta simpatia. Tra gli omaggi è evidente quello al grande Vujadin Boškov, recentemente scomparso e abilmente ricordato nel logo di Antonio Pronostico per Prodezze Fuori Area. Le squadre partecipanti (formate da artisti, musicisti, promoter e produttori) saranno annunciate il giorno dopo l’eliminazione dell’Italia dai Mondiali Brasile 2014, sperando quindi di mantenere la suspense fino al 13 luglio! Riparte quindi questa nuova edizione e non può farlo senza ricordare l’atmosfera unica del torneo grazie alla sintesi di Tutto Molto Bello realizzata da Prodezze Fuori Area. Anche quest’anno il Parco del DLF ospiterà dj-set, dirette radio, set acustici, mercatino, massaggi a bordo campo, food & drink, animazione e tante altre iniziative in via di definizione. A presto con le prime novità, l’annuncio delle squadre, l’estrazione dei gironi e il programma completo! (Fonte: Sfera Cubica Ufficio Stampa) (Leggi di più)

Categorie
Musica Notizie & Comunicati Podcast Uscio e bottega

Buon 2014 da Musicletter.it (playlist stream)

anno_nuovo.jpg
Anche questo 2013 è giunto al termine all’insegna della buona musica indipendente e alternativa (basta guardare le nostre ultime classifiche). Però, prima di salutarvi e auguravi un meraviglioso e sereno 2014, abbiamo deciso di mettere a vostra disposizione una lunga playlist di brani indie da ascoltare in full streaming su SoundCloud attraverso il widget player di Musicletter.it. Vi ricordiamo, infine, che è possibile sostenere il nostro lavoro con una libera donazione attraverso questo link. Non ci resta quindi che auguravi buon ascolto ma soprattutto un buon 2014! (La redazione) (Leggi di più)

Categorie
Musica Notizie & Comunicati Podcast Uscio e bottega Video

Musica contro l’Aids: guarda il videoclip ideato dal MEI

Mei-Videoclip-Aids.jpg
Viene proiettato in tutte le scuole medie superiori dell’Emilia-Romagna il videoclip dedicato alla prevenzione dell’HIV con tanti artisti della scena musicale italiana, girato da Luna Gualano insieme a Roberto Tafuro su un’idea dell’organizzatore del MEI, Giordano Sangiorgi, in collaborazione con l’associazione NPS Emilia – Romagna e Nazionale, il SerT di Faenza, e sostenuto finanziariamente dalla Commissione Aids dell’Ausl di Ravenna, grazie al lavoro volontario di Alessandro Cavassi. Il videoclip, dopo essere stato presentato domenica 29 settembre al Mei 2.0 di Faenza nella Galleria della Molinella , dal 1 ottobre è visibile qui. Su YOuTube ed ha superato le 3500 visualizzazioni. Ma sono migliaia gli studenti che l’hanno potuto vedere durante le lezioni di prevenzioni nelle scuole medie superiori dell’Emilia-Romagna essendo stato inserito nei progetti di prevenzione all’Hiv e all’Aids da parte delle Istituzioni preposte a livello nazionale e regionale. Tra le scuole medie superiori da segnalare che il videoclip è già stato proiettato e visto al Belluzzi-Da Vinci di Rimini, l’Einaudi di Rimini, l’Ariosto di Ferrara, l’Oriani di Faenza, l’Ipsia di Cento, le Superiori di Novafeltria, il Marconi di Parma e altre scuole per una somma di oltre 3 mila studenti che sono stati informati grazie anche al videoclip che vede come protagonisti Piero Pelù, Caparezza, Negrita, Piotta, Pierpaolo Capovilla, Erica Mou e tanti altri artisti della nuova scena musicale italiana grazie alla regia di Luna Gualano con Roberto Tafuro. Inoltre, sono state avviati i primi contatti per proiettarlo sui canali Rai e su Sky. Il 1° dicembre lo spot sarà proiettato su Sky a livello nazionale e a livello locale nei cinema di Cinema in Centro a Faenza, Imola e Brisighella. (Fonte: Audiocoop) (Leggi di più)

Categorie
Cultura Europa Film al cinema e in TV Musica Notizie & Comunicati Podcast Politica

Il Senato approva il decreto Valore Cultura

Massimo-Bray.jpg
Con 175 voti favorevoli, 18 contrari e 54 astensioni il Senato della Repubblica Italiana, oggi, mercoledì 25 settembre 2013, ha dato il via libera al decreto legge n. 91 (Valore Cultura), recante la valorizzazione dei beni e delle attività culturali (ddl n. 1014). Il provvedimento passa ora all’esame della Camera. Il relatore, sen. Marcucci, ha sottolineato che la proposta governativa è volta a garantire misure immediate di tutela, restauro e valorizzazione del patrimonio culturale italiano, in particolare per il sito Unesco delle «Aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata», per la prosecuzione delle attività di inventariazione e digitalizzazione del patrimonio culturale italiano, per l’attuazione del progetto «Nuovi Uffizi» e per la realizzazione del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah. Il decreto comprende, inoltre, disposizioni urgenti per il rilancio del cinema, delle attività musicali e dello spettacolo dal vivo, al fine di rilanciare il settore, ponendo rimedio a condizioni di difficoltà economico-finanziaria e patrimoniale di taluni enti lirici e ripristinando condizioni minime di programmazione e attrattività nel territorio italiano per l’industria di produzione cinematografica. Per saperne di più clicca qui. (Fonte: Senato della Repubblica Italiana / Nella foto: Massimo Bray, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) (Leggi di più)

Categorie
Altro Arte Articoli vari Concorso Contest Cultura Europa Eventi Film al cinema e in TV Free download Fumetto Interviste Libri Live Live Rewiew Musica News & Releases Notizie & Comunicati Pittura Podcast Politica Recensioni Rubrica Speciali Spot Streaming Teatro Televisione Uscio e bottega Video

ML – Indie News 2: scarica e leggi il nuovo PDF

2.jpg
Pronto per essere scaricato e letto il numero 2 di ML – Indie News: il nuovo bollettino indipendente d’informazione musicale e culturale che racchiude le ultime notizie e recensioni pubblicate dal nostro blog. Il notiziario ha cadenza più o meno settimanale ed è scaricabile gratuitamente (in formato PDF) attraverso questo link. Buona lettura. (Fonte: ML) (Leggi di più)

Categorie
Altro Cultura Musica News & Releases Notizie & Comunicati Podcast Politica

Musica & Cultura: l’appello del MEI al Governo Letta

MEI-2.0.jpg
Oggi mentre il Governo Letta parla di interventi a favore dello sviluppo e dell’occupazione principalmente giovanile si rinnova l’appello lanciato dall’Agenda della Cultura e della Musica diffuso dal MEIMeeting delle Etichette Indipendenti a favore di alcuni semplici interventi a costo zero per il Governo con un aumento immediato dell’occupazione nel settore musicale che soffre da tempo a causa dell’innovazione tecnologia, dei tagli nel settore e della crisi. È un documento semplice di richieste sul tema della cultura e della musica che a febbraio hanno siglato circa 30 associazioni nazionali del settore e oltre 1000 operatori professionali del settore. Si tratta di una proposta sintetica in molti punti ma che avrebbe l’effetto anche con pochi punti di salvaguardare un settore (quello della nuova musica del nostro paese, che tra l’altro è da sempre la colonna sonora delle battaglie dei lavoratori, contro la precarietà, la disoccupazione, i licenziamenti etc e che molto si dà per i temi della solidarietà e dell’impegno civile) e di creare anche più opportunità occupazionali con alcuni semplici interventi (come l’inserimento di quote a favore della musica italiana in tv e radio come hanno fatto in Francia) che permetterebbe al settore di avere un rilancio, più risorse e più posti di lavoro per lo più legati ai giovani in pochissimo tempo a costo zero per il settore. Sarebbe sufficiente inserire nei media una quota di diffusione pari al 40% di musiche prodotte in Italia delle quali il 20% riservate ai giovani esordienti per avere un effetto moltiplicatore sull’occupazione nel settore a favore della creatività culturale del nostro paese. In sintesi: (Leggi di più)

Categorie
Altro Musica News & Releases Notizie & Comunicati Podcast Uscio e bottega Video

Patti Smith incontra e stringe la mano a Papa Francesco

Papa-Francesco-Patti-Smith.jpg
Durante l’udienza del mercoledì di Papa Francesco in piazza San Pietro a Roma davanti a migliaia di fedeli, la “sacerdotessa del rock” Patti Smith, in visita nella capitale italiana per il My Festival, è sbucata tra la gente e le guardie svizzere per stringere la mano a Sua Santità. Secondo quanto scritto dall’Ansa e dalle varie testate giornalistiche pare che la Smith abbia esternato il suo sincero entusiasmo per l’elezione a Papa di Jorge Mario Bergoglio in quanto, pur non essendo cattolica, nutre una profonda stima per la sua umanità. (Fonte/Foto: Ansa) (Leggi di più)

Categorie
Cultura Europa Eventi Musica Podcast Video

Pillole quotidiane: There is a Valley di Bill Fay

-bill-fay.jpg
Il 27 gennaio è la giornata della memoria. Il giorno in cui le truppe sovietiche liberarono il campo di concentramento ubicato nella piccola cittadina polacca di Oświęcim (Auschwitz in lingua tedesca), luogo simbolo della follia nazista nonché della malvagità umana. Era il 27 gennaio del 1945 quando l’Armata Rossa entrò nel campo di sterminio tedesco ponendo fine a quell’assurda carneficina di ebrei perpetrata dalla Germania nazista di Hitler. Furono tra i 5-6 milioni le vittime di quell’abominevole genocidio. Fu l’Olocausto, la Shoah, una delle pagine più brutte della storia dell’uomo. Ed è per questo che anch’io, oggi, mi sento in dovere di commemorare la Giornata della Memoria. Però lo faccio a modo mio, ovvero con la “musica che amo” e in particolar modo attraverso una delle canzoni che più di ogni altra adoro, vale a dire “There is a Valley” di Bill Fay. Una canzone contro la guerra, contro il razzismo e contro ogni forma di prevaricazione e violenza. Una canzone per non dimenticare non solo l’Olocausto ma tutti quei crimini e quei soprusi commessi contro l’umanità in Cambogia, in Ruanda, in Bosnia… (Luca D’Ambrosio) (Leggi di più)

Categorie
Musica News & Releases Notizie & Comunicati Podcast Uscio e bottega Video

Universal Daughters: il progetto benefico di Marco Fasolo

CittadellaSperanza.jpg
Uscirà ad aprile per Santeria/ Audioglobe (mentre la distribuzione europea sarà curata da Rough Trade) l’album Why hast Thou forsaken me?, esordio delle Universal Daughters, nuovo progetto di studio prodotto e capitanato da Marco Fasolo dei Jennifer Gentle. Il disco, i cui proventi andranno alla Città della Speranza, è una raccolta di cover di brani anglo-americani che spaziano da oscuri gospel anni Venti per arrivare sino a Big Star e Suicide, facendo tappa per generi diversi come il country, il R&B più crudo e persino il music hall. Tra i numerosi collaboratori che hanno affiancato Fasolo e Jean-Charles Carbone, vi sono i Verdena, Alessandro “Asso” Stefana, Alessio Gastaldello e Maurizio Boldrin dei Mamuthones, svariati membri degli Slumberwood, ai quali va aggiunto l’indispensabile aiuto di Pino Donaggio, del quale le Universal Daughters rivisitano uno dei pezzi appartenenti alla colonna sonora di Carrie. A interpretare le parti vocali dei pezzi c’è invece una nutrita pattuglia di cantanti britannici e americani: Jarvis Cocker, Gavin Friday, Chris Robinson dei Black Crowes, Lisa Germano, Stan Ridgway, Mick Collins dei Dirtbombs, Baby Dee, Alan Vega dei Suicide, Steve Wynn, Mark Arm dei Mudhoney e il leggendario cantante soul Swamp Dogg.(Fonte: Fleisch Ufficio Stampa) (Leggi di più)

Categorie
Musica Notizie & Comunicati Podcast Rubrica Video

Pillole quotidiane: The Flowers Of Guatemala dei R.E.M.

the-flowers-of-guatemale.jpg
Così, giusto per ribadire un concetto banale. Una volta, quando non c’era internet, portare avanti certe idee “underground”, “sottoculturali” o “alternative”, che dir si voglia, non era affatto facile. Oggi, invece, tutto è magnificato e celebrato pubblicamente, spesso senza alcun fervore, mentre prima certe passioni erano custodite e portate avanti nella “quotidianità del privato”, lontano anni luce da un semplice “Mi piace”. Ora tutto è più facile e, allo stesso tempo, tutti si confondono. Tuttavia ci sono aspetti piacevoli di questa evoluzione/involuzione della società, come per esempio postare The Flowers Of Guatemala dei R.E.M. e condividerla in un solo istante con molti di voi. Addio solitudine della cameretta. Buona giornata. (Luca D’Ambrosio) (Leggi di più)

Categorie
Altro Fumetto Notizie & Comunicati Podcast Politica Speciali

Mamma: un workshop al premio Ilaria Alpi

premio-ilaria-alpi.jpg
Per l’edizione 2012, che si svolgerà a Riccione dal 6 all’8 settembre 2012, il prestigioso premio giornalistico intitolato a Ilaria Alpi arricchisce la propria offerta con un Workshop ad accesso libero sul giornalismo a fumetti multimediale, che si svolgerà il sette settembre alle ore 10. Ad aprire questa finestra sui nuovi linguaggi, strumenti e formati del racconto giornalistico sarà Carlo Gubitosa, direttore responsabile della rivista Mamma! – il primo magazine italiano di giornalismo a fumetti. In tempi di crisi dell’editoria tradizionale, il giornalismo a fumetti può essere la risposta migliore alla domanda “Perché dovrei comprare una rivista cartacea con tutto quello che c’e’ già su internet?” A metà tra i comics e il reportage, il cosiddetto “graphic journalism” sta entrando a far parte della cassetta degli attrezzi del “giornalista multimediale”: vignette e illustrazioni si trasformano in jpeg e clip animate con risultati da Pulitzer. A questa affascinante tecnica è dedicato il primo dei due workshop di questa edizione del Premio Ilaria Alpi, un viaggio alla scoperta del graphic journalism a cavallo tra carta, tecnologie, audiovisivo e multimedia. Per Carlo Gubitosail fumetto applicato al giornalismo, condito con le nuove tecnologie della comunicazione e arricchito da contenuti multimediali rappresenta per il giornalismo un potenziale esplosivo, simile a quello introdotto negli anni ‘50 del passato millennio dal fotogiornalismo e dalle innovazioni nelle tecnologie di stampa.(Fonte: Mamma! Magazine) (Leggi di più)

Categorie
Eventi Live Musica Notizie & Comunicati Podcast Uscio e bottega

Gli Afterhours con Ferrara

Afterhours_.jpg
A poco più di un mese delle scosse che hanno ferito Ferrara nei suoi monumenti e nei suoi edifici storici, gli Afterhours vogliono contribuire a riportare l’attenzione sui danni del sisma nella città considerata la culla dell’urbanistica moderna, ora dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La band, di concerto con l’Associazione “Ferrara sotto le Stelle”, ha rinunciato al proprio cachet, decidendo di abbassare il costo del biglietto d’ingresso a soli 9 euro e di destinare i fondi raccolti durante la serata alla ricostruzione e al restauro dei luoghi d’arte e di cultura di Ferrara. Big Fish Entertainment, agenzia live degli Afterhours, sarà al fianco della band anche in questa iniziativa, mettendosi attivamente all’opera per contribuire con la sua struttura alla realizzazione dell’evento e curandone gli aspetti logistici e organizzativi. L’intero incasso della serata (anche la S.I.A.E. rinuncerà alla riscossione delle sue spettanze) verrà devoluto alla Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, che è la venue invernale del Festival, nell’ambito del progetto “ForFE – Fondo ricostruiAMO Ferrara”. La performance degli Afterhours del 22 luglio 2012 porterà quindi non solo un momento di socialità, condivisione e divertimento, ma anche un contributo concreto e tangibile di solidarietà. Coloro che hanno già acquistato i biglietti in prevendita a 18 euro potranno portare al concerto un amico, che riceverà un biglietto gratuito. Oppure potranno chiedere il rimborso del tagliando e procedere eventualmente all’acquisto di un nuovo biglietto al costo di 9 euro, nello stesso punto vendita o comunque con le stesse modalità del primo acquisto. (Fonte: Fleisch Ufficio Stampa | Big Fish Entertainment | Foto Ilaria M. Lombi) (Leggi di più)

Categorie
Altro Musica Notizie & Comunicati Podcast

Il grande silenzio del rock? Gino, pensaci su!

Rock-Funeral.jpg
Se il rock lo “ricordiamo”, invece di ascoltarlo, questa volta sì che è finita davvero. Certo, abbiamo nostalgia dei Led Zeppelin, ma non per questo ci compriamo il disco dei Rival Sons. Ieri su “La Repubblica”, ho letto con interesse un articolo firmato da Gino Castaldo sulla presunta morte del Rock. Cose condivisibili, per carità: le classifiche dove il rock non compare, i giovani che sono guidati dai media e che acquistano superficialmente in stile “mordi e fuggi”… altre no, tipo quella dei nuovi che ricalcano lo stile dei vecchi, o del riempimento di un vuoto da parte delle band storiche (forse più che riempimento di un vuoto si potrebbe parlare di riempimento di un portafoglio vuoto). Quello che manca, forse, è un po’ di autocritica. Non ho la cultura musicale incommensurabile di Gino Castaldo, e sicuramente quello che ha scritto arriva dopo una profonda riflessione su cose che non immagino. Però io me lo ricordo, Gino, intervistato in TV al concerto di Madonna (Torino 1987, credo, e mi pare da Vincenzo Mollica), che con un sorriso beffardo rispondeva a monosillabi alle domande sulla qualità eccelsa della diva, prendendo un po’ tutti per il… Perché non recuperare quell’atteggiamento nei confronti del pop commerciale e ritrovare una via più oggettiva dove si fanno emergere quelli che meritano davvero? Per cercare di evitare il funerale noi possiamo fare la nostra parte, ma la nostra parte è poca cosa rispetto a quello che possono fare le star, come Gino Castaldo, che sicuramente amano il Rock. Se ne potrebbe parlare di più, in prima pagina, si potrebbe parlare di artisti bravi che hanno talento e creatività da vendere; non dei soliti noti, quelli i dischi li vendono, senza il bisogno di settanta articoli l’anno: ne basterebbero cinquanta. Gli altri venti li potrebbero riservare a chi i dischi merita di venderli, ma ha bisogno di visibilità. Il rischio altrimenti è quello di continuare, lentamente, ad affogare nelle “Gagate”. (Alessandro Grainer) (Leggi di più)