Dostoevskij e il gioco d’azzardo

Pressato dall’editore ma soprattutto dai debitori per via del suo vizio per il gioco d’azzardo, Fëdor Dostoevskij pubblica in un batter d’occhio il suo nuovo romanzo, Il giocatore, nel 1866, all’età di 45 anni. (Leggi di più)