Categorie
Cultura Eventi Live Musica Notizie & Comunicati Spot Video

TUTTO PRONTO PER IL “SAN MIGUEL PRIMAVERA SOUND 2011”

ps2011.jpg
Mancano pochissimi giorni al “San Miguel Primavera Sound 2011”, uno dei più interessanti eventi di musica alternativa e indipendente. Il festival si terrà anche quest’anno a Barcellona (Spagna) dal 25 al 29 maggio 2011. Il cast delle band e dei musicisti partecipanti è così numeroso e di qualità da far girare la testa. Ecco, infatti, soltanto alcuni dei tantissimi nomi che vedremo esibirsi durante il festival spagnolo:The Flaming Lips, Animal Collective, Belle & Sebastian, The National, Grinderman, Mogwai, Fleet Foxes, Dj Shadow, Mercury Rev, DM Stith, Field Music e la lista continua. Trovare il tempo per vederli e ascoltarli tutti sarà praticamente impossibile, in ogni caso per saperne di più vi invitiamo, come già abbiamo fatto in precedenza, a visitare il sito ufficiale dell’organizzazione. “San Miguel Primavera Sound 2011” una garanzia per tutti gli appassionati di musica indie. (Leggi di più)

Categorie
Eventi Live Musica News & Releases Notizie & Comunicati Video

GLI STEARICA AL PRIMAVERA SOUND FESTIVAL 2011

STEARICA.jpg
Gli Stearica suoneranno al Primavera Sound Festival 2011, considerato a buon merito l’Olimpo del rock internazionale. Il prestigioso festival catalano vede il trio torinese come unica band italiana all’interno di un cartellone stellare che vede, tra gli altri, artisti del calibro di Pj Harvey, Nick Cave & Grinderman, Interpol, Mogwai e tanti altri. Per l’occasione la ALOUD Music Ltd, ristamperà “Oltre”, l’album di esordio della formazione italiana, in una preziosa edizione limitata in vinile bianco. (Fonte: TRICICLO Advertising) (Leggi di più)

Categorie
Cultura Eventi Live Musica Notizie & Comunicati Video

AL LEONCAVALLO DI MILANO I MATMOS CON JOHN WIESE

Matmos.jpg
Un’occasione da non perdere quella di sabato 21 maggio 2011 presso lo spazio autogestito del Leoncavallo a Milano dove, appunto, si esibiranno i Matmos con John Wiese. I Matmos sono uno straordinario duo elettronico nato a San Francisco dall’incontro tra M.C. (Martin) Schmidt e Drew Daniel. Molto conosciuti per la loro stretta collaborazione con Bjork, i Matmos sono creatori di una musica che utilizza le fonti più disparate e le ricontestualizza in una miscela sonora di grande fascino e attualità. Nei loro dischi e nelle performance dal vivo, i Matmos usano ad esempio i suoni di pagine di libri, fischi, baci, fiori, umori organici, interventi chirurgici, microfoni a contatto sul corpo, insetti, strumenti vari, solo per citarne alcuni!In altre parole, i Matmos rappresentano una versione pop della ‘musique concrète’. Hanno lavorato anche con Terry Riley, gli Wire, remixato Otomo Yoshihide ed Erase Errata, tenuto seminari di Sound Art alla Harvard University e dj-set per teenagers senzatetto. Alcuni loro pezzi sono al Whitney Museum of American Art e hanno in programma la loro prima installazione allo Yerba Buena Museum of Contemporary Art di San Francisco. L’elenco di quello che hanno fatto potrebbe continuare per molto, ma basti dire che oggi i Matmos sono una delle più importanti e amate realtà dell’elettronica. Ospite di questi concerti dei Matmos sarà John Wiese, un artista di Los Angeles che è un piccolo culto della musica sperimentale, collaboratore, tra l’altro, dei Sunn O))), Wolf Eyes, Merzbow… (Fonte: Fleisch Ufficio Stampa) (Leggi di più)

Categorie
Eventi Live Musica News & Releases Notizie & Comunicati Video

NOBRAINO E IL FANTOMATICO TOUR DEI TEATRI

nobraino.JPG
Un nuovo e affascinante capitolo per i Nobraino. Dopo un periodo molto rock, culminato con l’ultimo album NO USA! NO UK! i Nobraino staccano gli amplificatori e iniziano a comporre in formazione acustica. La band perennemente in lotta con le logiche di una discografia malata, presenterà gli inediti al pubblico ancor prima di pensare ad un probabile disco. Invece della classica sala prove la band romagnola ha scelto il teatro come luogo ideale di creazione avendo in mente più un incontro che un concerto: il pubblico diventa ufficialmente parte della pre-produzione dei futuri brani, non solo per un fattore di gradimento, ma per la sua stessa presenza in un momento ancora delicato nella vita di una neonata canzone. Inoltre è stato scelto il teatro perché i Nobraino volevano fare “sto fantomatico tour dei teatri”. L’appuntamento è per mercoledì 1 giugno 2011, ore 21:00, al Teatro Quirino di Roma. (Fonte: MArteLabel) (Leggi di più)

Categorie
Cultura Eventi Notizie & Comunicati Video

APEIROPHOBIA, VIDEOCLIPART AL CINEMA DETOUR (ROMA)

nist.jpg
Sabato 21 Maggio, ore 18.30, al Cinema Detour di Roma, la video-arte di Cristina Nist del collettivo ranElettrike e l’art-rock degli ifsounds si incontrano in un videoclip-art ispirato all’ambiziosa suite contenuta nell’ultimo disco della band. Apeirophobia è la paura dell’infinito. È come l’agorafobia, ma proiettata sulla quarta dimensione. È un qualcosa di più profondo della stessa paura della morte: il cervello umano non riesce a concepire il concetto di un tempo infinito e quando cerca di dargli una forma finisce con l’immaginare il proprio destino come una gabbia oscura, immensa, sconosciuta e spaventosa. È in questi momenti che soffriamo l’apeirofobia. Al contrario della paura della morte che è un istinto basico, l’apeirofobia è più simile a un corto circuito mentale. Pressoché tutte le religioni e le filosofie nella Storia del Pensiero Umano hanno cercato di “mettere sotto controllo” questa paura, riempiendo il vuoto della nostra anima di fronte all’eternità. In questo modo hanno dato forma nei secoli al nostro pensiero. Cristina Nist ama definirsi un’artista critica. Dal 1997 ha partecipato a molte mostre collettive a Roma. Dal 1998 realizza video e documentari d’artista dedicati a manifestazioni artistiche come Documenta, Manifesta, Biennale di Venezia. Dal 2008 ha co-fondato con Sergio Ponzio il collettivo ranElettriKe realizzando video-documenti su Jonas Mekas e Robert Cahen, l’ultimo lavoro “Beijing Double Happiness” è stato selezionato alla 40° edizione del Festival di Rotterdam. Nel 2000 ha partecipato alla realizzazione dei 3 Wall Drawings di Sol Lewitt al Palazzo delle Esposizioni di Roma. Tra il 2003 e il 2010 ha realizzato performance a Londra e Tokyo con il collettivo femminile italo-giapponese DonnaOnna di cui il video “Non disperdere nell’ambiente” è stato presentato al Cinema Detour nella sezione Extra della Festa del Cinema di Roma del 2009. Gli ifsounds con Apeirophobia (2010) sono giunti al loro quinto album, il primo pubblicato per la label americana Melodic Revolution Records, interessata al quintetto art rock molisano dopo il successo di critica dell’album precedente Morpho Nestira del 2008. E Apeirophobia, grazie soprattutto alla suite omonima, non ha deluso le aspettative di critici e appassionati di tutto il mondo, guadagnandosi anche una nomination ai Prog Awards 2011, come miglior disco italiano dell’anno. La band è molto attiva anche nell’ambito della beneficenza, collaborando con la label benefica There is Hope alla quale hanno donato i brani Oceans of Time (da Morpho Nestira) e Aprile (da Apeirophobia) per due compilation pubblicate il cui ricavato è stato devoluto per aiutare rispettivamente le popolazioni di Haiti e del Giappone colpite dai violenti terremoti del 2010 e del 2011. (Fonte: Synpress 44) (Leggi di più)

Categorie
Musica News & Releases Notizie & Comunicati Video

DAL 16 AL 29 MAGGIO MARCO NOTARI REGALA UN BRANO DEL PROSSIMO DISCO IN CAMBIO DI UNA MAIL

Marco-Notari.jpg
Dal 16 al 29 maggio Marco Notari regala un brano del prossimo disco in cambio di una mail attraverso la piattaforma Viinyl: un nuovo esperimento per cercare di avvicinare chi fa musica e chi la ascolta (Leggi di più)

Categorie
Cultura Eventi Live Musica Notizie & Comunicati Video

POLONIA: ARCADE FIRE IN CONCERTO A VARSAVIA

arcade-fire.jpg
La formazione canadese si esibirà il 24 giugno 2011 al palazzetto dello sport di Torwar a Varsavia (Polonia). Formatisi nel 2003 la band indie folk rock ha alle spalle tre album (Funeral, Neon Bible e The Suburbs), ciascuno dei quali accolto positivamente dalla stampa specializzata. (Leggi di più)

Categorie
Cultura Film al cinema e in TV Musica News & Releases Notizie & Comunicati Video

CALIBRO35 NELLA COLONNA SONORA DI RED CON BRUCE WILLIS, MORGAN FREEMAN, JOHN MALKOVICH E HELEN MIRREN

calibro35.jpg
Convergere in Giambellino“, scritto e interpretato dai Calibro 35, è il brano scelto per i titoli di coda del film americano RED. In uscita in Italia l’11 maggio con distribuzione Medusa, RED è un esplosivo film d’azione interpretato da un cast d’eccezione: Bruce Willis, Morgan Freeman, John Malkovich e Helen Mirren. Convergere in Giambellino è tratto dall’ultimo disco di Calibro 35 “Ritornano quelli di. Calibro 35” pubblicato nel 2010 in Europa da Ghost Records e in Nord America da Nublu Records. “Convergere in Giambellino” nella versione originale sarà a partire da oggi in free download sui siti della band. I Calibro 35 sono diventati in questi anni una delle realtà musicali italiane più stimate anche all’estero, con presenze a festival e club di primo piano, ad eventi speciali di grande partecipazione di pubblico (come l’apertura per i Muse a San Siro nel giugno 2010) e la realizzazione di speciali appuntamenti come la sonorizzazione integrale dal vivo di film (il più celebre è “Milano Odia”). I Calibro 35 torneranno dal vivo in estate con un nuovo tour, con già diverse date fissate. (Fonte: Cyc promotions) (Leggi di più)

Categorie
Musica News & Releases Notizie & Comunicati Video

“CARNE CARNE CARNE CARNE”, IL NUOVO EP DEI PIET MONDRIAN

PIET-MONDRIAN.JPG
Dopo l’esordio nel 2010 con Misantropicana, i Piet Mondrian sono pronti per mettersi di nuovo alla prova e lo fanno con un EP digitale che comprende due brani inediti già eseguiti dal vivo (“Bella Scoperta” e “Vortici di Luce”), più due nuovissime tracce, “Carne Carne Carne Carne” e “Accidia”. Quest’ultima, che farà da apripista al prossimo album in uscita a settembre, vede il gruppo aprirsi alle collaborazioni: per la prima volta, infatti, il duo inserisce una voce “estranea”, quella di Eva Bianca Dal Canto, selezionata dopo un annuncio sulla pagina Facebook. Il nuovo full-lenght si intitolerà Purgatorio e sarà direttamente ispirato alla cantica dantesca, con tracce che avranno ciascuna per tema un vizio capitale. [b]L’EP SARÀ IN FREE DOWNLOAD SU SOUNDCLOUD DA OGGI FINO AL 31 MAGGIO. Scaricatelo ora, qui! (Fonte: UNOMUNDO Press & Promo Agency) (Leggi di più)

Categorie
Musica News & Releases Notizie & Comunicati Video

“RITA LIN SONGS” IL NUOVO EP DEGLI …A TOYS ORCHESTRA

A-TOYS-ORCHESTRA.JPG
Rita Lin Songs” è il nuovo ep degli …A Toys Orchestra che anticiperà il prossimo album la cui uscita è prevista per ottobre 2011. L’EP in uscita il 24 maggio 2011 non è altro che un momento di relax e di incontro con gli amici che hanno partecipato al divertissement, regalando il proprio apporto alla stesura di queste 4 tracce. Tra le persone coinvolte, oltre all’immancabile Enrico Gabrielli che ha diretto le orchestre, ci sono Enzo Cimino (Mariposa), Andrea Appino (Zen Circus), Rodrigo D’Erasmo(Afterhours) e Fausto Ferrara(ex … Toys) – [fonte: UNOMUNDO Press & Promo Agency] (Leggi di più)

Categorie
Eventi Live Musica Notizie & Comunicati Video

HUGO RACE DAL VIVO IN POLONIA

hugorace.jpg (Leggi di più)

Categorie
Musica News & Releases Notizie & Comunicati Video

IL NUOVO SINGOLO DEI JULIE’S HAIRCUT

JULIES-HAIRCUT.jpg
Il nuovo singolo dei Julie’s HaircutJulie’s Haircut play Jodorowsky & Rota” in uscita a giugno su etichetta Gamma Pop, una divisione di Ghost Records & Publishing. Uroboro. Il serpente che si morde la coda. Simbolo della ciclicità trasformativa, del percorso alchemico-esistenziale di un organismo che torna al proprio punto d’origine a seguito di un attraversamento che lo ha smontato e ricomposto più volte fino a liberarne l’essenza in forma nuova. Da Gamma Pop a Gamma Pop, dieci anni dopo. Una band diversa e un’etichetta diversa, eppure da sempre uguali a sé. Dall’Uno all’Uno. Con grande orgoglio. Siamo lieti di annunciare che a giugno uscirà un nuovo singolo dei Julie’s Haircut su vinile 10” a tiratura limitata contenente due cover: The Tarot, dalla colonna sonora de “La Montagna Sacra” di Alejandro Jodorowsky e O Venezia Venaga Venusia dalla colonna sonora del “Casanova di Federico Fellini”, a firma di quello che reputiamo uno dei nostri più grandi compositori di sempre, l’indimenticato maestro Nino Rota. Il disco sarà pubblicato dalla risorta Gamma Pop, ora una divisione di Ghost Records & Publishing. Gamma Pop è un’etichetta dallo status pressoché leggendario, di diritto nella storia della discografia indipendente italiana. Una (e sicuramente la più importante) delle label pionieristiche per il rock “altro” prodotto nel nostro Paese a cavallo tra la fine degli anni ‘90 e i primissimi anni zero, ha prodotto gli esordi e alcuni dei dischi più importanti di band come Giardini di Mirò, One Dimensional Man, Cut, Rose Island Road e Julie’s Haircut. La storia vuole che il boss Filippo Perfido si sia svegliato con la voglia di rimettersi in gioco ed ha quindi unito le forze con noi di Ghost Records per riesumare il marchio Gamma Pop, sotto forma di divisione di Ghost Records & Publishing. Per la prima uscita ha scelto proprio il nuovo singolo dei Julie’s Haircut, come a chiudere un cerchio rimasto aperto dal 2001, quando i Julie’s Haircut pubblicarono il loro secondo album sotto lo stesso marchio. La (doppia) copertina di questo nuovo disco è stata illustrata dal talentuoso Jon Carling, che ha regalato due splendidi disegni che andranno ad impreziosire questa uscita. (Fonte: Ghost Records)
(Leggi di più)

Categorie
Musica News & Releases Notizie & Comunicati Video

LUCA URBANI DAL VIVO CON GARBO PER PRESENTARE “CATODICO PRATICANTE”.

Praticante.jpg (Leggi di più)

Categorie
Live Musica Notizie & Comunicati Video

OWL CITY A MILANO PER L’UNICA DATA ITALIANA

owl-city2.jpg
Reduce dal planetario successo di Ocean Eyes, OWL CITY, alter ego musicale di Adam Young, arriva per la prima volta in Italia per un’unica data per presentare il nuovo attesissimo album All Things Bright and Beautiful che sarà pubblicato da Universal a giugno. L’appuntamento è per Sabato, 24 settembre 2011 presso i Magazzini Generali di Milano, alle ore 21:00. OWL CITY è il nome del progetto elettropop creato a soli 20 anni da ADAM YOUNGnel 2007 nella cantina della casa dei suoi genitori durante notti insonni, miscelando influenze derivanti dalla disco, dal pop e dall’elettronica europea. Ragazzo timido del Minnesota, Adam Young, dopo la pubblicazione dell ‘EP Of Junedel 2007 e l’album Maybe I’m Dreaming, entrambi autoprodotti, ha guadagnato un’incredibile popolarità nel 2009 grazie all’album Ocean Eyes, disco d’oro in 9 diversi paesi, che contiene il notissimo singolo Fireflies. Il brano “Fireflies” è stato infatti in testa alle classifiche di 24 paesi, tra cui Stati Uniti e Canada ed è stato il pezzo più scaricato su iTunes negli Stati Uniti, totalizzando ben 4milioni di download consentendo all’album di scalare la top ten della classifica Billboard americana. Tutto questo ha consacrato il giovane Owl City come l’artista esordiente rivelazione del 2009 e lo ha trasformato in un fenomeno planetario, con quasi 12 milioni di album venduti nel mondo e un impressionante numero di date sold out, accompagnato dal una band di 5 elementi, in U.S., Europa, Australia, Nuova Zelanda e Giappone. Le avventure e le esperienze vissute da Adam in questi ultimi due intensissimi anni sono stati la fonte d’ispirazione per i brani che compongono il nuovo album All Things Bright and Beautiful, in uscita sempre per Universal a Giugno. In questo nuovo lavoro la musica e i testi hanno il potere di trasportare gli ascoltatori in un altro mondo, un mondo di sogni verdeggiante e felice, un mondo più vasto e vario anche musicalmente, espressione di una raggiunta maturità di Adam sia come musicista e cantautore sia come produttore. Tutto l’album, compresi i brani più malinconici, si fonda su un ottimismo poetico che caratterizza profondamente l’indole di Adam Young che ammette di avere sempre pensato a Owl City come “un mezzo per trasmettere speranza e ottimismo”. Adam, che ancora stenta a credere a quanta strada abbia fatto da quando dalla sua camera del Minnesota postava le sue canzoni su myspace, partirà a giugno 2011 per un lunghissimo tour che lo condurrà a settembre, per la prima volta nel nostro paese, per un’unica data a Milano. (Fonte: DNA) (Leggi di più)

Categorie
Live Musica Notizie & Comunicati Video

STEVE HACKETT IN CONCERTO A MILANO

steve-hackett.jpg
Torna in Italia Steve Hackett, uno tra i più grandi e innovativi musicisti della scena rock internazionale, che si esibirà in concerto mercoledì 11 maggio a Milano, ore 21.00, presso Il Teatro CiakWeBank. Il concerto propone un itinerario musicale che spazia tra le diverse fasi della sua carriera: dal periodo con i Genesis ai lavori più recenti. La chitarra e la voce di Steve Hackett guideranno una formazione di musicisti d’eccellenza: Roger King (tastiere), Gary O’Toole (batteria e percussioni e voce), Rob Townsend (sax e flauto), Nick Beggs (basso) e Amanda Lehmann (chitarra e cori). Hackett, che ha legato il suo nome all’epoca d’oro dei Genesis grazie a uno stile sofisticato ed elegante divenuto il suo marchio di fabbrica, continua ancora oggi il suo viaggio di esplorazione creativa all’interno di un universo musicale che va da Bach al rock progressivo. Il compimento di questo processo creativo è il suo nuovo cd, Live Rails registrato dal vivo durante l’ultimo tour mondiale durato due anni. Lead guitar dei Genesis, all’interno della formazione composta da Gabriel, Collins, Banks e Rutherford, che ha prodotto diversi album di successo mondiale tra cui Selling England by the Pound (tra i favoriti di John Lennon) e il cui contributo alla storia della musica è stato ufficialmente celebrato nel 2010 con l’ingresso nella Rock and Roll Hall of Fame, Hackett ha prodotto alcuni dei momenti musicali più memorabili: la sensibilità del suono acustico di Horizons e di Blood on the Rooftops e gli spettacolari assolo di Firth of Fifth sono solamente alcuni esempi. L’incredibile versatilità di Hackett musicista, interprete e autore influenzato dai generi musicali più disparati come il jazz, la world music, il blues e la musica classica di Bach e Satie, gli ha dato la possibilità di intraprendere una carriera solista di successo e di collaborare con grandi nomi quali Steve Howe (per il progetto GTR), Paul Carrick, Bonny Tyler, John Wetton e Brian May. Un musicista che, grazie all’apertura verso tutte le influenze musicali, riesce a dar vita a un eclettico mix di suoni e generi che continua ad affascinare i suoi fans e che rende ogni suo concerto un‘esperienza unica. (Fonte: A. Menasci) (Leggi di più)

Categorie
Cultura Musica News & Releases Notizie & Comunicati Video

NUOVO ALBUM IN USCITA PER GLI AIM

aim.jpg
Anticipato dal singolo “Reverse” uscito nelle scorse settimane, arriva nei negozi di dischi martedì 3 maggio “We are sailing” (Via Audio Records/Venus), terzo disco dei brianzoli AIM, che vede la prestigiosa produzione artistica di Federico Dragogna dei Ministri. Undici isole che emergono da un mare lontano di suoni preziosissimi forgiati (magistralmente) al Noise Factory Studio di Milano sotto l’egida di Dragogna, che dalla potenza scenica dell’indiavolato trio brianzolo (due gemelli e un efebico Marco Fiorello, voce, chitarra e testi) si dice rimase folgorato una notte d’estate di neanche troppo tempo fa, guardandoli su un palco sperduto nelle langhe liguri, palco che avrebbe subito dopo calpestato con i suoi compagni in giacchetta. La sperimentazione è tanta, i riferimenti degni di una cultura musicale contemporanea enciclopedica. Classificare, etichettare un’opera come questa diventa arduo, e forse impossibile. Il titolo non è un caso. “We are sailing”, “Stiamo navigando”, metafora della vita come di un viaggio e undici canzoni come pezzi di strada. Sette canzoni in inglese, come da copione per gli Aim, e poi la sorpresa. Quattro canzoni cantate nella “lingua madre”, uno dei tanti segnali di una svolta segnata da un coraggio di osare che permea un disco concepito non solo per l’Italia, ma anche per Germania, Svizzera, Austria e Repubblica Ceca, paesi dove la band ha tenuto diversi tour e gode di un ottimo seguito, e in cui il disco verra pubblicato da Rakete Records / Cargo. “We are sailing è un distillato di nebbia brianzola, di lago di Como, di facce amiche e sicuramente di gruppi musicali che ci hanno influenzato – dichiara Marco Fiorello, cantante e autore dei testi -. A volte penso a questo disco come ad una sintesi tra il punk dei The Queers e le atmosfere dilatate degli Elliott, a cui si sommano le tinte di verde e di grigio della nostra amata vecchia/giovane Brianza. Le canzoni descrivono fedelmente gli ultimi anni della mia vita e i grandi cambiamenti avvenuti in questo breve periodo: un matrimonio, un figlio, il lavoro, gli amici, la musica, i miei ragazzi a scuola. Una vita ordinaria quindi, dipinta in “We are sailing” in maniera straordinaria, tentando di raccontare tutti i frammenti che compongono questo mio pezzo di semplice vita e di tenerli insieme. Perché è una questione di equilibri, molto delicati, che a volte mi fanno paura. Ci immagino come marinai del mondo moderno, all’avventura e alla ricerca di un porto sicuro, alla conquista di un mondo sempre piu da scoprire e da affermare ogni giorno che passa.” In occasione dell’uscita del disco gli Aim lanciano inoltre una iniziativa legata alla festa dei lavoratori del 1 maggio. La band regalerà simbolicamente attraverso il web il brano “In tre”, che tratta proprio della difficoltà di un numero sempre maggiore di lavoratori nel nostro Paese nell’arrivare a fine mese. Il brano sarà scaricabile a partire dal 1 maggio sul sito www.viaaudio.it (Fonte: Libellula Records) (Leggi di più)

Categorie
Cultura Eventi Notizie & Comunicati Video

A REGGIO EMILIA NASCE “REVOLT” NELL’AMBITO DI “FOTOGRAFIA EUROPEA 2011”

REVOLT_Manifesto.jpg
Parallelamente a Fotografia Europea a Reggio Emilia nasce revolt, Festival nel Festival, appendice estrema dell’universo visivo e sonoro che affianca le tradizionali forme espressive istituzionali. Né classica mostra né consueto concerto, revolt è uno spazio allestito per accogliere i visitatori in un luogo suggestivo dove potersi incontrare, immersi in allestimenti di luce, suoni e immagini con le migliori proposte performative/installative dell’attuale panorama italiano affermatesi anche nei migliori festival europei. L’appuntamento, pertanto, è dal 6 all’8 maggio 2011 a Reggio Emilia. Per maggiori informazioni visitate il sito www.off-set.org (Fonte: Offset Press) (Leggi di più)

Categorie
Cultura Eventi Live Musica Notizie & Comunicati Video

ANGUS & JULIA STONE AL CIRCOLO DEGLI ARTISTI

angus&julia-stone.jpg
Venerdì 6 maggio 2011, Angus & Julia Stone presenteranno “Down The Way” a Roma presso il Circolo degli Artisti. Dopo aver trascorso gli ultimi anni in tour in giro per il mondo per promuovere l’acclamato album di debutto – A Book Like This – la coppia australiana Angus and Julia Stone è tornata con il suo entusiasmo e con il secondo lavoro Down The Way, pubblicato a marzo 2010. Con Down The Way, Angus and Julia Stone hanno fatto il loro esordio come produttori e hanno sviluppato il loro sound senza perdere lo spirito del loro debutto. C’è stato un leggero cambiamento nella strumentazione utilizzata, prova di una cresciuta sicurezza, e la musica gravita da pochi a ricchi e corposi arrangiamenti senza mai perdere lo charme originario. Viaggiare è stata una parte integrante della storia degli Stone, per questo non sorprende che essi abbiano optato per registrare il nuovo album in un vario numero di location diverse del globo, una vecchia segheria sulle rive del Fowey, Cornovaglia, uno studio di Brooklyn, una cisterna d’acqua in Coolangatta, nella loro seconda casa, Londra, e nel Queens di New York. All’interno di Down The Way troviamo temi di amori persi e intrecci di desideri profondi, una vetrina di tredici amorevoli brani che riflettono una miriade di emozioni. L’ennesimo passo elegante di un viaggio musicale. Nel corso degli ultimi tre anni, il duo ha viaggiato ovunque dalla Scozia al cuore degli Usa. Questo infaticabile tour ha espanso il loro pubblico fino ad arrivare a oltre cinque milioni di ascolti su myspace. Il primo singolo tratto dall’album, And The Boys, è stato coprodotto dai due fratelli e da Brad Albetta. Il singolo Big Jet Plane è uno dei più suonati dalle grandi radio italiane tra cui Radio Deejay. In Italia sarà la loro prima volta. (Fonte: Kick Promotion Agency) (Leggi di più)

Categorie
Cultura Eventi Live Musica News & Releases Notizie & Comunicati Spot Video

I DINOSAUR JR. DAL VIVO A MILANO

dinosaur-jr.jpg
Lunedì 4 luglio 2011 a Milano, presso il Circolo Magnolia, si esibiranno i Dinosaur Jr. I padri dell’indie rock americano, ispiratori della scena alternativa anni ‘90, amati da Nirvana e Sonic Youth, arrivano a Milano nella formazione originale per un concerto imperdibile in cui suoneranno integralmente, per la prima volta in Italia, l’indiscusso capolavoro del 1988 BUG, quintessenza del loro unico e inconfondibile stile. Ispiratisi all’estetica del punk minimale, amatoriale e irriverente I Dinosaur Jr. riuscirono a combinare elementi dell’hardcore e del punk con tratti di classic rock, dando così vita ad un sound originale e innovativo, sguaiato e rumoroso, basato su un uso massivo del feedback e della distorsione e sugli assoli melodici della chitarra. Dietro quegli strati di rumore tuttavia si nascondevano canzoni malinconiche, in perfetta sintonia con il sentire della loro generazione. Il binomio rumore – melodia divenne uno dei temi fondamentali degli anni ‘90 e cambiò per sempre il corso della storia della musica rock alternativa. J Mascis, il bassista Lou Barlow (poi divenuto leader dei Sebadoh) insieme con il batterista Murph formarono i Dinosaur Jr. a Boston nel 1985, e si sciolsero dopo aver pubblicato tre tra gli album più influenti e rivoluzionari nella storia del rock: Dinosaur,You’re Living All Over Me e Bug. La musica dei Dinosaur Jr è il tramite naturale tra gli anni ’80 e i ’90, e non è un caso che questa band abbia esercitato un’influenza enorme sulla generazione successiva, stabilendo uno standard sonoro con cui si sono dovuti misurare tutti i gruppi della scena grunge. Insieme ai Sonic Youth infatti, i Dinosaur Jr. furono coloro che maggiormente influenzarono il suono della band che avrebbe rivoluzionato il rock negli anni a venire: i Nirvana. Il nuovo album, registrato nello studio di Mascis ad Amherst, Massachusetts, è un puro lavoro in stile Dino che conferma ancora una volta la grandezza, l’energia e lo stile inimitabile di uno dei più grandi gruppi rock americani degli ultimo 20 anni. (Fonte: DNA Concerti) (Leggi di più)

Categorie
Eventi Live Musica News & Releases Notizie & Comunicati Video

I GIANT SAND ALL’INIT

giant-sand-band.jpg
La band di Tucson guidata da Howe Gelb si esibirà mercoledì 4 maggio 2011 all’Init di Roma. (Leggi di più)