Mercoledì, 25 Gennaio 2012

Elio Germano e Teho Teardo portano in scena “Viaggio al termine della notte”

elio-teho.jpg
Partirà il 2 febbraio 2012 da Genova la nuova tournée teatrale di Elio Germano e Teho Teardo in cui due artisti portano in scena “Viaggio al termine della notte” di Louis-Ferdinand Céline. Lo spettacolo, prodotto dalla Fondazione Teatro Piemonte Europa in collaborazione con Musica 90, proseguirà il 3 e il 4 all’Arena del Sole di Bologna e il 5 al Teatro Asioli di Correggio; dal 7 al 19 al Teatro Elfo di Milano, dal 21 al 26 al Palladium di Roma per poi terminare il 28 e 29 al Teatro Massimo di Cagliari. Reduci dal successo della passata stagione, Germano e Teardo ripropongono il capolavoro di Cèline toccando nuove città e teatri con uno spettacolo che li vede protagonisti assoluti del palcoscenico. Elio Germano, tra gli attori italiani più applauditi e originali del momento, legge e interpreta l’opera di Céline con la musica dal vivo di Teho Teardo, accompagnata al violoncello da Martina Bertoni. Avvalendosi della straordinaria sensibilità interpretativa di Elio Germano, Teardo ripercorre musicalmente alcuni frammenti del “Viaggio”, restituendo in una partitura inedita, la disperazione grottesca di questo capolavoro di scrittura che ritrova nuove dinamiche espressive nella combinazione di archi, chitarra e live electronics. Una fusione di sonorità cameristiche che guardano a un futuro tecnologico nel quale, le immagini evocate dal testo interpretato da Germano, si inseriscono nelle atmosfere cinematiche di Teardo; un succedersi di eventi sonori e verbali dove la voce esce dalla sua dimensione tradizionale fino a divenire suono. In quel suono Teardo crea un ambiente nel quale la voce di Germano può suggerirci nuove prospettive sulle disavventure di Bardamu e gli orrori della guerra, a contatto con una miseria morale, prima ancora che umana, in un clima in cui il pessimismo inconsolabile sulla natura umana, sulle istituzioni, sulla società e sulla vita in generale, non concedono alcuna speranza. Una singolare coincidenza quella di Genova, città dove è stato ambientato Diaz, film presentato fuori concorso al Festival di Berlino e prossimamente in uscita nelle sale. Il film, infatti, vanta la presenza dei due artisti, l’uno come attore, l’altro come autore della colonna sonora. Legati, oltre che dall’amicizia, anche da una solida affinità artistica, Elio Germano e Teho Teardo hanno realizzato di recente anche il brano “Stanotte cosa succederà”, canzone presente nell’album “Music, film. Music” di Teardo in cui Germano, oltre ad aver firmato il testo, presta anche la voce. (Fonte: Guido Gaito)

Condividi su FB / Share on FB