Mercoledì, 3 Aprile 2013

Ed Harcourt - Back into the woods (2013)

ed-harcourt-2013.jpg
A volte, sempre più spesso, ho bisogno di un abbraccio. È la nostalgia pre-senile che ruba il posto all’angoscia post-adolescenziale credo. Oppure solo voglia di una dolcezza non industriale. Di quelle che non puoi comprare in pasticceria, che non puoi saziare con i cioccolatini o tuffandoti in una lastra di mascarpone e caffè perché a dispetto del nome che ostenta non servirà a tirarti su. Quando ho bisogno di un abbraccio non lo chiedo più alle donne e neppure agli amici. Mi presenterebbero il conto, prima o poi. Lo chiedo alla musica. E lei me lo concede. L’ultimo in ordine di tempo me lo ha offerto Ed Harcourt. C’era tutto quello che un abbraccio deve avere e per un attimo il mio muscolo cardiaco è tornato a battere il tempo, trasformando le lacrime in sangue, come alle nozze di Cana. Non ha cancellato il dolore, ma lo ha vestito di un abito più adeguato e mi ha messo davanti uno specchio per mostrarmi che non ero solo. Che qualcun altro era lì a condividere quel nodo alla gola che si chiama malinconia, solo che lo avevo lasciato alle mie spalle. Me ne ero dimenticato e non mi ero più voltato a guardarlo. Eppure era sempre stato lì. Discreto e paziente. A forma di amico vero. Anche quando avevo indietreggiato davanti a quell’inferriata neppure troppo alta per concedermi ancora del tempo per fare cose che poi non ho mai avuto la forza e la caparbietà di fare, e gli avevo pestato la punta delle scarpe, lui non aveva detto nulla. Era rimasto lì silenzioso a reggere una torcia che tremava come un fuoco fatuo. Nessun rumore, nessuna imprecazione, nessun risentimento, nemmeno uno sbadiglio. Neppure un poke. Inadeguato ai suoi tempi e ai miei. Qualcuno verrà a portarmi via da qui. Sarà una donna. O forse un uomo. O più verosimilmente Dio. Vestito da bambina. Coperto di fiori. Scalzo. Sorridente. Fino ad allora lasciatemi qui, in questa culla di tepore che dondola sotto un lampadario che gocciola di lacrime e muco. (Franco Dimauro)


Condividi su FB / Share on FB


Cerca e compra online il biglietto dell’evento che desideri

T1_Generic_468x60

Cerca e compra un disco, un dvd, un acccessorio di abbigliamento