Venerdì, 8 Gennaio 2016

I migliori 50 album non italiani del periodo 2001-2005

50-best-album-2001-2005.jpg
Diversi anni fa, esattamente il 20 aprile 2007, la nostra redazione diede vita a un PDF gratuito che racchiudeva e analizzava i migliori cinquanta album “non italiani” del quinquennio 2001-2005. Un lavoro ben fatto, oculato e che anticipò molte riviste specializzate del settore e che, proprio per questi motivi, suscitò qualche polemica. Come poteva un sito quale Musicletter.it, fatto soprattutto di semplici appassionati di “popular music”, arrogarsi il diritto di stilare una lista (autorevole) degli album più rappresentativi del lustro da poco trascorso?

Diatribe e paroloni a parte, la verità fu che andammo a rompere le uova nel paniere di certa editoria, quella “ufficiale” per intenderci, che da pubblicazioni come queste in qualche modo avrebbe tratto sicuramente profitto. Non a caso, infatti, qualche tempo più tardi molti di quei titoli da noi scelti li ritrovammo sparsi, qua e là, su disamine, compendi e allegati vari di alcune webzine ma anche di talune riviste cartacee, a dimostrazione della validità del lavoro svolto.

Ora, a distanza di quasi nove anni, abbiamo pensato di ripubblicare, così com’era, quella lista dei 50 dischi più rappresentativi del periodo 2001-2005. Un modo per ricordare, tanto a noi quanto ai nuovi lettori del blog, la bellezza e il peso di certi dischi - a nostro avviso - imprescindibili (o quasi).

La pubblicazione, quantunque realizzata e messa online di getto, fu curata da Luca D’Ambrosio e Domenico De Gasperis con la preziosa collaborazione di Marco Archilletti, Massimo Bernardi, Pasquale Boffoli, Daniele Briganti, Michele Camillò, Pier Angelo Cantù, Jori Cherubini, Franco Dimauro, Luigi Farina, Manuel Fiorelli, Nicola Guerra e Gianluca Lamberti. Di seguito l’elenco dei dischi scelti, in rigoroso ordine alfabetico. Per leggere i brevi commenti a ciascun album vi invitiamo, invece, a consultare il PDF orginale cliccando qui. (La redazione)

I 50 migliori album “non italiani” del periodo 2001-2005

(In ordine alfabetico)

- ANTONY AND THE JOHNSON I am a Bird Now (2005)
- ARCADE FIRE Funeral (2004)
- DEVENDRA BANHART Nino Rojo (2004)
- BECK Sea Change (2002)
- BOARDS OF CANADA Geogaddi (2002)
- BONNIE PRINCE BILLY Master And Everyone (2003)
- BROKEN SOCIAL SCENE You Forgot It In People (2002)
- SOLOMON BURKE Don’t Give Up On Me (2002)
- CANNIBAL OX The Cold Vein (2001)
- CODY CHESNUTT The Headphone Masterpiece (2002)
- cLOUDDEAD S.T. (2001)
- COLLEEN The Golden Morning Breaks (2005)
- THE CORAL Magic and Medicine (2003)
- EELS Blinking Lights And Other Revelations (2005)
- GEOFF FARINA Reverse Eclipse (2001)
- FRANZ FERDINAND S.T. (2004)
- GHOST Hypnotic Underworld (2004)
- BETH GIBBONS & RUSTIN MAN Out Of Season (2002)
- THE GO-BETWEENS Oceans Apart (2005)
- GORILLAZ S.T. (2001)
- MICAH P. HINSON and the Gospel of Progress (2004)
- INTERPOL Antics (2004)
- JACKIE-O MOTHERFUCKER Liberation (2001)
- KINGS OF CONVENIENCE Quiet Is The New Loud (2001)
- L’ALTRA In The Afternoon (2002)
- LAMBCHOP Is a Woman (2002)
- MARK LANEGAN Field Songs (2001)
- LCD SOUNDSYSTEM S.T. (2005)
- LOW The Great Destroyer (2005)
- MANITOBA Up In Flames (2003)
- MATMOS A Chance To Cut Is A Chance To Cure (2001)
- THE MICROPHONES Mount Eerie (2003)
- THE NEW PORNOGRAPHERS Twin Cinema (2005)
- ONEIDA Each One Teach One (2002)
- OUTKAST Speakerboxxx/Love Below (2003)
- CAT POWER You Are Free (2003)
- QUEENS OF STONE AGE Song For The Deaf (2002)
- RADIOHEAD Amnesiac (2001)
- DAMIEN RICE O (2003)
- SIGUR RÓS Takk… (2005)
- SOLEX Low Kick And Hard Bop (2001)
- SUFJAN STEVENS Illinoise (2005)
- THE STROKES Is This It (2001)
- TOOL Lateralus (2001)
- THE WHITE STRIPES Elephant (2003)
- WILCO Yankee Hotel Foxtrot (2002)
- WIRE Send (2003)
- STEVE WYNN Here Come The Miracles (2001)
- XIU XIU Knife Play (2002)
- ZERO 7 Simple Things (2001)



Cerca e compra un disco, un dvd, un acccessorio di abbigliamento