Mercoledì, 19 Ottobre 2016

Come funziona la musica? La risposta di Omar Pedrini

la-risposta-di-omar-pedrini-come-funziona-la-musica.jpg
Prima fondatore e chitarrista dei ben noti Timoria e poi artefice come solista di quattro album, il mai domo Omar Pedrini non perde tempo e ci consegna immediatamente la sua risposta alla nostra consueta domanda, ovvero: Come funziona la musica? Opinione che si va ad aggiungere a quelle di Iacampo, Umberto Maria Giardini, Amerigo Verardi, Teho Teardo, Cesare Basile, Marino Severini e Manuel Agnelli. Buona lettura. (La redazione)

Come funziona la musica? La risposta di Omar Pedrini
omar-pedrini-come-funziona-la-musica.jpg
Parafrasando il titolo del libro di David Byrne e tenendo conto della tua personale esperienza, come funziona la musica oggi e quali sono le prospettive, soprattutto in Italia, per chi come te ha intrapreso questo mestiere da molti anni e per chi si appresta a farlo?

Oggi le prospettive sono molto limitate, se per “prospettive” intendiamo il modo di entrare in maniera “classica” in contatto con la discografia. Le grandi case discografiche (le major, per intenderci) ormai hanno quasi sostituito il talent scouting con il talent show. E quindi: perché investire su uno sconosciuto quando i programmi televisivi offrono un’ampia proposta di cantanti, già famosi, che fanno risparmiare tanto denaro destinato alla promozione?

Fortunatamente però i ragazzi di oggi, attraverso internet, usano piattaforme e social già pronti per distribuire e scaricare musica, senza bisogno di case discografiche e senza spese per distribuire il disco nei negozi e nei vari punti vendita. Che poi sono due facce della stessa medaglia.

Omar Pedrini

Guarda il video di “Che ci vado a fare a Londra?”

Leggi cosa hanno risposto gli altri musicisti