Lunedì, 21 Agosto 2017

Ummagma - LCD, 2017 | EP | Recensione

ummagma-lcd-2017.jpg
Gli Ummagma sono Alexander Kretov e Shauna McLarnone, e il loro ultimo lavoro intitolato LCD è un EP di quattro tracce che vede la collaborazione di personaggi come Robin Guthrie e Dean Garcia.

Il sound di LCD è prettamente sperimentale e spazia da sonorità shoegaze e dreampop a sonorità elettroniche e acide in cui diverse anime musicali possono trovarsi a convivere creando un sound nuovo e accattivante che si può di certo intravedere nello stile del duo ucraino-canadese.

LCD prima traccia dell’omonimo EP è un vero e proprio viaggio musicale in cui ogni singola nota forma un vero e proprio torrente shoegaze che travolge l’ascoltatore trascinandolo (anche senza il proprio consenso) verso il mondo fatato ed etereo degli Ummagma, in cui anche l’ascoltatore più cinico e distratto può intravedere qualcosa di buono in un genere apparentemente non suo.

Il mini lavoro scorre fluidamente tra grandi sperimentazioni sonore e veri e propri trip alternative rock che danno la sensazione di vivere dentro un piccolo viaggio psichedelico per una ventina di minuti. L’ascolto è consigliatissimo per gli amanti del genere e anche per chi si avvicina per la prima volta a queste sonorità.

Gli Ummagma si confermano così sperimentatori sonori con un piglio sognante e psichedelico non male e soprattutto fanno in modo che altri grandi musicisti possano interessarsi alla loro musica per creare sempre nuove collaborazioni e dare nuove vesti ai propri brani (una sorta di strategia che nasce spontanea in quei musicisti che vogliono confrontarsi e migliorarsi).

LCD è in definitiva una buona prova per Kretov e McLarnone che, con questo nuovo, disco, si ritrovano ad affrontare un ulteriore step creativo, cercando di portare il proprio sound a un livello superiore in cui la sperimentazione diventa il punto cardine. Tutto questo però senza snaturare il progetto Ummagma. (Lorenzo D’Antoni)