Lunedì, 28 Agosto 2017

Si è chiusa una grande edizione del Todays Festival. Tutto il resto è chiacchiericcio da bar.

perfume-genius-torino.jpg
Al di là del gesto inqualificabile di una-due persone, prontamente zittite da Perfume Genius (foto in alto), e del relativo chiacchiericcio da bar amplificato erroneamente dal web e dai media, che invece avrebbero dovuto mettere in evidenza la splendida performance dell’artista statunitense, si è conclusa ieri una grande, terza edizione del Todays Festival.

Un’edizione che ha messo al centro la buona musica alternativa in un clima di estrema tranquillità e convivialità.

Tre giorni di concerti unici e suggestivi come quelli di PJ Harvey, Richard Ashcroft, Perfume Genius, The Shins e Band of Horses, senza dimenticare però Mac DeMarco, Timber Timbre e i nostri Giovanni Truppi, Birthh, Andrea Laszlo De Simone e Gomma.

Ancora una volta Torino si è dimostrata una città accogliente e in continuo movimento in grado di ospitare un festival unico in Italia, che andrebbe preservato per il bene di tutti.

Sole, sicurezza e un’organizzazione impeccabile hanno reso tutto perfetto. Per il resto, invece, lasciate perdere le polemiche sterili e insignificanti dei soliti imbecilli di turno. (La redazione)