Mercoledì, 4 Aprile 2018

USA - Statistiche 2017: domina ancora lo streaming, anche se per la prima volta dal 2011 il disco fisico supera il download digitale | News

RIIA
Secondo le ultime statistiche della RIIA (l’associazione dell’industria discografica statunitense) relative alle vendite del 2017 di musica registrata, per la prima volta dal 2011 il supporto fisico (cd e vinile) ha superato i download digitali, anche se il mercato è ancora dominato dallo streaming.

Nello specifico il mercato americano della musica registrata, relativo alle vendite del 2017, è così frazionato:

- Streaming 65%
- Supporti fisici 17%
- Download digitali 15%
- Sincronizzazione 3%

Nel rapporto della RIIA si legge che nel 2017 i ricavi della musica registrata negli Stati Uniti sono aumentati del 16,5% al valore stimato al dettaglio pari a 8,7 miliardi di dollari, continuando la crescita rispetto all’anno precedente. All’ingrosso, i ricavi sono cresciuti del 12,6% pari a 5,9 miliardi di dollari. Simile al 2016, questi aumenti derivano principalmente dalla crescita degli abbonamenti ai servizi musicali come Spotify, Amazon, Tidal, AppleMusic, Pandora e altri, che sono cresciuti di oltre il 50%. Questa è la prima volta dal 1999 che i ricavi negli Stati Uniti sono cresciuti materialmente per due anni consecutivi.

Dal comunicato dell’associazione statunitense emerge inoltre che le spedizioni di prodotti fisici sono diminuite solo del 4% pari a 1,5 miliardi di dollari nel 2017, un tasso di calo più basso rispetto agli anni precedenti. […] Il vinile continua a essere un punto luminoso tra i formati fisici, con ricavi in crescita del 10% pari a 395 milioni di dollari rispetto al 2016. Mentre le spedizioni di CD, sempre rispetto al 2016, scendono del 6% nel 2017 pari a 1,1 miliardi di dollari.

Per leggere nel dettaglio le statistiche 2017 della RIAA vi invitiamo a scaricare il documento in PDF cliccando qui. (La redazione)