Giovedì, 25 Ottobre 2018

Professione cantante: il libro di Andrea Mingardi scritto con il contributo di tanti amici e artisti | News

Andrea Mingardi
Andrea Mingardi torna alla parola scritta e lo fa questa volta, non con una fiction, per raccontare la sua realtà quotidiana, quella di chi svolge cioè la professione di cantante.

Una biografia, ma anche qualcosa di più: un viaggio, narrato nello stile schietto e divertente che caratterizza l’artista, attraverso i tanti anni trascorsi tra sale di registrazione e palchi, raccontandone le gioie, le frustrazioni, i mutamenti mal digeriti, gli amici, e la musica, unica e indiscussa protagonista di queste pagine. Perché la professione cantante è dura, le soddisfazioni arrivano solo dopo tante porte in faccia, e se si intraprende questo percorso lo si fa solo per una ragione: perché la si ama.

In questo libro, edito da Pendragon, non c’è solo la voce di Mingardi. Tanti artisti hanno collaborato a queste pagine attraverso un aneddoto o un contributo. Prima fra tutti lei, la voce: Mina. La Tigre di Cremona racconta qui i suoi primi passi nel mondo della musica, le perplessità dei genitori e la passione per Puccini della nonna.

C’è Francesco Guccini a narrare i suoi inizi nelle balere, poi Gianni Morandi, Gino Paoli, Luca Barbarossa, I Nomadi, Gaetano Curreri, Luca Carboni e molti altri.

Perché spesso gli inizi possono essere buffi o disastrosi, come ci raccontano molti di questi cantanti, ma poi si cresce, ci si fortifica e, soprattutto, prende forma la propria identità artistica. La professione cantante è fatta di tutte queste gioie e di tutti questi dolori. (Comunicato stampa)