Mercoledì, 14 Novembre 2018

Boom di iscritti al Premio Musica contro le mafie | News

Musica contro le mafie
Sono terminate le iscrizioni al Premio Musica contro le mafie che quest’anno ha battuto ogni suo precedente record: 350 artisti iscritti. E il risultato è sorprendente, perché indica un accresciuto interesse o bisogno da parte degli artisti verso la composizione di canzoni impegnate.

Tra questi 350 iscritti soltanto 10 saranno i finalisti che avranno la possibilità di esibirsi a Cosenza durante la 5 giorni di Musica contro le mafie. A sceglierli sarà una triplice giuria: social, studentesca e responsabile.

Secondo le prime rivelazioni, porteranno le loro testimonianze al festival anche il magistrato Nicola Gratteri e lo sceneggiatore e giornalista Claudio Fava, ma molti altri nomi si aggiungeranno al cartellone di eventi, spettacoli, concerti, mostre e incontri previsti a Cosenza dall’11 al 15 dicembre 2018.

Per quanto riguarda l’aspetto musicale, insieme agli Ex-Otago e Diodato, anche la cantautrice Levante è stata invitata la sera del 15 dicembre sul palco del Teatro Morelli a ritirare il premio speciale per la sua canzone Non me ne frega niente.

La novità di questa terza edizione invece della 5 Giorni di Musica contro le mafie è senza dubbio la predominanza della presenza femminile tra gli ospiti, che è assoluta per gli show-case musicali, inaugurati dalla cantautrice Erica Mou la sera dell’11 dicembre.

Nel programma generale i momenti con donne di spicco nel panorama delle arti, dell’informazione e del sociale, influenti e attive nella divulgazione di buone idee e buone pratiche, sono molteplici e importanti, soprattutto negli incontri con gli studenti e negli incontri aperti al pubblico.

Se ne citano almeno uno per ogni giorno: l’11 dicembre “Quando ci tocca fare i conti con il coraggio della paura - Le rivoluzioni si fanno cantando” con Roberta Bellesini (vedova di Giorgio Faletti); il 12 dicembre il panel su “Donne Ribelli alle Mafie” con Enza Rando (vicepresidente di Libera); il 13 dicembre l’appuntamento a tema mafia-movie con l’attrice Cristina Donadio; il 14 dicembre si parla di Vita da Social con Selvaggia Lucarelli e il commissario Marco Cervellini, responsabile relazioni esterne della Polizia Postale. (La redazione)