Giovedì, 22 Novembre 2018

Lagrù - Vegani al McDrive, 2018 | Recensione

Lagrù
Lagrù è una band pop rock che con il suo ultimo album Vegani al McDrive si presenta alla critica ed al pubblico con le giuste intenzioni per poter fare tutto a regola d’arte. Il sound è fresco e rispecchia una scuola classica italiana di canzone pop d’autore con sprazzi che contraddistinguono il nome “Lagrù” con altri del momento. Ogni brano segue più o meno il filo conduttore pop per poi ritrovarsi in diversi momenti sfociato in atmosfere rock, elettroniche, senza un preciso motivo.

Vegani al McDrive ha un ottimo piglio sull’ascoltatore, perché va diritto al sodo, senza perdersi in fronzoli inutili, tecnicismi e sciocchezze sonore, però con qualche difetto a livello di produzione o semplicemente di ideazione del tutto (nulla di preoccupante).

In linea generale il disco assolve il suo compito, ovvero quello di rimanere impresso e magari di far canticchiare qualcuno con qualche giusto ritornello. Un buon disco che potrebbe benissimo avere un eco mediatico più ampio rispetto a quello di altri colleghi ma che dimostra anche qualche piccolo difetto di produzione (come già accennato) che dovrà essere limato e confezionato in maniera più sobria per il prossimo disco.

I Lagrù hanno ancora tanta strada da percorrere ed in salita, ma siamo sicuri che la vera identità del gruppo verrà a galla col tempo e con le tante cadute che verranno poste. Buon disco, dicevo, ma si può dire (molto) di più. (Renzo De Tomis)

Clicca qui e ascolta il disco mentre navighi