Martedì, 9 Aprile 2019

Anche Coma_Cose e Luca Carboni al MI AMI Festival 2019 | Notizie | Festival

Anche Coma_Cose e Luca Carboni al MI AMI Festival 2019
Si aggiungono altri imperdibili artisti al cast della quindicesima edizione del MI AMI Festival, che come da tradizione torna con un programma di tre giorni dal 24 al 26 maggio 2019 nella cornice del parco dell’Idroscalo al Circolo Magnolia.

Accanto ai primi nomi giĂ  annunciati, tra cui spiccano Mahmood, Motta, Giorgio Poi, Franco126, Fast Animals and Slow Kids, Riccardo Sinigallia, Myss Keta, Nitro, Bassi Maestro, il programma del MI AMI si completa con dei live che saranno speciali e imperdibili, all’insegna come sempre della pluralitĂ  di generi e della scoperta.

Tornano a un anno di distanza dopo l’affollatissimo live della scorsa edizione i Coma_Cose, eclettico duo milanese tra rap e cantautorato che con l’ultimo album Hype Aura ha saputo dare conferma del successo annunciato. Accanto a California, voce femminile dei Coma_Cose, un’altra protagonista della quindicesima edizione sarà sicuramente Chadia Rodriguez, che con il suo EP Avere vent’anni si è imposta come nuova star della scena rap femminile con collaborazioni che vanno da Big Fish a Jake La Furia, fino a Fabri Fibra e Emis Killa.

A rendere speciale la domenica del MI AMI saranno invece i live di due tra i più importanti “padri putativi” del nuovo pop italiano, ovvero dell’itpop. La stravaganza e l’unicità del cantautorato di Bugo, che presenterà il nuovo singolo nella sua unica data estiva prima del nuovo disco, e la vera sorpresa del MI AMI 2019 ovvero Luca Carboni, il cantautore bolognese che dopo le collaborazioni con artisti tra cui Calcutta, Tommaso Paradiso, Giorgio Poi, regalerà al festival un concerto davvero speciale.

E poi ancora: le atmosfere intrise di storie della Bassa Padana di Giorgio Canali con il suo Undici canzoni di merda con la pioggia dentro, il mix tra soul e elettronica di Venerus, Clavdio, fenomeno pop targato Bomba Dischi al suo disco d’esordio con Togliatti Boulevard, e molti altri nomi che verranno annunciati nelle prossime settimane. (La redazione)