Martedì, 9 Aprile 2019

La musica protagonista in libreria: ecco alcune interessanti proposte da non perdere | Libri

Leonard Cohen
Gli appassionati di musica non perdono mai occasione di dedicarsi al loro grande amore, non solo divorando quotidianamente i propri dischi preferiti ma anche sprofondando nella lettura di testi incentrati sui racconti più interessanti che hanno a che fare con il mondo delle sette note. Ecco allora alcune delle proposte più interessanti da trovare in libreria per scoprire curiosi aneddoti su artisti e generi musicali. (Emily Noble)

Rock Therapy - Massimo Cotto
Massimo Cotto è uno dei giornalisti e scrittori musicali più prolifici in ambito editoriale, nonché uno dei maggiori esperti musicali italiani. Tra le sue ultime pubblicazioni spicca Rock Therapy, edito da Marsilio, in cui Cotto racconta 344 canzoni in grado di rappresentare fedelmente le varie sfumature dell’animo umano e le diverse sensazioni che possono caratterizzare le nostre vite.
Qualunque sia il nostro stato, ecco venirci incontro la musica con le sue mille sfaccettature, quella forma d’arte capace di amplificare la gioia o di lenire il dolore proprio come una buona terapia riuscirebbe a fare: Massimo Cotto conosce bene la materia e sa come raccontarlo ai suoi lettori.

La storia del rock - Ezio Guaitamacchi
Giornalista, scrittore, musicista e autore radiotelevisivo, Ezio Guaitamacchi è un personaggio che da ormai oltre 40 anni vive a stretto contatto con la musica in ogni sua forma e che ne conosce praticamente ogni sfumatura. Con “La storia del rock”, edito da Hoepli, Guaitamacchi prova a ripercorrere in maniera approfondita le tappe principali di uno dei generi più influenti della storia recente.
A differenza di un “almanacco”, però, il volume non rappresenta una semplice cronistoria di artisti e dischi, ma approfondisce la narrazione con storie e aneddoti interessanti, che hanno trasformato il rock da mero genere musicale a vero e proprio stile di vita in grado di attraversare i decenni senza mai invecchiare.

Il modo di dire addio - Leonard Cohen
Artista tra i più rappresentativi del ‘900, Leonard Cohen è stato oltre che un grandissimo musicista e cantautore anche un poeta e scrittore. “Il modo di dire addio” raccoglie alcune delle interviste più interessanti e significative in cui Cohen si confessa come artista e come uomo, toccando le tematiche più delicate e sentite, come la depressione che lo ha attanagliato per anni e il rapporto con la religione.
Inedite in Italia, le interviste contenute nel volume aprono una toccante finestra su uno dei personaggi dalla sensibilità più forte dell’ultimo secolo, un’eredità da conservare gelosamente come si farebbe con le parole di un maestro di vita.

Poker & Pop Culture - Martin Harris
Tra le prossime pubblicazioni da tenere d’occhio vi è il volume “Poker & Pop Culture”, scritto da Martin Harris e in uscita a giugno. Sebbene non si tratti di un libro esclusivamente dedicato alla musica, l’opera tocca diversi momenti del rapporto tra questa e l’intrigante gioco di carte. A questo incrocio, Harris ha dedicato infatti un intero capitolo del volume, intitolato proprio “Il poker nella musica”, in cui si racconta il legame che alcuni noti musicisti e band hanno con questo gioco.
Dalla penna di Bob Dylan, che già nei primi anni ‘60 affrontava la storia del poker in America cantando del veterano del gioco Will O’Conley, fino ai diversi riferimenti da parte dell’iconica band degli Eagles al poker da saloon, sono tanti gli artisti che hanno voluto omaggiare quest’antica passione diffusa in tutto il mondo e Martin Harris riesce a raccontarli con dovizia di particolari.

La musica liberata - Luca Castelli
Negli ultimi anni, il mondo della discografia ha vissuto una vera e propria rivoluzione, legata alla digitalizzazione dei supporti e a un’idea tutta nuova di concepire l’ascolto e l’acquisto di album e singole canzoni. È la fine degli anni ‘90 quando viene introdotto per la prima volta un software, ossia Napster, in grado di trasferire file musicali da un pc all’altro: è un evento di grande rottura, che nel giro di pochi anni creerà un solco profondo tra le etichette tradizionali e le visioni più innovative.
Mp3, streaming, download: nel linguaggio comune entrano termini del tutto nuovi per l’ambiente musicale, che si ritrova ad affrontare una nuova era sospeso tra la paura di cadere nel baratro e la “folle” idea di rinnovarsi per sempre. Ne La musica liberata, Luca Castelli affronta con grande attenzione questi e molti altri temi legati a questa improvvisa trasformazione: una guida interessante per comprendere appieno l’epoca in cui viviamo e le tappe che hanno portato alle attuali modalità di fruizione della musica.