Mercoledì, 22 Maggio 2019

L’album di debutto del multistrumentista Muito Kaballa | Streaming

L'album di debutto del multistrumentista Muito Kaballa
Descritto come multistrumentista e one-man band, è con un certo scetticismo che ci si potrebbe approcciare all’album Everything is Broke, disco di debutto dell’artista Muito Kaballa, uscito in CD, LP e Digitale per la Switchstance Recordings. Un solo uomo, oltretutto di base a Colonia, che compone e suona un disco di afro-latin-funk-groove, interamente da solo? La premessa è quantomeno insolita. Ma quello che inizia come sorpresa, si trasforma presto in sollucchero.

Armato di svariati strumenti e una loop station, Muito Kaballa si moltiplica, riuscendo a creare un suono caldo, pieno, e assolutamente contagioso. Lo stesso suono che porta in giro per le strade della Germania con il suo progetto Guerilla Soundbombing, proponendo performance improvvisate per la gioia dei passanti. Ed è pura gioia che si prova ad ascoltare Everything is Broke, che sin dalle prime note, con la traccia di ispirazione brasiliana Lugar Ao Sol, che era anche il primo singolo, avvolge in una fitta foresta di musiche e atmosfere tropicali. Dalle danzanti note di afrobeat in Mbule Mwule, alle dolci e sognanti inflessioni latin e salsa di Chung, fino all’afro-groove di El Joven, l’unico brano cantata dell’album, le 8 tracce di questo disco sono radicate nella street culture da cui sono nate, in cui tutto si mischia, si ricompone e si riqualifica in un caleidoscopio di suoni.

Everything is Broke ci trasporta in una città esotica in cui la gente si dipana per le strade congestionate dal traffico, dalle bancarelle di oggettistica e cibo, tra i colori e gli odori. Una città che forse non esiste che nella testa di Muito Kaballa, ma che vorremmo tanto poter visitare. Non serve il passaporto, basta un giradischi, un lettore mp3 o un cd player. (Adaja Inira)