Giovedì, 29 Agosto 2019

Cesare Basile torna con un nuovo album di storie, canzoni e presagi.

Cesare Basile
A quasi tre anni di distanza dal precedente album U Fujutu su nesci chi fa?, il cantautore siciliano Cesare Basile torna con un nuovo album dal titolo Cummeddia.

”Cummeddia in siciliano vuole dire cometa o aquilone. Il passaggio di una cometa è segno infausto, presagio di sventure pubbliche, monito divino, annuncio di peste. La peste stravolge le relazioni umane e determina un nuovo ordine basato sul sospetto, l’accusa, il controllo, la definizione di zone e confini invalicabili. L’ordine è lo stato d’assedio, l’emergenza continua in cui la sospensione delle libertà viene presentata come il prezzo necessario per la sopravvivenza della società. Radicalizzazione del tutti contro tutti per difenderci da tutti, infine da noi stessi. Separati dal mondo e dalle nostre creazioni quotidiane. La regola è la peste. Dopo averci accecato lo spirito ci strappa il cuore. Di fronte all’ordine della peste l’unico gesto è la rivolta, quando la cometa aquilone annuncia non il castigo ma un nuovo cominciamento” (Cesare Basile)

Cummeddia è un disco di storie e canzoni in uscita il prossimo 11 ottobre per Urtovox Rec e vede la partecipazione di Hugo Race, Rodrigo D’Erasmo e Roberto Angelini.

Anche questa volta “le canzoni non sono tutelate dalla S.I.A.E. né da nessuna altra società di collecting italiana o straniera. Il loro utilizzo è libero quando non contempli fini commerciali o di lucro ma deve essere sempre concordato direttamente con l’autore”.

Il 6 settembre 2019 il nuovo album sarà anticipato dal primo singolo e video dal titolo Arvulu Rossu. (La redazione)