Martedì, 22 Ottobre 2019

Fate silenzio è l’esordio discografico dei giovani catanesi Caleido | Streaming

Caleidø
Fuori dagli schemi generali del pop italiano, i catanesi Caleidø con Fate silenzio - esordio discografico in uscita il 25 ottobre prossimo su Seltz Recordz - dimostrano, a dispetto della giovane età, una maturità straordinaria.

A realizzare questo ammirevole debutto, in bilico tra indie pop e canzone d’autore, sono Giovanni Torre (voce e chitarra), Gabriele Licciardello (chitarra), Alessandro Sambataro (basso), Sasha Santonocito (batteria) e Domenico Quaceci (pianoforte e synth).

Cinque ragazzi che in questo primo lavoro mettono dentro, tra cruda realtà e indomabili passioni, tutto ciò che li rappresenta: l’amore, Monicelli, la morte, Bulgakov, i social, la convivenza, l’ironia e talvolta anche la tragica serietà tipica dei vent’anni.

«Questo nostro primo disco è stato per noi cinque quello che l’albume d’uovo è per un buon sour: unisce e amalgama sapori molto diversi tra loro senza che se ne percepisca la sua presenza fondamentale. Negli anni trascorsi, le nostre vite hanno preso strade potenzialmente lontanissime le une dalle altre ma lui è sempre stato qui, nelle nostre teste, e il tempo stesso è stato in verità il nostro “bartender”.

Ci troviamo adesso con questo prodotto finale, con la speranza che fuori ci sia qualcuno con la giusta sete a cui dare suoni come aromi, parole come sapori e sentimenti, emozioni e storie come i colori sgargianti del cocktail che state già probabilmente immaginando. Buon ascolto, e buona bevuta». (Caleidø)

Attraverso l’ascolto dei Caleidø affiorano le belle visioni e le buone letture mai ostentate, gli echi dell’alternative anni ’90, il synth-pop e molto altro ancora.

Fate Silenzio è insomma “un disco che stimola piacevoli domande e offre un caleidøscopio di risposte sulla direzione del giovane pop italico e su dove, nel frattempo, stiamo andando”.

A partire da oggi è possibile ascoltarlo in anteprima streaming sul nostro blog. Basta premere il tasto “play”. (La redazione)

clicca qui e ascolta

Tag: Caleido