Mercoledì, 4 Dicembre 2019

London Afrobeat Collective - Humans, 2019 | Recensione

London Afrobeat Productions
I London Afrobeat Collective sono un eclettico collettivo di nove componenti provenienti da Inghilterra, Congo, Italia, Francia, Argentina e Nuova Zelanda, riuniti sotto la bandiera del afro-funk. Nel 2019 la band celebra 10 anni di carriera in grande stile con l’uscita del terzo album Humans, 8 tracce che raccolgono l’eredit√† dell’immenso Fela Kuti ma con l’aggiunta di elementi di jazz, rock e dub per creare una esplosiva miscela fatta di riff accattivanti, audaci ottoni e ritmi ipnotici.

Gi√† dall’artwork della copertina, affidata all’illustratore Ben Hito noto per i suoi disegno per gruppi come Parliament e Funkadelic, l’immaginario evocato dal disco √® afro-futurista, come a sottolineare che l’afrobeat sar√† esploso negli anni 70 s√¨, ma il suo messaggio socialmente impegnato √® alquanto attuale. E infatti i testi di Humans sono di protesta e di lotta per un cambiamento politico e sociale. Il singolo Power to the Women per esempio denuncia la corruzione della societ√† comandata dagli uomini, invitando ad una rivoluzione culturale guidata dalle donne, come raffigurato nel bellissimo video animato che accompagna il singolo (clicca qui e guardalo). Mentre Prime Resources attacca lo sfruttamento insostenibile delle risorse del pianeta e Stop Talking √® un manifesto contro i politici capaci solo di ripetere le stesse promesse vuote.

La nuova cantante Juanita Euka imprime le canzoni di personalit√† con la sua energica voce, guidando l’ascoltatore in un viaggio attraverso brani incendiari e ritmi dinamici. Humans racchiude l’energia emanata dalla band durante le esibizioni dal vivo e la trasforma in un sound raffinato grazie a musicisti esperti che creano musica inconfondibile, sincera e potente. E noi siamo pronti a lasciarci andare e ad arrenderci alla forza inarrestabile del loro groove. (Adaja Inira)