Venerdì, 14 Febbraio 2020

Stray dogs: la solitudine del blues nel nuovo album di Stefano Meli | Streaming

Stray dogs: la solitudine del blues nel nuovo album di Stefano Meli
Stray dogs è il nuovo album di Stefano Meli, disco concepito, suonato e registrato in completa solitudine in un piccolo studio delle campagne siciliane, con la sola compagnia di una birra e del cane Murphy, il padrone di casa.

«”Stray dogs”, cani randagi, il loro andare per andare, senza dimora, senza meta. Alla ricerca di cibo ma anche di una carezza. Senza parole, senza discorsi, lungo quella strada, pericolosa, che porta in altri posti. Spingersi un po’ più in là è il tema del disco, la volontà di sperimentare, di mettersi in gioco, di rischiare. Prendere l’anima nera del blues e portarla in altri luoghi, da un’altra parte. Accompagnare i cani randagi nel loro andare. Incrociare i loro occhi nella notte dopo aver conosciuto l’inferno e la bestia nera. Sentirsi, semplicemente, stranieri. La convinzione che la musica debba prenderti e portarti altrove. Prendere l’ascoltatore, portarlo nel tuo immaginario… e poi farlo diventare il suo.» (Stefano Meli)

Dentro Stray dogs c’è il blues elettrico di Stefano Meli, ma soprattutto la musica del deserto. Quello di alcune zone meridionali degli States, dell’Africa sahariana, della Palestina… ma anche della Sicilia. Il deserto è sempre stato linea di spartizione tra regioni, popoli e nazioni; terra di confine per antonomasia

Il deserto, luogo di contraddizioni, ostile alla vita e proprio per questo pieno di (r)esistenze ostinate. Uomini e animali che hanno scelto di sfidare ogni giorno la solitudine e vagano attraverso l’ingrata frontiera; resistenti, ruvidi e spinosi come cactus, ritti e maestosi come saguari. La chitarra e gli struggenti, affascinanti slides di Stefano ci fanno attraversare come cani randagi il silenzioso, infuocato e pericoloso deserto che alligna in ognuno di noi in una sorta di viaggio iniziatico senza meta.

Pubblicato il 14 febbraio 2020 da Viceversa Records, Stray dogs è in streaming sul nostro blog. Buon ascolto. (La redazione)

clicca qui e ascolta