Mercoledì, 5 Giugno 2013

Pillole quotidiane: Isis di Bob Dylan

Bob-Dylan.jpeg
Mi alzo, prendo il solito caffè, faccio il solito giro e infine entro nel solito negozio d’antiquariato. Raggiungo il solito reparto e scopro una vecchia copia in vinile di Desire. L’afferro e la guardo attentamente: è in ottime condizioni. Non esito un istante e mi dirigo immediatamente verso la solita cassa. “Sono 4 euro”, dice il commesso. “Ecco a lei”, rispondo. Poi torno a casa ed esprimo il solito desiderio. [Read More…]

Sabato, 25 Maggio 2013

ML - Indie News 2: scarica e leggi il nuovo PDF

2.jpg
Pronto per essere scaricato e letto il numero 2 di ML - Indie News: il nuovo bollettino indipendente d’informazione musicale e culturale che racchiude le ultime notizie e recensioni pubblicate dal nostro blog. [Read More…]

Venerdì, 8 Marzo 2013

Un disco per l’Europa: The Lonely Mountains di Kim Janssen

-Kim-Janssen.jpg
È Kim Janssen con il suo nuovo EP intitolato The Lonely Mountains (Snowstar Records, 2013) il protagonista del cinquantacinquesimo appuntamento di Un disco per l’Europa (rubrica musicale realizzata da Thierry Vissol della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea in collaborazione con Luca D’Ambrosio di Musicletter.it e con la conduzione in studio di Luca Singer). [Read More…]

Domenica, 27 Gennaio 2013

Pillole quotidiane: There is a Valley di Bill Fay

-bill-fay.jpg
Il 27 gennaio è la giornata della memoria. Il giorno in cui le truppe sovietiche liberarono il campo di concentramento ubicato nella piccola cittadina polacca di Oświęcim (Auschwitz in lingua tedesca), luogo simbolo della follia nazista nonché della malvagità umana. Era il 27 gennaio del 1945 quando l’Armata Rossa entrò nel campo di sterminio tedesco ponendo fine a quell’assurda carneficina di ebrei perpetrata dalla Germania nazista di Hitler. [Read More…]

Lunedì, 14 Gennaio 2013

Pillole quotidiane: Cherry dei Chromatics

Chromatics-Cherry.jpg
Passo intere giornate a spremermi le meningi per cercare di trovare una soluzione a questo o quell’altro problema. Mi fermo, penso e ripenso, rischiando di mandare in fumo il cervello, o quel poco che rimane, mentre il tempo trascorre inesorabilmente. [Read More…]

Venerdì, 4 Gennaio 2013

L’appello per un’Agenda sulla Cultura per l’Italia

cultura.jpg
L’appello per un’Agenda sulla Cultura per l’Italia lanciato dal Mei alla fine dell’anno appena passato ha trovato in pochissimi giorni oltre 500 adesioni dal mondo musicale, teatrale, video e cinematografico. Insomma, fioccano le partecipazioni a questa lodevole iniziativa che intende mettere al centro dei prossimi interventi pubblici la cultura come priorità della crescita e dello sviluppo del nostro paese, insieme al rafforzamento della sua identità e del “made in Italy”. Anche Luca D’Ambrosio di Musicletter.it ha dato la propria adesione. [Read More…]

Mercoledì, 2 Gennaio 2013

Pillole quotidiane: Some Things Last A Long Time di Daniel Johnston

daniel-johnston-.jpg
Ci sono cose che ti porti dentro e che mai e poi mai potrai indossare. Cose che conservi gelosamente e che mai nessuno riuscirà a vedere, e tantomeno a giudicare. Cose che durano tutta la vita, insomma, come “Some Things Last A Long Time” di Daniel Johnston che dedico a tutte quelle persone che si sentono “indie” così come sono, anche senza farsi il risvolto ai jeans, per esempio. Buon 2013. [Read More…]

Venerdì, 28 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: “Either Way” dei Wilco

wilco-pillole.jpg
Mi sveglio e mi accorgo di essermi spostato soltanto di un centimetro. Quel poco, però, per scorgere dalla finestra che anche oggi il sole splende alto. Come al solito a darmi manforte ci sono i miei dischi, i miei libri e la mia scrivania, benché i miei ricordi siano ancora lì, immobili e imperterriti, posti a sentinella del mio letto. Poi chiudo gli occhi, per un istante, e ripenso alle parole di “Either Way” dei Wilco e tutto, improvvisamente, diventa così normale e rassicurante. [Read More…]

Mercoledì, 19 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: It Follows Me Around de L’Altra

laltra-different-days.jpg
All’epoca “Different Days”, appena venne pubblicato, mi convinse a metà, forse perché ero ancora abbagliato dalla bellezza di “In the Afternoon”. Ora invece, a distanza di alcuni anni e dopo diversi ascolti, la soglia del mio piacere si è alzata notevolmente. “Different Days”, infatti, anche se strutturalmente diverso dai lavori precedenti, è un album a suo modo stupendo. Intimo e cervellotico allo stesso tempo, come “It Follows Me Around” che ti entra lentamente nel cuore per poi [Read More…]

Martedì, 18 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: Dark dei Low

-low-band.jpg
Arriva improvvisamente nel silenzio assoluto della mia stanza togliendomi il respiro. Ho un nodo in gola e non riesco neanche più a deglutire. Il cuore mi batte forte, così forte che non riconosco più le cose e le persone che mi circondano. Allora mi alzo dal letto con un balzo felino, rivolgendo lo sguardo verso un punto qualsiasi della camera purché sia illuminato. Mi tocco continuamente, perché ho quasi l’impressione di aver perso il controllo del mio corpo. Cerco di riprendere il fiato, o almeno quel poco che rimane. Poi metto i piedi sul pavimento gelido muovendomi lentamente, a scatti, quasi tremando, finché non arrivo ad accendere la luce. Click! [Read More…]

Domenica, 16 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: When Your Dream Lovers Die di Townes Van Zandt

Townes-Van-Zandt.jpg
Sicuramente sarà capitato anche a voi, almeno una volta nella vita, di essersi svegliati senza un sogno o un’idea alla quale aggrapparsi. E, per favore, non state lì a nascondervi dietro la vostra corazza di cartone. Purtroppo è l’umana esistenza, miei cari. [Read More…]

Venerdì, 14 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: Lost in Space dei Luna

luna-penthouse.jpg
Era l’inverno di qualche anno fa e ricordo che passavo le mie giornate nel vuoto assoluto della mia casa polacca. Intorno tutto taceva. Non avevo nient’altro che l’amore o ciò che fino a quell’istante avevo chiamato in quel modo. Le notti erano gelide, come il mio cuore, mentre il bianco della neve sembrava riflettere i miei pensieri. Non avevo scampo: dovevo fuggire. In un baleno decisi di scappare, attraversando paesi mai conosciuti prima di allora. Mi sentivo triste, sgomento, attonito ma finalmente libero. [Read More…]

Giovedì, 13 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: The Boy with the Arab Strap dei Belle and Sebastian

belle-and-sebastian-the-boy-with-the-arab-strap.jpg
Certe canzoni sono come le zigulì. Piccole. Dolci. Colorate. Sempre lì in bella mostra sullo scaffale, pronte a strizzarti l’occhio come quando eravamo bambini. Dicevo: certe canzoni sono come le zigulì. Piccole, dolci, colorate e così buone che vorresti mandarle giù all’infinito, una dopo l’altra, perché in fondo non fanno male, almeno così dicono. [Read More…]

Martedì, 11 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: Before We Run degli Yo La Tengo

yo-la-tengo-fade-2012.jpg
Mi sveglio con il freddo che incalza, proprio lì, sul davanzale della finestra di casa, mentre sono ancora immerso, quasi fino agli occhi, nel tepore avvolgente di un inattaccabile piumone. Allora mi viene da pensare quale possa essere il motivo per mettere i piedi a terra e iniziare questa nuova giornata, benché il mondo, e il suo lento aggrovigliarsi, non faccia altro che complicarsi la vita. Fa freddo. Lo spread ora sale, ora scende, come l’ascensore del mio condominio, a volte anche senza una ragione. Il lavoro, quello vero, è una chimera. I giovani protestano. I vecchi, pure. [Read More…]

Lunedì, 10 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: The Flowers Of Guatemala dei R.E.M.

the-flowers-of-guatemale.jpg
Così, giusto per ribadire un concetto banale. Una volta, quando non c’era internet, portare avanti certe idee “underground”, “sottoculturali” o “alternative”, che dir si voglia, non era affatto facile. Oggi, invece, tutto è magnificato e celebrato pubblicamente, spesso senza alcun fervore, mentre prima certe passioni erano custodite e portate avanti nella “quotidianità del privato”, lontano anni luce da un semplice “Mi piace”. Ora tutto è più facile e, allo stesso tempo, tutti si confondono. [Read More…]

Venerdì, 30 Novembre 2012

All’Orion di Ciampino, Roma, Mark Lanegan il visionario

mark-lanegan-ciampino-roma-2012orion.jpg
Quella di ieri sera all’Orion di Ciampino (Roma) è stata la serata ideale per andare a vedere e, naturalmente, ad ascoltare dal vivo Mark Lanegan. Pioggia a dirotto, buio pesto e sentimenti che si agitano tra la quiete e la tempesta. Un po’ come le canzoni dell’ex Screaming Trees che passano al setaccio blues, rock e psichedelia nel modo in cui soltanto lui, il nostro visionario, riesce a fare. Lo fa cantando in maniera impassibile e senza concedere una smorfia, quasi statuario, dritto davanti all’asta del microfono, vestito di nero e con la sua folta chioma che gli scende sul viso. [Read More…]

Venerdì, 2 Novembre 2012

Roma e la neopsichedelia dei Moon Duo

moon-duo-live-roma-muzak.JPG
Un’ora abbondante di suoni psichedelici ed elettronici quelli messi in scena dai californiani Moon Duo nel piccolo e angusto Muzak di Roma, poco più di una cantina riempita all’inverosimile di bella gente e amplificatori. L’attesa è abbastanza lunga e per questo abbiamo il tempo di mandare giù qualche long drink disquisendo di neopsichedelia e krautrock, Suicide e Spacemen 3, My Bloody Valentine e Warlocks. Intanto, tra una chiacchiera e l’altra, ci accorgiamo che mancano pochi minuti alle 23 e 30. Alziamo lo sguardo e vediamo farsi spazio tra la folla, assiepata giusto a qualche centimetro dal palco e dalla strumentazione, Erik “Ripley” Johnson e Sanae Yamada. [Read More…]

Sabato, 20 Ottobre 2012

Un disco per l’Europa: Fuga da scuola di Dainocova

dainocova.jpg
È Dainocova, con il suo disco d’esordio “Fuga da scuola” (2012), il protagonista del quarantesimo appuntamento di “Un disco per l’Europa” (rubrica musicale realizzata da Thierry Vissol della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea in collaborazione con Luca D’Ambrosio di Musicletter.it e con la conduzione in studio di Luca Singer). [Read More…]

Mercoledì, 17 Ottobre 2012

Una vita intensa: intervista a Teho Teardo

-Teho-Teardo-.jpg
UNA VITA INTESA: INTERVISTA A TEHO TEARDO di Luca D’Ambrosio
Teho Teardo è sicuramente uno dei compositori più originali e prolifici del panorama musicale italiano e non solo. Conosciuto per le sue celebri colonne sonore come “Il Divo”, “Gorbaciof”, “Una vita tranquilla”, “Diaz - Don’t Clean Up This Blood” e “La nave dolce”, il musicista di Pordenone è sempre in piena attività creativa. Lo abbiamo fermato un istante per sapere qualcosa in più dei suoi ultimi progetti e per scoprire cosa sta bollendo in pentola… Buona lettura. [Read More…]

Venerdì, 12 Ottobre 2012

Un disco per l’Europa: Audrey in Pain English dei Twoas4

twoas4-.jpg
Sono i Twoas4, con il loro disco d’esordio “Audrey in Pain English” (2012), i protagonisti del trentanovesimo appuntamento di “Un disco per l’Europa” (rubrica musicale realizzata da Thierry Vissol della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea in collaborazione con Luca D’Ambrosio di Musicletter.it e con la conduzione in studio di Luca Singer). [Read More…]