Mercoledì, 6 Giugno 2018

Horus Black - Simply, 2018 | Recensione

Horus Black
Quello che ho davanti è un disco antico rispolverato e ristrutturato per i mercatini dell’usato. Ma attenzione: parliamo di mercatini di classe e non quelli dozzinali da quartiere popolare. Riccardo Sechi ha forse 20 anni o forse non ancora li ha. Si fa chiamare Horus Black e questa è una storia che sarei davvero curioso di conoscere nel dettaglio. [Read More…]

Martedì, 5 Giugno 2018

La Sindrome di Kessler - Cemento e Nuvole, 2018 | Recensione | Streaming

La Sindrome di Kessler
Cosa accade quando oggi come oggi una band imbraccia ancora strumenti veri e fa della distorsione il proprio motto di vita? Nasce La Sindrome di Kessler e il loro Cemento e Nuvole, un disco pieno di ottimi spunti e un sound selvaggio che si mischia alla perfezione a delle vocalità pure e perfette in cui ogni minimo dettaglio e curato e al proprio posto. [Read More…]

Lunedì, 21 Maggio 2018

Violent Scenes - Know by Heart, 2017 | Recensione

Know by Heart
Know by Heart è il nuovo album dei Violent Scenes, promettente band alternative rock che dimostra come la migliore musica sia sempre più difficile da rintracciare, soprattutto sui grandi network radiofonici o sulle grandi testate giornalistiche che incensano gli hype artisti poco meritevoli. [Read More…]

Lunedì, 14 Maggio 2018

Kerry Devine - Away From Mountains, 2018 | Recensione | Streaming

Kerry Devine
È un folk etereo, raffinato e sognante quello realizzato dalla giovane cantautrice britannica Kerry Devine con questo delizioso album d’esordio dal titolo Away From Mountains. [Read More…]

Paterlini - Fuori tempo massimo, 2018 | Recensione

Paterlini
Paterlini e il suo Fuori tempo massimo è l’artista che molti stavano cercando e che probabilmente desiderando perché la sua musica riesce a soddisfare i palati di qualsiasi genere, in particolare quelli più esigenti e raffinati quasi come una pietanza che mette d’accordo tutti e tutto, con una semplicità disarmante ed un gran sorriso in faccia. [Read More…]

Sabato, 28 Aprile 2018

Riccardo Maffoni - Faccia, 2018 | Recensione

Riccardo Maffoni
Assente dalle scene da circa 10 anni torna Riccardo Maffoni con un lavoro dal titolo Faccia. La filosofia è semplice (dice lui), ardua e ambiziosa dico io. Se è vero che un quadro ha mille facce o infiniti punti di osservazione, allora il cantautore bresciano gioca a fare il contrario e mette in campo la sua unica “Faccia” e ce la vuol mostrare da mille punti di osservazione diversa. [Read More…]

Rita Zingariello - Il canto dell’ape, 2018 | Recensione

Rita Zingariello
Pregiato. Sottile. Elegante. Femminile. Colorato. Eterogeneo. Ricco di dettagli. Un lavoro che non si perde nel rumore confuso della massa perché Rita Zingariello ama le piccole cose e assieme ai suoi musici confeziona questo nuovo disco che è un gioiellino da prendere e custodire in segreto. [Read More…]

Inschemical - S/T - 2018 | Recensione

Inschemical
Eponimo esordio per i calabresi Inschemical che decidono di dare il via alla loro carriera passando per le trame di quel pop rock accademico che negli anni del grunge e delle periferie urbane era considerato mero pop commerciale. [Read More…]

Venerdì, 27 Aprile 2018

Dead Cat in a Bag - Sad Dolls and Furious Flowers, 2018 | Recensione

Dead Cat in a Bag
I Dead Cat in a Bag sono una band difficilmente etichettabile per quanto riguarda genere, influenze o altro. Quello che possiamo dire è che un alternative folk così ben fatto lo si può ritrovare in una decina al massimo di band italiane che guarda caso arrivano quasi tutte dalla scuderia Viceversa (etichetta catanese che continua a sfornare dischi di pregiatissima qualità). [Read More…]

Martedì, 17 Aprile 2018

Barberini - S/T - 2018 | Recensione

Barberini
Arriva da Frivola Records l’album d’esordio di Barberini, pseudonimo della cantautrice Barbara Bigi. Il disco si presenta già come un disco maturo, non proprio come un vero album d’esordio. Infatti è veramente difficile poter trovare delle imperfezioni o delle sbavature, perché l’album è davvero pensato per arrivare dove deve arrivare, un po’ come una pioggia primaverile o un dolce uragano. [Read More…]

Venerdì, 13 Aprile 2018

Iacampo - Fructus, 2018 | Recensione

Iacampo
C’è poco da dire, la notizia del nuovo disco firmato Iacampo è stata proprio una bella notizia e si sa, le belle notizie mettono buon umore, un po’ come la primavera in generale, come le giornate di sole, come le prime ore del mattino quando il sole sorge e porta via una bella tonnellata di buio dagli occhi. Fructus è un po’ tutto questo e ovviamente molto altro. [Read More…]

Martedì, 10 Aprile 2018

Refilla - Due, 2018 | Recensione

Refilla
Un lavoro che sinceramente spero di agguantare fisicamente prima o poi. Mi dicono che questo disco non sia un disco. Mi dicono che invece abbia le sembianze di una capsula farmaceutica con bugiardino annesso. Mi dicono poi che aprendo la capsula vien fuori una chiavetta USB da cui poter arrivare alle origini del suono dei Refilla. [Read More…]

The Sick Rose - Someplace Better, 2018 | Recensione | Streaming

The Sick Rose
I Sick Rose stavolta se la sono presa comoda. Ben sette anni separano infatti Someplace Better dal precedente No Need For Speed. Un silenzio discografico addolcito da un unico singolo inedito e da una prescindibile serie di ristampe e di raccolte consacrate all’ormai più che trentennale periodo garage della band torinese, lo stesso descritto con dovizia di particolari da Maurizio Campisi sul suo libro dello scorso anno. [Read More…]

Furia - Cantastorie, 2018 | Recensione

Furia
Quella che leggo tra le note di copertina di questo primo lavoro di Tania Furia è un’assoluta quanto magica coincidenza. Dal suo nome d’arte che diviene Furia per passare poi alla sua carriera che approda di recente tra le attenzioni proprio di quel Maestro Luigi Albertelli che ha realizzato per noi forse una delle colonne sonore del vecchio modo di fare fiction in TV. Parliamo della sigla di “Furia, il cavallo del west”. [Read More…]

Mercoledì, 21 Marzo 2018

Barrence Whitfield & the Savages - Soul Flowers of Titan, 2018 | Recensione | Streaming

Barrence Whitfield and the Savages
Cominciano ad arrivare i primi petardi del 2018. Uno bello grosso ce lo lancia Mr. Barrence Whitfield da Boston. Anzi, stavolta da Cincinnati. Uno che alla soglia dei settant’anni canta ancora come il Mike Chandler a vent’anni. [Read More…]

Mercoledì, 14 Marzo 2018

Lou X - La realtà, la lealtà e lo scontro - 1998 | Recensione

Lou X
Ossessivo e claustrofobico. E artigianale fino al paradosso, nonostante fosse destinato a una major, La realtà, la lealtà e lo scontro è il disco che Lou X progetta dopo aver accettato di uscire dall’ombra e salire sul palco del Primo Maggio (nessuno del pubblico a casa se ne accorgerà, visto che sarà l’unico a non essere ripreso dalle telecamere) e ad aprire la data romana per i Cypress Hill. [Read More…]

Domenica, 11 Marzo 2018

David Byrne - American Utopia, 2018 | Recensione

David Byrne
Il nuovo Byrne è una gioia a metà. Il riferimento, seppur volutamente monco, è relativo ai suoi reading da lui stesso intitolati Reasons to Be Cheerful (Motivi per essere allegri) e che compendiano quanto American Utopia cerca di raccontare in musica, ovvero la nascita di un nuovo sogno americano che possa svegliare la sua terra dall’incubo Trump. [Read More…]

Martedì, 6 Marzo 2018

The Laissez Fairs - Empire of Mars, 2018 | Recensione | Streaming

The Laissez Fairs
La musica dei Laissez Fairs potrebbe essere descritta come una “doccia psichedelica”. Il suono carico di colori della band di Las Vegas è infatti una autentica psichedelia a cascata che investe l’ascoltatore in verticale, scaraventandogli addosso una cataratta di gemme rifrangenti talmente intensa da stordirlo. [Read More…]

Giovedì, 1 Marzo 2018

Monster Magnet - Mindfucker, 2018 | Recensione

Monster Magnet
Dave Wyndorf dice di aver scritto il materiale per il nuovo album con due cose bene in mente: la band che le doveva suonare e il pubblico che doveva ascoltarlo. [Read More…]

Domenica, 25 Febbraio 2018

The Primevals - Dislocation, 2017 | Recensione

Vanarin
Nel novero delle band più sottovalutate della storia, i Primevals si contendono il podio con i Savages di Barrence Whitfield. Entrambe le band sono sopravvissute con grandissima dignità all’inesorabile passare del tempo, senza mai tradire le ispirazioni iniziali ma senza mai uscire dallo stato di culto cui sono state relegate. E forse è meglio così. [Read More…]