Sabato, 14 Ottobre 2017

Pillole quotidiane: pizza e birra

pizza-e-birra.jpg
Ci sono persone “acqua e sapone” e poi quelle come me. [Read More…]

Giovedì, 22 Giugno 2017

Pillole quotidiane: quando ero il Re del beat

45-giri-dei-miei-genitori.jpg
La veritĂ  è che sono cresciuto con la musica pop degli anni ‘60 e ‘70. E questi sono alcuni dei 45 giri che da bambino ascoltavo con il mangiadischi portatile dei miei genitori. [Read More…]

Giovedì, 22 Dicembre 2016

Pillole quotidiane: Fiat Panda Neil Young

fiat-panda-neil-young.jpg
Sul finire degli anni ’80 c’erano diversi modelli di Fiat Panda. Io, per esempio, andavo in giro per la provincia con la [Read More…]

Martedì, 19 Novembre 2013

Pillole quotidiane: Working Class Hero di John Lennon

Working-Class-Hero.jpg
Oggi sono andato a un colloquio di lavoro per venditori. Sono entrato nella stanza destinata alle “risorse umane”, ho salutato e subito dopo mi sono seduto. Avevo di fronte a me una ragazza molto giovane e visibilmente avida, probabilmente alla sua prima esperienza lavorativa. Era rigida, altezzosa, parlava come un automa e faceva delle domande a mio avviso stupide. [Read More…]

Martedì, 12 Novembre 2013

Fabrizio De André - La Buona Novella (1970)

Fabrizio-De-André-La-Buona-Novella-1970.jpg
A proposito del grande Fabrizio De AndrĂ© (cantautore nato a Genova nel 1940 e scomparso a Milano nel 1999) molti dicevano che fosse il Bob Dylan italiano, ma c’era anche chi - come la mai dimenticata Fernanda Pivano - sosteneva pure il contrario, ovvero che Bob Dylan fosse il Fabrizio De AndrĂ© americano. [Read More…]

Mercoledì, 3 Aprile 2013

Pillole quotidiane: Concrete Sky di Beth Orton

Beth_Orton.jpg
Sono circa due mesi che piove. Quasi ogni maledetto giorno: dal mattino alla sera. E sembra che dio si sia quasi dimenticato della bella stagione, del profumo dei fiori, del canto degli uccelli e di questo inizio di Primavera. Sopra la mia testa c’è soltanto un cielo grigio, così denso e compatto che sembra una lastra di cemento. [Read More…]

Martedì, 12 Febbraio 2013

Pillole quotidiane: Time To Run di Lord Huron

Time-to-run-Lord-Huron.jpg
Oggi mentre ero in fila dal medico sono incappato, sfortunatamente, in una discussione tra due giovani rampanti informatori farmaceutici filo berlusconiani. Non ce l’ho fatta. A un certo punto, dopo un breve scambio di battute, sono dovuto scappare. Erano estremamente insopportabili. [Read More…]

Domenica, 27 Gennaio 2013

Pillole quotidiane: There is a Valley di Bill Fay

-bill-fay.jpg
Il 27 gennaio è la giornata della memoria. Il giorno in cui le truppe sovietiche liberarono il campo di concentramento ubicato nella piccola cittadina polacca di OĹ›wiÄ™cim (Auschwitz in lingua tedesca), luogo simbolo della follia nazista nonchĂ© della malvagitĂ  umana. Era il 27 gennaio del 1945 quando l’Armata Rossa entrò nel campo di sterminio tedesco ponendo fine a quell’assurda carneficina di ebrei perpetrata dalla Germania nazista di Hitler. [Read More…]

Lunedì, 14 Gennaio 2013

Pillole quotidiane: Cherry dei Chromatics

Chromatics-Cherry.jpg
Passo intere giornate a spremermi le meningi per cercare di trovare una soluzione a questo o quell’altro problema. Mi fermo, penso e ripenso, rischiando di mandare in fumo il cervello, o quel poco che rimane, mentre il tempo trascorre inesorabilmente. [Read More…]

Mercoledì, 2 Gennaio 2013

Pillole quotidiane: Some Things Last A Long Time di Daniel Johnston

daniel-johnston-.jpg
Ci sono cose che ti porti dentro e che mai e poi mai potrai indossare. Cose che conservi gelosamente e che mai nessuno riuscirĂ  a vedere, e tantomeno a giudicare. Cose che durano tutta la vita, insomma, come “Some Things Last A Long Time” di Daniel Johnston che dedico a tutte quelle persone che si sentono “indie” così come sono, anche senza farsi il risvolto ai jeans, per esempio. Buon 2013. [Read More…]

Venerdì, 28 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: Either Way dei Wilco

wilco-pillole.jpg
Mi sveglio e mi accorgo di essermi spostato soltanto di un centimetro. Quel poco, però, per scorgere dalla finestra che anche oggi il sole splende alto. Come al solito a darmi manforte ci sono i miei dischi, i miei libri e la mia scrivania, benchĂ© i miei ricordi siano ancora lì, immobili e imperterriti, posti a sentinella del mio letto. Poi chiudo gli occhi, per un istante, e ripenso alle parole di “Either Way” dei Wilco e tutto, improvvisamente, diventa così normale e rassicurante. [Read More…]

Giovedì, 20 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: L’Altra

laltra-different-days.jpg
All’epoca “Different Days”, appena venne pubblicato, mi convinse a metĂ , forse perchĂ© ero ancora abbagliato dalla bellezza di “In the Afternoon”. Ora invece, a distanza di alcuni anni e dopo diversi ascolti, la soglia del mio piacere si è alzata notevolmente. “Different Days”, infatti, anche se strutturalmente diverso dai lavori precedenti, è un album a suo modo stupendo. Intimo e cervellotico allo stesso tempo, come “It Follows Me Around” che ti entra lentamente nel cuore per poi [Read More…]

Martedì, 18 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: Dark dei Low

-low-band.jpg
Arriva improvvisamente nel silenzio assoluto della mia stanza togliendomi il respiro. Ho un nodo in gola e non riesco neanche piĂą a deglutire. Il cuore mi batte forte, così forte che non riconosco piĂą le cose e le persone che mi circondano. Allora mi alzo dal letto con un balzo felino, rivolgendo lo sguardo verso un punto qualsiasi della camera purchĂ© sia illuminato. Mi tocco continuamente, perchĂ© ho quasi l’impressione di aver perso il controllo del mio corpo. Cerco di riprendere il fiato, o almeno quel poco che rimane. Poi metto i piedi sul pavimento gelido muovendomi lentamente, a scatti, quasi tremando, finchĂ© non arrivo ad accendere la luce. Click! [Read More…]

Domenica, 16 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: When Your Dream Lovers Die di Townes Van Zandt

Townes-Van-Zandt.jpg
Sicuramente sarĂ  capitato anche a voi, almeno una volta nella vita, di essersi svegliati senza un sogno o un’idea alla quale aggrapparsi. E, per favore, non state lì a nascondervi dietro la vostra corazza di cartone. Purtroppo è l’umana esistenza, miei cari. [Read More…]

Venerdì, 14 Dicembre 2012

Pillole quotidiane: Lost in Space dei Luna

luna-penthouse.jpg
Era l’inverno di qualche anno fa e ricordo che passavo le mie giornate nel vuoto assoluto della mia casa polacca. Intorno tutto taceva. Non avevo nient’altro che l’amore o ciò che fino a quell’istante avevo chiamato in quel modo. Le notti erano gelide, come il mio cuore, mentre il bianco della neve sembrava riflettere i miei pensieri. Non avevo scampo: dovevo fuggire. In un baleno decisi di scappare, attraversando paesi mai conosciuti prima di allora. Mi sentivo triste, sgomento, attonito ma finalmente libero. [Read More…]

Luca D’Ambrosio


A metĂ  strada tra Dio ed Elvis


ULTIME PILLOLE



Area amministrazione