Categorie
musica

AA.VV. – Soulshaker Vol. 2 (2005)

soulshaker2.jpg
Non è nostro costume farci circuire dalla magnanimità di talune etichette discografiche, ma questo CD appena recapitatoci dalla Records Kicks di Milano ci ha alquanto sorpresi. Non tanto per l’originalità dei brani contenuti, – in fondo trattasi di episodi soul funk che si cingono di misture sonore boogaloo & rhythm’n’ blues -, quanto per la qualità di ognuna delle tracce selezionate dal bravo e avveduto Nicolò Pozzoli che mette insieme, giustappunto, sessanta minuti di canzoni per l’anima e soprattutto per il corpo. Sono diciassette i brani racchiusi in questo secondo volume di Soulshaker (titolo davvero azzeccato), tutti all’insegna di un sano revival “black” che non smette mai di entusiasmare. Sonorità vivaci e allo stesso tempo vellutate che si diffondono attraverso una miscela di passaggi davvero originali ed elettrizzanti che fanno pensare a Curtis Mayfield, ad Aretha Franklin, a Marvin Gaye, a Ike Turner, ai Parliament, ai Temptations, agli Isley Brothers e a tanti altri ancora. In questa nuovissima compilation c’è un po’ tutta la musica che, più di ogni altra, ci piace ascoltare ma anche ballare, e il merito lo dobbiamo, in particolar modo, a formazioni come Voodoo Trombone Quartet con Your pleasure is our pleasure, vibrante e intenso solco apripista che lancia subito le coordinate latin/blues/twist dell’intero disco, e come Sharon Jones & The Dap Kings che con Just Dropped In (To See What Condition My Condition Was In) sfoggia coiti di natura soul pop. Un album intenso e vibrante che, senza dubbio, rallegrerà le vostre serate estive. Allora, prendete nota: Soulshaker Vol. 2 (… and you’ll feel fine!)

ML – UPDATE N. 12 (2005-06-13)

Pubblicità

Di Luca D'Ambrosio

L'amore per un disco è un sentimento reale