Categorie
Musica Recensioni Streaming Ultime Notizie

The Jazz Defenders con due nuovi brani

The Jazz Defenders è un gruppo (jazz) di 5 elementi guidati dal pianista/tastierista George Cooper, membro anche della celebre formazione funk The Haggis Horns.

Per gli amanti del genere, il jazz inglese ha sempre avuto quel qualcosa di eccitante e unico, che va a solleticare le orecchie nel modo giusto. Il nuovo doppio singolo su 45 giri The Big ManLove’s Vestige della band britannica The Jazz Defenders non fa altro che confermare questa impressione.

The Jazz Defenders è un gruppo (jazz) di 5 elementi guidati dal pianista/tastierista George Cooper (membro anche della celebre formazione funk The Haggis Horns). Dopo aver pubblicato il loro album di debutto su Haggis Records nel 2020, il quintetto ha cercato di sfruttare al meglio il periodo di lockdown componendo nuova musica, di cui questo 45 giri è un piccolo assaggio.

Sul lato A troviamo The Big Man, un gioiellino di dancefloor jazz in cui si sentono forti le influenze degli eroi musicali dei nostri Jazz Defenders come Lalo SchifrinBlue MitchellLou Donaldson, o Donald Byrd. Cinquant’anni fa questo brano sarebbe stato definito “soul jazz”, venticinque anni fa “acid jazz”, mentre oggi basta dire che si tratta di musica ottimista e piacevole con un ritmo davvero contagioso.  

Il lato B del 45 giri è Love’s Vestige, un brano latin jazz in stile metà anni ’60 con sfumature cinematografiche che evocano immagini un po’ opache, di donne in minigonna, tizi in abiti eleganti, ombre in chiaroscuro, scooter Vespa. Un’atmosfera da club e incontri intriganti con cappuccini nei bar.

In attesa del nuovo album, non possiamo fare altro che consumare questa bellissima degustazione del mondo musicale variegato e senza età dei Jazz Defenders. (Adaja Inira)

Lascia un commento
Pubblicità