Il libro che racconta la canzone italiana ai tempi dell’EIAR (1924-44)

Franco Zanetti e Federico Pistone raccontano in un libro edito da Baldini+Castoldi la storia della produzione musicale italiana musicale italiana durante il periodo dell’Ente Italiano Audizioni Radiofoniche (1924- 1944)

È uscito per la Baldini+Castoldi il nuovo libro di Franco Zanetti e Federico Pistone dal titolo Eiar Eair Alalà, un lavoro che esplora la storia della produzione musicale italiana durante il periodo 1924-1944, coincidente con l’era dell’Ente Italiano Audizioni Radiofoniche (EIAR).

130 canzoni con i contributi di Bertoncelli, Guccini e Mollica

Il testo presenta 130 canzoni di quel periodo, molte delle quali ancora famose oggi, che hanno accompagnato la vita degli italiani attraverso la radio e i dischi.

Il libro, che vede i contributi di Riccardo Bertoncelli, Francesco Guccini e Vincenzo Mollica, fornisce schede dettagliate su autori e interpreti, descrivendo la composizione musicale e lo sviluppo del testo delle canzoni.

La riscoperta di canzoni dimenticate

Inoltre, inquadra le canzoni nel contesto storico dell’epoca in cui sono state scritte, registrate e diffuse, offrendo così un contributo alla riscoperta di un repertorio spesso trascurato e stigmatizzato come strumento del regime fascista.

Il titolo scherzoso fa riferimento al motto “Eia Eia Alalà” coniato da Gabriele D’Annunzio durante la Grande Guerra e successivamente adottato dal regime fascista. (La redazione)

Acquistalo su Amazon

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti. Grazie.