Articolo

Orso trovato morto in Abruzzo

Scoperto orso morto nella Foresta Chiarano-Sparvera. Indagini in corso per determinare le cause. Escluse per ora bracconaggio e avvelenamento. Leggi gli aggiornamenti.

Pubblicato da

Sabato 8 giugno, intorno alle 15.30, alcuni escursionisti hanno fatto una scoperta drammatica durante una passeggiata nella Foresta Demaniale Regionale Chiarano-Sparvera, in provincia dell’Aquila, nei pressi dell’area da pic-nic, ai margini dell’area contigua del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, nel territorio di Scanno. Hanno trovato un orso morto. La segnalazione è stata immediatamente inoltrata alla Centrale operativa del 112, che ha prontamente allertato la pattuglia del Nucleo Carabinieri Forestali di Sulmona e il Direttore del Parco.

Intervento immediato delle autorità

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri Forestali, i Guardiaparco, il Servizio Veterinario del Parco e i tecnici della Riserva M. Genzana. La Dr.ssa Di Pirro, durante la prima ricognizione cadaverica, ha notato alcuni segni che suggeriscono una possibile competizione fra orsi, particolarmente plausibile considerando che siamo nel periodo degli amori. Questa ipotesi è ulteriormente supportata dalla presenza di numerosi ciuffi di pelo di orso trovati nelle immediate vicinanze, che sono stati repertati e raccolti per essere inviati all’ISPRA per l’analisi genetica.

Dettagli sulla scoperta

L’animale trovato è un orso maschio adulto di almeno 10 anni e la morte sembra risalire a meno di 24 ore fa. L’orso è stato sequestrato dai Carabinieri Forestali e dai Guardiaparco e sarà trasportato all’Istituto Zooprofilattico di Teramo lunedì mattina per ulteriori accertamenti.

Esami per determinare le cause della morte

Le cause della morte potranno essere chiarite solo attraverso gli esami che saranno effettuati sia presso la Clinica di Medicina Veterinaria dell’Università di Teramo, sia presso l’Istituto Zooprofilattico di Teramo. Questi esami saranno cruciali per escludere eventuali avvelenamenti o atti di bracconaggio.

Il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, che ha diffuso la notizia e le foto dell’animale, assicura che informerà il pubblico non appena saranno disponibili i risultati dell’autopsia. La comunità resta in attesa di ulteriori aggiornamenti su questo tragico evento.

Aggiornamenti

Riportiamo, di seguito, l’aggiornamento di lunedì 11 giugno 2024, riportato dal Parco Nazionale d’Abruzzo e Molise sulla loro pagina Facebook:

Stamattina, presso l’Ospedale Veterinario didattico universitario della Facoltà di Veterinaria di Teramo, la carcassa dell’orso ritrovato morto sabato a Chiarano-Sparvera è stata sottoposta ad esame radiologico. L’esito del controllo ha permesso di escludere la possibilità che l’orso sia stato raggiunto da colpi di arma da fuoco.

Nella giornata di domani, martedì 11 giugno 2024, si svolgerà, presso l’Istituto Zooprofilattico di Teramo, la necroscopia sul corpo del plantigrado, con annesso esame tossicologico. Comunicheremo i risultati appena avremo notizie.

Fonte: Parco Nazionale d’Abruzzo e Molise

Vi terremo aggiornati circa eventuali e ulteriori aggiornamenti da parte dell’Ente. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 9 Giugno 2024

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)