Categorie
album 2021 Musica Recensioni Streaming

Gizelle Smith con il nuovo album «Revealing»

Con «Revealing», uscito il 28 maggio 2021, Gizelle Smith ha decisamente superato i limiti creativi che l’hanno tenuta troppo a lungo incasellata come un’artista puramente soul e funk.

La cantante di Manchester Gizelle Smith aveva tutte le carte in regola per diventare la nuova reginetta del funk/soul di taglio retrò; un pedigree soul dato dal padre, Joe Smith, fondatore, chitarrista e compositore dei Four Tops, celebra band americana della scuderia Motown; un soprannome a effetto, “la ragazza d’oro del funk”, affibbiatole quando irruppe sulla scena nel 2008 coi primi singoli; e due dischi sotto la cintura con forti radici nel funk & soul tradizionale.

Ma con Revealing, il nuovo e terzo album, Gizelle cambia le carte in tavola. La scomparsa improvvisa del padre mentre si preparava a registrare il disco l’ha spinta a cestinare tutto il materiale pronto e ricominciare da zero, esplorando nuove influenze musicali e complessità sonore. Il risultato è un album audace sia nella produzione che nella scrittura dei testi, e sicuramente non il classico disco per nostalgici. 

Ci sono funk & soul, a volte più marcati, come nel brano midtempo soul Maybe Baby (Loving You Was Never Ideal), o il trascinante groove di Super Star, ma più spesso sono mischiati a distorsioni psichedeliche, ispirazioni rock-pop e persino delle inflessioni country. Anche i testi si fanno più intensi, affrontando temi sociali (Riot Cars), ambientali (Miss World), e mostrando un lato più intimo e fragile della cantante (The Girl Who Cried Slow). 

Senza cambiamento non c’è progressione, e quello che rivelano le 9 tracce di Revealing è un’artista matura, che ha deciso di mettersi totalmente a nudo ed esprimere a pieno la sua libertà artistica. La performance vocale rimane piena di emozione ed intensità, ma Gizelle Smith ha decisamente superato i limiti creativi che l’hanno tenuta troppo a lungo incasellata come un’artista puramente soul e funk. (Adaja Inira)

Lascia un commento
Pubblicità