Franca Masu: il richiamo di una sirena dal cuore jazz

«Cordemar», ovvero “Cuore di mare”, è il nuovo album della cantante di Alghero Franca Masu.

  • 2Minuti
  • 349Parole

C’è un faro nella notte in cui troppa musica sembra essere sprofondata. Un faro che brilla di quella luce calda, vera, potente che si nutre molto di arte e molto poco di showbiz.

E da questo faro, di tanto in tanto ci illuminano artisti unici, dal coraggio e dalla follia lucida che solo i grandi possiedono.

E così, tra Mina che si regala un album d’autore con FossatiAntonella Ruggiero che pubblica la strepitosa – e purtroppo poco vendibile – antologia Quando facevo la cantanteMarina Rei che pubblica il nuovo album e non si piega alla promozione a tutti i costi; c’è un’artista che, nonostante i poderosi mezzi vocali e la tecnica da far invidia a molte ben più celebrate colleghe, prosegue nel suo percorso di qualità, libera da ogni logica commerciale: Franca Masu.

Un’artista recentemente premiata come massima rappresentante della cultura catalana nel mondo e che, appunto, continua a pubblicare album quasi esclusivamente in lingua catalana. Album che sono perle. Così come l’ultimo uscito: Cordemar, ovvero “Cuore di mare”. Titolo non casuale per una cantante che, sulle note del libretto, viene definita autentica sirena ammaliatrice dal grande Paolo Fresu. E la Masu, ammaliatrice, lo è davvero. Con il suo canto che miracolosamente passa dalla dolcezza alla passione, dalla pace alla disperazione, in un mare di note virtuosisticamente inarrivabili.

Le atmosfere jazzate impregnano i brani, siano essi inediti – di cui la Masu è efficacissima autrice – siano cover – firmate da nomi inarrivabili quali Piazzolla, Serrat, Lauzi, Vanoni – sapientemente reinventate anche grazie ad un parterre di musicisti strepitosi: da Luca Falomi a Massimo Russino, passando per la meravigliosa Sade Mangiaracina per arrivare a Max de Aloe, a Fausto Beccalossi e al solito Salvatore Maltana che fin dagli esordi accompagna la talentuosa cantante algherese.

E allora lasciamo che le 10 gemme di questo album ci illuminino e guidino come un faro sul mare che tracci la via per una insperata libertà artistica e personale che passando per le orecchie giunge ai nostri cuori di mare. (Carlo Cubeddu)

Lascia un commento