Categorie
album 2021 Musica Recensioni Streaming

Crushed Velvet & The Velveteers pubblicano l’album «Love & Truth»

A distanza di quasi un anno dall’ultimo singolo «As Far As We Know», esce finalmente «Love & Truth», il primo album di Crushed Velvet & The Velveteers per l’etichetta fondata dallo stesso Evans, la Vintage League Music.

Crushed Velvet è uno degli alter ego dietro al quale si cela il polistrumentista / cantautore / ingegnere del suono e produttore americano Alan Evans, noto come co-fondatore e batterista dell’acclamata band Soulive e pilastro di mille altri progetti.

A distanza di quasi un anno dall’ultimo singolo As Far As We Know, esce finalmente Love & Truth, il primo album di Crushed Velvet & The Velveteers per l’etichetta fondata dallo stesso Evans, la Vintage League Music.

Le 8 tracce che compongono Love & Truth immergono l’ascoltatore nei suoni classici del funk & soul anni 60 e 70 di città come Chicago, Detroit, Memphis o NYC. Evans suona la chitarra, il basso e la batteria, ma si circonda anche di ospiti d’eccellenza, come Darby Wolf e Neal Evans alla tastiera, la sezione fiati della BT ALC Big Band, ed una lineup di all-stars al microfono.

Come il cantante canadese Yanick che apre le danze col pezzo Really Can’t Get Over You, una leggera e soleggiata fetta di uptempo soul. Mentre Kim Dawson (della band Pimps Of Joytime), presta le corde vocali a ben 3 brani: la scoppiettante Good Thang, uscita l’anno scorso anche su 7”, la dirompente Keep On Fighting e l’emozionante ballata soul You Are My Home, che rimanda alle grandi stelle del r&b come Aretha Franklin o Gladys Knight.  

Il cantante Lyle Divinski (ex frontman della band di Denver Motet) fornisce invece una suggestiva performance in Say Their Names Be The Change, una chiamata alle armi che invita a combattere contro le ingiustizie. Mentre Saundra Williams (sì, metà del duo Saun & Starr della Daptone Records) fornisce una prova coinvolgente nella romantica Every Second Of The Day. A completare la scaletta due brani che vedono protagonista la voce di Brother GoodLove: la ballata As Far As We Know uscita l’anno scorso accompagnata da un video, e We Are Not Ok, brano di protesta dal tiro micidiale e il ritmo incendiario.

La formula non è certo nulla di mai sentito, ma la maestria dell’esecuzione sicuramente piazza Love & Truth spanne al di sopra delle mille copie carbone che sono spuntate negli ultimi dieci anni. Meglio una tradizione portata avanti con cura, che l’innovazione a tutti i costi. (Adaja Inira)

Lascia un commento
Pubblicità