Lamb. Un cult movie tra horror e racconto popolare

Ambientato in una fattoria in Islanda, «Lamb» ha come protagonisti María e Ingvar, una coppia senza figli che un giorno trova un misterioso neonato ibrido.

  • 1Minuto
  • 198Parole

Da giovedì 31 marzo 2022 arriva nelle sale italiane Lamb, il film horror-fantasy del regista islandese Valdimar Jóhannsson con Noomi Rapace e Hilmir Snær Guðnason.

Ambientato in una fattoria in Islanda, ha come protagonisti María e Ingvar, una coppia senza figli che un giorno trova un misterioso neonato ibrido. La gioia iniziale lascerà ben presto spazio all’incubo. 

Ispirato ai racconti popolari e al folklore del suo paese, l’angosciante film di debutto del regista islandese (presentato in anteprima al festival Alice nella Città e alla 74ª edizione del Festival di Cannes, dove ha vinto il Premio per l’originalità assegnato dalla giuria di Un Certain Regardaffronta temi sociali concreti, come l’essere genitori, facendo convergere il mondo umano e animale in un susseguirsi di simbolismi, allegorie e metafore.

Lamb negli Stati Uniti ha raccolto centinaia di recensioni, diventando un cult movie grazie al complicato equilibrio tra horror soprannaturale e angosciante racconto popolare, si preannuncia come uno dei film più attesi dell’anno, da guardare tutto d’un fiato e che accenderà numerosi dibattiti sulle scelte estreme e non convenzionali del regista. (La redazione)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.