Il Corpo Docenti. «Un posto sicuro» è il secondo album della band milanese

Si tratta di un disco che parla di incertezze, di mostri sotto al letto, e “del rammarico provato perché non si è mai riusciti a fare tutto il possibile per ignorarli in ogni nostra scelta”.

  • 1Minuto
  • 201Parole

Un posto sicuro è il secondo disco de Il Corpo Docenti, uscito l’11 marzo 2022 con la sapiente produzione di Divi dei Ministri.

Si tratta di un disco che parla di incertezze, di mostri sotto al letto, “del rammarico provato perché non si è mai riusciti a fare tutto il possibile per ignorarli in ogni nostra scelta”.

Un album che nasce quindi dall’impotenza, dalla sfiducia e dalla disillusione, sentimenti in parte acuiti dal biennio che tutti noi abbiamo appena vissuto, culminati nella realizzazione che non possiamo più scappare nella speranza che le cose si aggiustino da sole: ora siamo costretti ad affrontare questi mostri, anche se il solo pensiero ci immobilizza in quanto stanchi, demotivati, disarmati e impauriti.

La conseguenza, e qui capiamo il significato e la portata del titolo dell’album, diventa la tendenza a rifugiarsi nel proprio posto sicuro (che sia una casa, gli affetti o un’occupazione, purché ci faccia sentire a nostro agio, rilassati e lontani da ansie e minacce portate dal mondo esterno), e cercare di trarne il maggior beneficio possibile, consci del fatto che da soli siamo inermi di fronte ai nostri problemi. (La redazione)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.