Cktrl con un EP in bilico tra jazz, ambient e musica classica

Con uno sguardo all’India occidentale e una formazione musicale classica sia nel clarinetto che nel sassofono, con Yield – questo è il titolo del suo nuovo EP uscito il 28 ottobre 2022 – Cktrl si sforza a dare forma a qualcosa di nuovo.

  • 1Minuto
  • 216Parole

Il musicista, polistrumentista, produttore e DJ britannico Cktrl torna con un nuovo EP dal titolo Yield.

Nato dal desiderio di cambiare la narrativa intorno alla musica britannica nera contemporanea, il musicista mira con questo progetto a dare la priorità all’arte della musica autentica.

Yield è un netto allontanamento dal lavoro precedente. Si tratta infatti di un disco intimo e spirituale che in qualche modo spinge più in là i confini elettronici del jazz modale attingendo allo stesso tempo alla musica classica e barocca.

Le origini del titolo risalgono a un periodo in cui Cktrl cercava di trovare conforto in se stesso dopo un periodo introspettivo, triste e doloroso. Un progetto sostanzialmente strumentale accompagnato da una voce minima e mai invadente che trasporta l’ascoltatore in una dimensione meditativa.

Il nuovo progetto è il seguito di Zero, dodici pollici pubblicato nel 2021 che vedeva le collaborazioni con artisti contemporanei come Mereba e Anaiis.

Con uno sguardo all’India occidentale e una formazione classica sia nel clarinetto che nel sassofono, con Yield – pubblicato il 28 ottobre 2022 – Cktrl si sforza a dare forma a ciò che musicalmente finora non è stato fatto. (La redazione)

CLICCA QUI E ASCOLTA

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.