Modì. Un romantico a Roma.

Con la produzione artistica dell’ex Baustelle Fabrizio Massara, «Tsunami» è un omaggio a Torpignattara, il quartiere multiculturale di Roma che da circa vent’anni accoglie il musicista e pittore Giuseppe Chimenti.

Calabrese di nascita ma romano d’azione, Giuseppe Chimenti (in arte Modì) ci consegna un altro disco di acquerelli. Il quarto per la precisione.

Si intitola Tsunami ed è uscito, come il precedente Testa di balena, per la sua etichetta Oltre le mura Records, che di recente ha pubblicato anche gli interessanti Casilino Moonlight Orchestra di Andrea Ruggiero e Grattacieli di Basilico dei Settembre.

Tsunami è un puzzle pop di suoni e colori, che racconta l’universo di emozioni e culture custodite dai quartieri multietnici di città metropolitane, e rivisita in chiave immaginifica fatti di cronaca più o meno dimenticati.

Modì

Con la produzione artistica dell’ex Baustelle Fabrizio Massara, Tsunami è un omaggio a Torpignattara, il quartiere multiculturale di Roma che da circa vent’anni accoglie il musicista e pittore Giuseppe Chimenti.

Pubblicato l’11 maggio 2021, Tsunami è un disco che torna a farci compagnia in questi giorni di pioggia e freddo, quasi a volerci scaldare il cuore. (La redazione)

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti. Grazie.