Il meglio del funk e del soul nella compilation «The Originals 2»

Dopo il successo del primo volume, l’etichetta tedesca Golden Rules pubblica il secondo del meglio soul e del funk.

  • 2Minuti
  • 420Parole

Dopo il successo del primo volume, l’etichetta tedesca Golden Rules presenta The Originals 2, il secondo round della sua missione per portare alla luce le migliori pepite internazionali di funk & soul underground.

Da Napoli a San Francisco, passando per Amburgo, Londra e Barcellona, The Originals 2 è composto da 14 brani che spaziano da groove psichedelici a latin funk, da croccanti breaks a soul jazz, e tutte le sfumature in mezzo.

L’album si apre con gli estoni Lexsoul Dancemachine, che nel loro ultimo EP ci avevano abituati a ritmi più rilassati, mentre qui ci regalano una fetta del loro caratteristico tropical funk al fulmicotone con I Don’t Mind.

Sempre dalla nord Europa, i finlandesi The Blassics si dimostrano maestri nello scaldare l’ambiente con il brano afrofunk Slight Whining (Fast).

C’è anche la Russia in due brani: con The Vicious Seeds e il loro Wireless Party, un brano di latin funk ipnotico, e gli Amazin’ 5 con la super-funky Money.

La California è rappresentata anch’essa in due tracce: nel brano soul in stile anni ‘70 Brothers and Sisters of the World Unite!” di Chris Lujan & Electric Butter feat. Andre Cruz& Brother Jonez e in Copacetic di J.A.S. Ricci Quartette, uno dei due brani che, insieme a Seven Noisettes degli svizzeri Kind & Kinky Zoo, regala agli ascoltatori una performance spettacolare di flute funk dal gusto psichedelico.

Dalla Spagna invece provengono i suoni deep funk diPlata O Plomo di The Blaxound e il morbido soul-jazz di Instead Of Number 5 di Joe Sturges & Lucas De Mulder.

Ma arriviamo finalmente all’Italia, con la Funkool Orchestra da Napoli e il boogie-funk in stile Blaxploitation di Boogie With Your Baby, ma anche con Alex Puddu ed il suo Windsurf,  un’immersione nell’electro-funk anni ’80.

Direttamente da East London, invece, entra in scena la band di recente formazione Wonder 45 che presenta Wonderland, un classica ballata soul.

È infine il turno della Germania con i groove esotici di Tahin della band emergente di Amburgo TOYTOY e le vibes enigmatiche di Horizon dei Poly Poly.

Una compilation internazionale per tutti i palati, per i puristi del funk, ma anche per gli ascoltatori occasionali. Buon viaggio! (Adaja Inira)

CLICCA QUI E ASCOLTA

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.