Luciano Spalletti è il nuovo allenatore della nazionale italiana di calcio

È Spalletti a prendere il posto del dimissionario Mancini. Dopo qualche giorno di concitazione, la FIGC ha finalmente annunciato il nuovo commissario tecnico della nazionale di calcio.

Pubblicato da

Dopo qualche giorno di concitazione, per un possibile contenzioso con il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, la FIGC ha finalmente annunciato il nuovo allenatore della nazionale di calcio italiana: Luciano Spalletti.

L’ex allenatore del Napoli, campione d’Italia 2022-2023, prende quindi ufficialmente il posto del dimissionario Roberto Mancini a partire dal primo settembre 2023.

Chi è Luciano Spalletti

Cresciuto nelle giovanili della Fiorentina e del Cuoiopelli, Luciano Spalletti (Certaldo, 7 marzo 1959) debutta come calciatore nel 1982 con il Castelfiorentino, passando successivamente nell’Entella Bacezza, con la quale raggiunge la serie C2, e poi con lo Spezia in C1. Dopo una parentesi al Viareggio, si trasferisce all’Empoli dove chiude nel 1993 la sua carriera all’età di 34 anni.

Dopo aver chiuso la carriera da calciatore, Luciano Spalletti diventa allenatore guidando l’Empoli dal 1994 al 1998, ottenendo la promozione in Serie A e una Coppa Italia Serie C. Inoltre, sono diverse le squadre che guida tra il 1998 e il 2005, tra queste ci sono Udinese, Sampdoria, Venezia e Ancona.

Nel suo secondo periodo all’Udinese (2002-2005) ottiene un quarto posto ne campionato di calcio di Serie A 2004-2005. Successivamente, alla Roma (2005-2009), vince due Coppe Italia e una Supercoppa italiana.

Tra i club allenati c’è anche lo Zenit San Pietroburgo (2009-2014), con il quale ottiene diversi successi, sia in coppa che in campionato. Dal 2016 al 2017 torna ad allenare la Roma, mentre nel biennio 2017-2019 guida l’Inter.

Ma è Napoli che ottiene la consacrazione di miglior allenatore d’Italia: giunto nel team partenopeo nel 2021, conquista il massimo campionato italiano di calcio nella stagione 2022-2023. Sebbene abbia vinto lo scudetto, Spalletti decide di prendersi un po’ di riposo e quindi di rinunciare ad allenare i suoi campioni.

A distanza di alcuni mesi da quella sofferta decisione, l’ex allenatore del Napoli accetta di diventare il nuovo commissario tecnico della nazionale italiana di calcio in seguito alle dimissioni di Roberto Mancini.

Un’occasione unica e troppo importante da farsi sfuggire, nonostante il suo ex Presidente De Laurentiis si appelli a una penale relativa a una clausola rescissoria tra Spalletti e il club partenopeo.

Il contratto tra Spalletti e la FIGC

Secondo quanto appreso dalla Gazzetta dello Sport, l’allenatore toscano sarà legato contrattualmente alla Federazione Italiana Giuoco Calcio fino a settembre 2026. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 18 Agosto 2023

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)