«10 lettere» di Andrea Cavina

Con il suo album d’esordio «10 lettere», il chitarrista-compositore Andrea Cavina tocca le corde del cuore.

  • 2Minuti
  • 246Parole

Andrea Cavina pubblica il suo primo disco totalmente strumentale intitolato 10 lettere, riprendendo lo stile Einaudiano e dipingendo con sei corde quadri immaginifici e pieni d’ispirazione.

Un album da ascoltare in qualsiasi occasione, adatto per luoghi pieni zeppi di cultura, relax, voglia di scoprire. Qualcosa di estremamente serio e leggero, soffice, che arriva direttamente alle orecchie e al cuore; senza troppi fronzoli, senza cadere mai nel banale, regalando grandi emozioni e un senso di pace che, traccia dopo traccia, trasporta l’ascoltatore in dei mondi pieni di colori e gioie.

Ogni brano ha il suo perché, il suo motivo d’essere che va oltre il semplice componimento, una lettera – appunto – da dedicare a un amico, a un amore, auna stagione, a un avvenimento, q una qualsiasi cosa riconducibile all’anima.

10 lettere ti si appiccica addosso e non si scolla più, rende giustizia alla profonda voglia di scoprire qualcosa di nuovo che affonda le proprie radici in un piccolo grande universo come quello chitarristico.

Un album consigliatissimo per chi vuole amare un certo tipo di musica fatta di cuore e sentimenti, quelli veri. Consigliato per chi cerca ispirazione o per tutti coloro che non vogliono mai fermarsi all’apparenza musicale fatta di plastica e sentimenti vuoti.

10 lettere è uno dei dischi che dovremmo avere in tutte le nostre librerie musicali e nei nostri scaffali purtroppo impolverati. Un esordio che tocca le corde del cuore. (Lorenzo D’Antoni)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.