Mani sulla bocca. La protesta della Germania ai Mondiali di calcio in Qatar

Un gesto per protestare per le attuali condizioni in Qatar in materia di diritti umani e civili, ma anche contro la censura imposta dalla Fifa.

  • 1Minuto
  • 156Parole

Sono iniziati i mondiali di calcio del 2022 in Qatar e non mancano, da parte di alcuni nazionali partecipanti, le polemiche per le attuali condizioni in materia di diritti civili e umani del Paese della penisola araba che sta ospitando il grande evento sportivo e mediatico.

Polemiche e contestazioni che però sono state zittite ufficialmente dall’organizzazione e dal Qatar in cui si tiene, dal 20 novembre al 18 dicembre, la ventiduesima edizione del campionato mondiale di calcio 2022.

Tuttavia, durante la partita Germania-Giappone di mercoledì 23 novembre, la nazionale tedesca ha deciso di protestare facendosi ritrarre nella foto di squadra, scattata prima dell’inizio dell’incontro, con le mani sulla bocca.

Il nascondersi la bocca con la mano è rivolto anche alla Fifa che ha minacciato sanzioni sportive alla nazionale tedesca di calcio qualora il capitano, Manuel Neuer, avesse indossato al braccio la fascia “One Love”.

Attraverso questo articolo di Amnesty International puoi avere un’idea sulla situazione dei diritti umani in Qatar. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.