I Tristi con il nuovo singolo «Il ritorno al cimitero»

In attesa del primo album, Simone Cavazzoni Pederzini (alias I Tristi) pubblica il nuovo singolo dal titolo «Il ritorno al cimitero».

  • 2Minuti
  • 248Parole

I Tristi è lo pseudonimo scelto dal ligure Simone Cavazzoni Pederzini per intraprendere nel 2017 il suo progetto solista e indipendente come musicista.

Tutto nasce mettendo online su YouTube Palazzi, traccia che fa guadagnare al suo progetto una discreta visibilità al punto che, due anni dopo circa, esattamente nella primavera del 2019, Simone e i suoi sodali di palco (Elena e Alex) conquistano addirittura il primo posto al contest per emergenti del Concertone romano del Primo Maggio, esibendosi davanti a una piazza San Giovanni piena all’inverosimile, come oramai – visti i tempi che stiamo vivendo – è solo nei nostri lontani ricordi.

Dopo la bella ed emozionante performance a Roma in diretta Rai TV, Simone ha continuato – sempre sotto la sigla I Tristi – a fare musica autoprodotta nel suo studio casalingo di Milano, portando in giro nei club italiani – finché è stato possibile, ovviamente – canzoni come Lucida, Autostrade, Imperia, Pulsa, Ciao1, Vimodrone, L’ultima notte dell’anno e la stessa Palazzi.

Arriva oggi, 26 gennaio 2022, il suo nuovo singolo intitolato Il ritorno al cimitero, pezzo chitarristico d’estrazione new wave che mette in scena tutto l’immaginario poetico e disilluso de I Tristi incentrato sul vuoto sociale, sulle mode e sulle piccole cose.

Missato e masterizzato da Michelangelo, Il ritorno al cimitero è stato scritto e prodotto dallo stesso Simone Cavazzoni. Un brano che sembra essere il preludio del primo, atteso album de I Tristi. Nell’attesa, gustatevi questo nuovo singolo. (La redazione)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.